Acconciature

65 tagli di capelli corti ricci: sbarazzini, simpatici ed originali!

L’estate non è poi così lontana, forse è giunto anche il momento di iniziare a pensare al taglio che vorrai “indossare” quando il caldo inizierà a farsi sentire e vorrai che la tua chioma sia carina, attraente, trendyssima ma anche, e soprattutto, comoda!

1 di 65

Un bel taglio corto farà proprio al tuo caso. E se vuoi che sia anche simpatico ed originale oltre che comodo, pensa ai capelli ricci corti. Quindi: non aver paura dei cambiamenti e cerca di trovare il taglio di capelli ricci corti che più si addice al tuo viso (alla sua forma, soprattutto!). Ricorda che non esiste forma di viso che non abbia un taglio di capelli corti ricci che non possa valorizzarlo.

Qui ti proponiamo alcuni tagli di capelli corti ricci che finalmente ti solleveranno dal fastidioso problema di dover sempre legare i tuoi capelli quando il sole ed il caldo si sostituiscono al freddo intenso della stagione invernale perché altrimenti l’alternativa sarebbe un altrettanto fastidioso sudore provocato dai capelli lunghi che ti si appoggiano e coprono collo e spalle. I tagli che ti proponiamo sono tutti “freschi”, sbarazzini e, soprattutto, anche molto facili da gestire.

Frizzantini ed ammiccanti sono davvero molti i nostri tagli di capelli corti ricci , infatti, contrariamente al pensiero comune, i capelli ricci possono guadagnare veramente tanto “valore aggiunto” da un bel taglio corto, sia cortissimo (alla maschietto) di orientamento boyish, che meno corto, ad esempio un long bob se questo si adatta meglio al nostro volto, piuttosto che alla nostra personalità.

Sfoglia attentamente la nostra photogallery e potrai conoscere tutti i tagli di capelli corti ricci più trendy per la prossima primavera/estate 2016.

Se avete già i capelli ricci naturali, chiudete nel cassetto tutte le vostre timidezze e osate un bel taglio corto o cortissimo, abbiate fede: sarà molto sexy e glamour, renderà speciale il vostro look ed aggiungerà personalità al vostro hair style. Non dimenticate MAI che “il ricciolo” è sempre stato sinonimo di sensualità, voluttà e femminilità.

I capelli corti ricci : non meno eleganti e sensuali di quelli lunghi

Il taglio corto non sottrae ne voluttà ne sensualità (e neanche eleganza) ai capelli ricci, anzi, spesso può mettere in risalto una capigliatura ribelle, a maggior ragione su una chioma sana e curata, perché i riccioli saranno morbidi e dotati di elastica dinamicità.

Fondamentalmente i capelli corti ricci più in voga al momento sono di due tipi: taglio molto corto, “alla maschietto”, oppure un taglio a caschetto, magari anche un long bob o, perché no, un carré. Questi meno corti, possono arrivare al massimo alle orecchie.

I capelli corti ricci “alla maschietto”

Chi ha voglia di osare farà bene a rivolgersi a questo tipo di taglio che da un’impronta più “forte” alla propria personalità. Ha il vantaggio di aggiungere grinta al proprio look ma contemporaneamente di non sottrarre personalità.

I capelli corti ricci con long bob

Chi è meno propensa allo stravolgimento del proprio stile può orientarsi, invece, verso il long bob, che non è meno di tendenza rispetto al taglio cortissimo e lo si può impreziosire con una frangia che, al contrario del resto dei capelli, può essere liscia ma anche frizzantina, riccia al naturale.

Fantastiche acconciature da fare a casa

I capelli ricci lunghi emanano del fascino, indiscutibilmente, il problema arriva quando bisogna averne cura; domarli diviene un’impresa da action movie, perché il capello riccio è fondamentalmente ribelle e quando scende l’umidità tende a diventar assai crespo. Ciononostante se impariamo a trattarli potremo, senza eccessivo sforzo, sfoggiare i nostri capelli ricci lunghi, morbidi e lucenti.

