Connect with us

Nuovi tagli di capelli 2016 su CapelliStyle.it

Colore capelli, tutte le anticipazioni e le tendenze per il 2017

Tendenze

Colore capelli, tutte le anticipazioni e le tendenze per il 2017

Nuove anticipazioni sulle migliori tendenze di colore capelli per i prossimi mesi!


1 di 63

colore-capelli

Il 2016 è appena iniziato, ed è giunto il momento più proficuo per cercare di elaborare qualche anticipazione in tema colore capelli – più o meno definitiva! – sul look che verrà. E sebbene non sia affatto possibile cercare di fornire una risposta univoca al bivio biondo/bruno, è comunque possibile cercare di orientare le proprie scelte verso una tonalità più scura dell’attuale, che tuttavia non sia ponderata verso un’impressione cupa e tetra, ma possa bensì rappresentare la base di partenza per poter sfruttare adeguatamente la tendenza del contrasto luminoso.

Le tonalizzazioni delicate e di grande personalità, permetteranno infatti alle donne più attente alla moda di poter sfoggiare un look riflettente, luminoso, ideale per poter rinfrescare il proprio vecchio colore con un nuovo stile. Detto ciò, non mancheranno certamente le sperimentazioni in tema di nuovi colori capelli o, meglio, dell’accentuazione di qualche anteprima già valorizzata nel recente passato. Si assisterà pertanto a una proposizione più convinta delle tonalità rosso retro, viola elettrico, bianco, grigio, lilla, verde e tanto altro ancora. Il tutto, ovviamente, da declinarsi sulla base delle mode del periodo e dell’ambiente che si sceglie di frequentare. Occhi aperti anche sul periodico richiamo allo stile vintage, che nel 2016 potrebbe trovare la naturale esplosione. I colori del 2017 ricorderanno, in altri termini, quelle imposte tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta, con frangia e ciuffo che faranno impazzire le amanti degli stili, prediligendo il secondo alla prima.

IMG_5962

Non mancheranno infine anche i richiami agli anni Ottanta. Dunque, abbinare a un bel colore di capelli alla moda, e moderno, uno stile scalato, con punte alleggerite, ciuffo sulla fronte importante, per dare carattere e personalità al proprio look. Un liscio da alternare al mosso, senza appesantire la chioma con il ricorso eccessivo a piastre e altri strumenti, potrà fornire la chiave del vostro successo. Detto ciò, abbiamo voluto ampliare le vostre opportunità di scelta attraverso una nuova fotogallery tutta da vedere e scoprire. Fate un giro tra gli scatti che abbiamo selezionato per voi, e cercate di comprendere quale sarà lo stile che potrebbe essere in grado di divenire la vostra nuova base di elaborazione. Le tendenze che stanno per arrivare!

trendy-rose-quartz-hairstyles-to-wear-this-spring

Di colore capelli abbiamo parlato più volte, anche nel recente passato. Ed è oggi giunto il momento di rafforzare le anticipazioni che avevamo formulato, attraverso la presentazione di alcune tonalità che potrebbero – il condizionale è d’obbligo! – sostituire almeno in parte alcuni degli stili preferiti dalle donne più attente alla moda, come lo shatush o l’ombre hair. Quali saranno, in altri termini, i colori capelli più al “top”? Per poter rispondere a questo quesito – come d’altronde abbiamo già fatto lo scorso anno – ci possiamo ben riferire alle previsioni di Pantone, uno dei punti di riferimento globali nel settore. La società ha infatti previsto che le nuance grigie, potrebbero presto esser sostituite dal Rosa Quartzy e dal Serenity.

In particolare, il Rosa Quartzy è una tonalità di rosa molto delicata, mentre il Serenity richiama un azzurro ceruleo, sfumato. Guai però ad applicare indistintamente questi capelli, senza un minimo di attenzione preventiva! Sia il Rosa Quartzy che il Serenity andranno infatti utilizzati partendo da una base argento e blu, da sfumare, appunto, con una delle due tonalità che la società ritiene essere al top tra le tinte d’effetto. Le sfilate di moda capelli degli ultimi tempi dimostrano tuttavia che dinanzi a questa accoppiata di grande valore, spunteranno anche nuovi colori come il macaron hair (del quale abbiamo fatto un breve cenno qualche tempo fa), che si richiama ai noti dolcetti con in abbinamento un bell’effetto arcobaleno, o il galaxy hair, che invece fa incetta nell’uso di viola e blu.

