Capelli corti

Caschetto, guida ed esempi per realizzarlo a dovere: 50 foto da condividere!

Una guida semplice per poter realizzare un caschetto sempre perfetto sulla vostra chioma. Date un occhiata a tutte le foto per trovare l’idea più originale!

1 di 48

Vi piacciono i caschetti retrò? A nostro giudizio, rappresentano un incredibile modo per potersi donare un look vintage raffinato ed elegante, facilmente spendibile in diverse occasioni e, soprattutto, veloce da realizzare. Perché allora non considerare realmente la possibilità di poter “abbracciare” un caschetto retrò, magari rendendolo protagonista del vostro prossimo Natale e Capodanno? Ma come realizzarlo?

Prima di lasciarvi con la nostra fotogallery di oggi, vi ricordiamo che effettuare la replica di un perfetto caschetto retrò in pieno stile anni ’30 è molto facile. Sarà infatti sufficiente ricreare delle onde molto ben strutturate, partendo da un accurato lavaggio. Utilizzate dunque dei balsamo e degli shampoo appositamente realizzati per poter dare un effetto lisciante e che, contemporaneamente, possano ben nutrire il capello, aiutando la messa in piega e preparando la chioma ad essere facilmente domabile con gli altri comuni strumenti di cui disponete a casa vostra (spazzola, phon, ferro, ecc.).

Una volta lavati i capelli con i prodotti sopra ricordati, procedete con l’asciugatura. Sarà sufficiente tamponare delicatamente la chioma con un asciugamano che vi aiuterà ad eliminare gli eccessi d’acqua. Una volta fatto ciò, vaporizzate sui capelli uno spray lisciante che possa permettervi di asciugare i capelli scoraggiando il tanto temuto crespo e rendendoli maggiormente docili alla messa in piega. Con il phon provvisto di beccuccio, asciugate inoltre il caschetto aiutandovi con una spazzola, e tirando una bella linea laterale, precisa e rigorosa come non mai.

Superato anche questo step, siete ad ottimo punto. Armatevi di un ferro arriccia capelli di qualità, che abbia un diametro non troppo grande, e dividete le ciocche dei capelli in sezioni orizzontali, dove potrete realizzare dei ricci. Pettinate le ciocche con delicatezza e, dopo poco, le vedrete trasformare in pratiche onde.

Il vostro lavoro è quasi finito. Non vi resta che definire al meglio il tutto aiutandovi con delle pinze a farfalla e, naturalmente, con il pratico ricorso alle vostre mani. Applicate dunque una pinza su ogni onda formata, definendo meglio la cresta e spruzzando abbondante lacca. Effettuate l’operazione continuativamente, fino a quando saranno definite tutte le onde. Lasciate quindi riposare un po’ l’acconciatura prima di togliere tutte le pinze.

Quali sono i migliori bob asimmetrici?

Sfogliando la nostra fotogallery vi renderete conto di quanto ampie possano essere le scelte dei bob asimmetrici, veri e propri simboli di stile, soprattutto se adottati in simbiosi con capelli leggermente mossi, alla ricerca di un migliore dinamismo.

I bob asimmetrici possono d’altronde ben prestarsi a qualsiasi tipo di viso. Grazie alla loro facilità di personalizzazione e grazie alla possibilità di giocare semplicemente con volumi o ciuffi più o meno estesi, riuscirete certamente a individuare l’alternativa più propizia per poter esaltare i vostri punti di forza di bellezza, e celare magari qualche piccolo difettuccio estetico.

Che si tratti di bob asimmetrici valorizzati attraverso un bel ciuffo o una frangia, con capelli mossi o lisci, con colori scuri o chiari, siamo sicuri che tutte le donne potranno sfoggiare con convinzione un bob asimmetrico fin dalle prossime giornate, andando così a caratterizzare in maniera più univoca e creativa i propri stili di capelli autunnali e invernali.

Dunque, vi rimandiamo all’analisi della nostra galleria fotografica, dove troverete certamente degli ottimi spunti di partenza per poter rivisitare il vostro stile di capelli e cercare così di abbellire ulteriormente il proprio look in vista della fine del 2015. Una volta individuati uno o più stili di capelli che potrebbero far per voi all’interno del ventaglio dei bob asimmetrici, vi consigliamo di effettuare un’attenta analisi sul risultato che potrebbe essere ottenuto con la concreta adozione sul vostro capo.

Il nostro consiglio è naturalmente quello di effettuare una simile valutazione in compagnia del vostro parrucchiere di maggior fiducia, e studiare con lui delle possibili (ma probabili!) modifiche dello stesso stile. È sufficiente qualche millimetro in più o in meno, un ciuffo più o meno esteso o una scalatura più o meno eccessiva, per poter ottenere i risultati più gradevoli.

Nuovo approfondimento sul mondo dei caschetti

Un taglio di capelli che non passerà mai di moda e che, declinato nella versione più corta che abbiamo ora il piacere di sottoporvi, potrà ben assicurarvi un look super chic facile da ricreare e da mantenere, e utile per pote rendere il vostro stile non solo straordinariamente comodo da indossare, quanto anche e soprattutto di facile personalizzazione e declinazione su quelle che potrebbero essere le vostre reali caratteristiche di pregio. È proprio per questo motivo, e per confortare le vostre impressioni di bellezza, che oggi abbiamo il piacere di condividere con voi una fotogallery con fantastici scatti che vi mostreranno altrettanti modi per poter indossare e portare con disinvoltura i caschetti corti. Simboli di bellezza, di femminilità, di sobrietà e di ordine, che tante donne in tutto il mondo hanno già avuto modo di apprezzare e di utilizzare per poter esaltare il proprio charme.

Proprio attraverso la nostra fotogallery di oggi siamo certi che riuscirete a farvi un’idea di quella che potrebbe essere la vostra prossima acconciatura: un bob corto potrà certamente essere l’ideale per poter effettuare un gradevole restyling nel corso della prossima stagione, andando a cercare e ottenere un migliore effetto estetico, sia con i capelli lisci che con i capelli lievemente mossi.

Dunque, non ci resta che consigliarvi di guardare con attenzione gli scatti che abbiamo selezionato per voi, e cercare di individuare una o più alternative che potrebbero apparentemente fare al caso vostro. Fatto ciò, cercate di condividere con il vostro parrucchiere la possibilità di poterli ricreare realmente sulla vostra chioma, adattandoli ai vostri punti di forza.

Visto che ci siete, cercate di condividere con il vostro parrucchiere i migliori “trucchi” per cercare di mantenere ulteriormente in ordine un simile stile. Il bob corto non richiede specifiche manutenzioni – siamo certi che riuscirete ad averne una perfetta cura senza particolari traumi – ma è comunque opportuno cercare di studiare un piccolo percorso di benessere per i vostri capelli, individuando i migliori prodotti in commercio, e le tecniche più utili per poterne avere la giusta cura.

1 di 48

Previous ArticleNext Article
Informazioni biografiche