Cosa occorre per queste acconciature per capelli lunghi ricci

capelli ricci

Devi esser certa di poter disporre di:

  • Spray
  • Maschera idratante per capelli
  • Balsamo
  • Elastico
  • Forcine

Ciò che dobbiamo ricordare sempre per prenderci cura dei nostri capelli lunghi ricci (sono sempre le stesse cose) è: proteggiamo i capelli se sono esposti al sole e quindi ai raggi ultravioletti, quando li laviamo utilizziamo sempre uno shampoo  apposito per capelli ricci e nutriente, ricordiamoci di utilizzare il balsamo apposito ed una maschera idratante perché li nutrisca, elimini il crespo e ci eviti l’utilizzo del phon troppo di frequente. Vediamo adesso come possiamo realizzare queste fantastiche tre pettinature per i nostri capelli ricci lunghi.

Realizziamo uno chignon

Prediamo un bell’elastico e formiamo una coda a mezza altezza, che però deve essere morbida, quindi senza tirare troppo i capelli. Poi prendiamo una ciocca dalla coda appena fatta e arrotoliamola, quindi andiamo all’estremità  di questo rotolo di ciocca e prendendolo tra due dita, tiriamo il capello di maggior lunghezza: si avrà la formazione di uno chignon abbastanza piccolo. Agganciamolo in testa con una forcina.

Questa operazione va ripetuta molte volte con tante ciocche che saranno rimaste nella coda per avere la formazione di molti chignon piccoli, ognuno dei quali fissato con la propria forcina. Avremo realizzato così un carinissimo chignon in modo semplice con i ostri capelli ricci lunghi.

Realizziamo una pettinatura Pompadour

La pettinatura alla Pompadour è di facile realizzazione: sarebbero sufficienti anche solo delle forcine per tenerla fissata, ma noi partiamo dal concetto di non essere delle professioniste ed utilizziamo un elastico. In primis raccogliamo tutta la chioma e portiamola indietro, a livello della nuca, a mezza altezza o, se si desidera più volume, anche più in alto. Lasciamo solo i capelli davanti liberi. Fissiamo per benino tutti i capelli indietro con delle forcine e poi sbizzarriamoci seguendo il nostro istino e la nostra creatività per sistemare le ciocche davanti come meglio crediamo.

La treccia: un’altra soluzione per i capelli ricci lunghi

Un’ulteriore fantastica pettinatura per chi ha i capelli ricci lunghi è sicuramente la treccia. Per prima cosa spazzoliamo per benino i capelli ed ammorbidiamoli con una crema. Poi portiamoli tutti verso il lato dove si vuole la treccia e spartiamoli in quattro sezioni, tutte uguali, e poi iniziamo a fare la treccia. Una volta finita, la fissiamo con un elastico.

Un’alternativa valida è quella di fare una treccia piccola fissandola attorno alla nuca, per poi lasciare tutti gli altri capelli sciolti. Oppure, ancora, lasciamoli interamente sciolti, così, spruzzandovi sopra un po’ di spuma (da asciutti) otteniamo un risultato morbido per i riccioli, poi arrotoliamo delle ciocche di grandi dimensioni su dei bigodini cartacei e asciughiamoli con il phon per alcuni minuti, aspettando che si raffreddino. Infine togliamo i bigodini e modelliamo i capelli con le nostre dita per conferirgli lo stile che preferiamo.

Partiamo da un dato di fatto che, allo stato attuale delle cose, ci sembra incontrovertibile: a vincere, nel 2016, sarà certamente l’effetto spettinato, che favorirà pertanto le donne che potranno valorizzare il proprio look dando il via libera a ricci a tutto volume. Si tratta di un must che non interessa solo le acconciature capelli ricci 2016, ma che ha ampiamente riguardato i riccioli delle ultime stagioni e, in particolar modo, quelli dell’inverno 2015.

Si noti altresì che l’effetto spettinato non è certamente una prerogativa di tendenza dei capelli ricci. Se ci seguite da diverso tempo sapete molto bene quanto sia importante che l’effetto easy e spettinato possa essere replicato in altre tipologie di chioma (dal liscio al mosso, dal corto al lungo): ne parleremo in altre sedi, per piacere a tutte le donne che non hanno i capelli ricci e non possono esaudire la loro curiosità in questo focus!

