Colore capelli, il parere dell’esperto per il 2015!

Qualche focus sul “migliore” colore di capelli per il prossimo mese, grazie al parere di un esperto!

colore capelli esperti colore-capelli-esperti

State cercando un colore di capelli particolare con il quale stupire amiche e colleghe per il vostro 2015 da sogno? Probabilmente l’individuazione della “giusta” tonalità è una ricerca utopistica ma… a niente costa cercare di comprendere cosa ne pensano i migliori esperti del settore, scoprendo anche qualche piccola curiosità sui colori must have per l’anno recentemente cominciato.

Per cercare di arrivare all’individuazione del colore giusto per il 2015 Vogue ha domandato un parere esperto a Salvo Filetti, notissimo hair design per Compagnia della Bellezza e L’Oreal Professionnel, scoprendo che nel corso dei prossimi mesi a dominare saranno le “sfumature di biondo e non solo biondo”, e puntando gli occhi (e l’impegno) su due colori particolari: il marsala e il ronze.

ronze-0 ronze-0

Leggi anche: Come NON usare la piastra se volete salvare i vostri capelli

Per quanto concerne il primo, il marsala, Filetti ricorda che “certamente essendo una nuance rossa raffreddata da pigmenti violino, nel suo colore totale potrebbe essere vissuta come eccentrica e di nicchia, ma può in realtà essere vista come una semplice sfumatura a posizionamento naturale alle punte: rappresenterebbe così una delle nuances splendide per le pelli beige e olivastre sia chiare che scure, alternative al rassicurante bronde”.

ronze-1 ronze-1

Via libera anche al ronze, la via di mezzo tra il rosso e il bronzo. Un colore che Filetti ricorda essere particolarmente amato dai preraffaelliti e, oggi, nato per “ingentilire” e riscaldare le nuance scarlatte, “accordandole in particolar modo alle pelli chiare, avorio, pesca (in tanti casi ricche di efelidi). Nei nostri saloni Compagnia della Bellezza i nuovi rossi ‘ronze’ tecnicamente vengono stemperati dall’oro già nel colore di fondo. Sono poi resi intensi e vibranti da microscopiche e invisibili ciocchette interne più chiare (nei toni oro rosso) e più scure (nei toni cioccolato al latte). Questa tecnica a blush determina un risultato compatto intenso e profondo”.

Leggi anche: Il biondo d’inverno, quale nuances scegliere?

Il 2015 si confermerà inoltre l’anno delle decolorazioni, con le varie declinazioni in shatush, meches & co. In quest’ottica, il panorama di alternative è praticamente infinito. Pertanto, il nostro consiglio non può che essere quello di ricorrere a una consulenza attenta e specifica con il vostro parrucchiere di riferimento, finalizzata a individuare il “vostro” miglior taglio e, di conseguenza, indossare un hairstyle che possa essere combinato gradevolmente con i vostri punti di pregio.

Come più volte ripetiamo: solamente un colloquio chiarificatore con il vostro parrucchiere riuscirà a consentirvi l’approdo a un risultato finale straordinario. Non dimenticatelo!

Fonte: Vogue