Ricci a cascata

Introdotto quanto sopra, ricordiamo che, naturalmente, lo “spettinato” non vale per tutte le donne, e – soprattutto – non tutti gli stilisti sembrano essere ben propensi a lasciare alla natura e al caso la forma della chioma. Alcuni di essi (come Jean Louis David) ha ad esempio puntato sforzi e attenzione sui ricci sensuali e ben definiti, che possano cadere a cascata sulle spalle e sulla schiena.

Per poter favorire il raggiungimento di un simile stile, oltre a un taglio opportuno prodotto dal vostro parrucchiere di maggiore fiducia, è possibile procedere all’applicazione di prodotti specifici e trattamenti ad hoc, come ad esempio quelli senza risciacquo, le linee modellanti, le mousse, e così via.

Ricci da pixie cut

Come ben sanno tutte le nostre più affezionate lettrici, i capelli ricci non sono solamente un’esclusiva delle chioma più estese (anzi!). I pixie cut, per esempio, possono essere prestati facilmente a una delle tendenze di riferimento in ambito “riccio”: è sufficiente procedere un taglio corto che lasci “spazi” alla formazione dei riccioli. Il risultato sarà un look in continuo movimento. Un mosso che non tradirà in nessuna occasione, da quelle più comuni a quelle più importanti.

Come fare i capelli ricci (a casa)

Non tutte le donne sono fornite di capelli ricci “naturali”. Per alcune donne si tratta di un punto di approdo particolarmente complesso, e il punto di partenza (liscio o lievemente mosso) potrebbe non favorire un simile passaggio al movimento. Fortunatamente, anche in questo caso, non sono pochi gli strumenti che possono aiutarci al passaggio al riccio, ponendoci al riparo da figure magre sul fronte dell’estetica.

Ad esempio, in commercio potete trovare alcuni accessori indispensabili come i ferri arricciacapelli, facili da utilizzare, con manici atermici, e in grado di rendere personalizzabile e flessibile proprio look attraverso la scelta dell’ampiezza dei ricci, e del loro livello di complessità. Si può inoltre far ricorso ai vecchi e cari bigodini, oggi proposti in versione elettrica autoriscaldanti, per poter regalare un look perfetto, anche a casa, in pochi minuti. Anche per quanto concerne i bigodini, val la pena ricordare che potreste acquistarne più opportunamente qualche modello più flessibile e moderno, che possa agevolare l’individuazione della grandezza giusta per lo stile del momento.

Se poi volete, potete cercare di ottenere un effetto riccio (o, per lo meno, molto mosso) attraverso il c.d. “Tousled Bed-Head”. Si tratta di una tecnica facile e pratica, della quale abbiamo parlato anche in passato, e che prevede la realizzazione di un mosso imperfetto semplicemente raccogliendo i capelli in un torchon, e dormendoci sopra. L’effetto spettinato naturale sarà garantito!

I capelli ricci fanno veramente per me?

In fase conclusiva, non possiamo che domandarci se i capelli ricci facciano veramente – o meno – per tutte le donne. Si tratta di una domanda da “un milione di dollari” (o di euro!) ed è ben difficile cercare di fornire una risposta concreta e pratica in poche righe.

In primo luogo, se avete i capelli ricci naturali, non c’è niente di meglio che sfruttare le loro specifiche caratteristiche rigettando la tentazione di provare un liscio: a seconda della tipologia di capello, la ricerca del liscio perfetto sarebbe impossibile e, oltretutto, sarebbe un peccato sprecare una capigliatura naturale così attraente!

Se invece avete i capelli lisci o poco mossi, il passaggio al riccio potrebbe essere più facile rispetto a quanto potrebbe avvenire in senso inverso. Come abbiamo visto qualche paragrafo fa, è sufficiente fare incetta di prodotti arricciacapelli e disciplinanti disponibili a poche decine di euro in commercio, e gestirli secondo le indicazioni del vostro parrucchiere.

Detto ciò, i capelli ricci possono comunque essere modellati a piacimento. Cercate pertanto di condividere con il vostro parrucchiere la possibilità di poterli sfilare e scalare opportunamente. L’obiettivo di stile dovrebbe essere il raggiungimento di una impressione di leggerezza e di dinamismo: dunque, al bando tutti gli stili che appesantiscono la figura, soprattutto se non sono gestiti adeguatamente mediante una scalatura nelle zone che “contano”.

1 di 65

Previous ArticleNext Article