Quanto sopra, naturalmente, non impedisce alle ragazze e alle donne più tradizionaliste di continuare ad applicare sulle proprie chiome alcuni colori di grande impatto come il biondo, il bruno e altri toni sempreverdi. L’importante sarà però incentrata sulla necessità di dare un tocco di leggerezza all’intera capigliatura, sfruttando magari qualche richiamo di luminosità. Cercate pertanto di seguire le mode del momento, che prediligono uno stile più vario e sfumato, piuttosto che un tono troppo omogeneo e obbligato. Per questo motivo abbiamo scelto di proporvi una fotogallery sul Rosa Quartzy e sul Serenity, cercando di indurvi non solamente a valutare una piena applicazione di quanto sopra, quanto anche cercare di cogliere alcune sfumature e apparenti “eccentricità” che invece potrebbero permettervi di ottenere un concreto valore aggiunto sul fronte dello sviluppo positivo della vostra personalissima e unica moda capelli!

I look più seguiti

tagli-capelli-autunno-inverno-2016-620-2

Tra le tendenze più diffuse dei colori abbiamo lo shatush, visto negli ultimi tempi dalle attrici di Hollywood tanto quanto dalle donne che incontriamo per strada. I capelli assumono delle sfumature più o meno intense, in base ai gusti della donna che dovrà portarli. Abbiamo visto lo shatush a Drew Barrymore, Olivia Wilde, Jessica Biel, Belen Rodriguez e tante altre star della televisione nostrana e straniera. Lo shatush più comune presenta delle tonalità calde più scure sulla cute e dei riflessi biondi sulla lunghezza, creando uno stacco visivo non troppo drastico ma comunque evidente. Ovviamente ci sono quelle donne che amano giocare con i colori e preferiscono optare per accostamenti molto meno comuni e decisamente più vistosi. Lo shatush va di moda ancora oggi, è vero. Tuttavia sta pian piano lasciando il posto allo splashlights. Si tratta di una tecnica nuovissima, creata da Aura Fridman a New York. L’intento era quello di creare un effetto tipo laser sui capelli. Si, le tendenze di colore sono tante e molto vistose. Continuiamo a parlare di splashlights perché questa nuova moda sta già dilagando, soprattutto in TV. Di cosa si tratta? In pratica la chioma viene decorata solo parzialmente da una striscia orizzontale di qualche tonalità più chiara rispetto al resto dei capelli. È come se un raggio di sole illuminasse perennemente la chioma.

Esistono molti modi di fare lo splashlights e ognuna poi trova il modo di personalizzarlo al proprio look il più possibile. Alcune donne preferiscono splashlights molto evidenti e forti, che mostrano subito uno stacco netto, a volte anche tra colori contrastanti. La maggior parte invece preferisce qualcosa di più sobrio ma capace di illuminare il volto. C’è quindi uno stacco meno forte. Ad attirare l’attenzione in questo caso, non sarà più una riga netta nel mezzo della chioma, perché sarà sfumata, dotata quindi di un insolita lucentezza anche quando non vi batte il sole.

Lo splashlights viene abbinato soprattutto alla chioma biondo platino, biondo miele, ambrato, castano chiaro o ramato. Rassicuriamo subito tutte le donne che non amano troppo queste tendenze di colori abbinati in maniera anomala e molto vistosa. Ricordatevi che le tinte unite non sono passate di moda, purché il colore sia bello e sempre curato!

Colore capelli: le tendenze per il 2016/2017

colore capelli

L’autunno è la stagione in cui si inizia a pensare alle tendenze per l’anno successivo, si progetta, si programma e si fanno tagli, a partire soprattutto dai capelli. Ma corti, medi o lunghi che siano, shag o bob, pixie o carré, sciolti o raccolti, sarà la colorazione a mettere in risalto il carattere dell’haircut, con le sue mille sfumature e con le sue scale cromatiche, sensuali ed avvolgenti. Biondo di un caldo più o meno intenso, castano con sfumature della polvere e rosso che, riproduzione della suggestiva palette cromatiche delle foglie d’autunno, attirano l’attenzione con luci vibranti ed avvolgenti.

Colore capelli: da complemento ad accessorio fondamentale

Il colore capelli non è più un, seppur utile, complemento del taglio, ma parte fondamentale del look, allo stesso livello del taglio stesso e dello stile. Infatti i saloni degli air stylist riescono a soddisfare ogni specifica esigenza fornendo proposte assolutamente personalizzate, tali da donare il twist che non ti aspetti a tagli in definitiva simili. Un long haircut, ad esempio, si caratterizzerà per le ondulazioni, che siano molto definite o no, ma soprattutto da un gioco di cromatismi che daranno risalto alla sfilatura ed alla scalatura. O che daranno il mood alle collezioni: <<Ho pensato di realizzare al più totale opposizione per questa collezione, con le atmosfere da film di Tim Burton, i più oscuri e cupi film nel colour’s world>>, sono le parole di Christophe Nicolas Biot, in un’intervista su “So Glam”.

Colore capelli: i must della prossima stagione

Quali saranno i colori più trendy per il prossimo anno? Iniziamo con il rosso, a partire con l’hot ginger, dalle tonalità ramate e graffianti, a quelle più fredde, tendenti all’arancio che si tramuta in pesca e terminare con il rosa. Anche il castano tornerà prepotentemente di moda, divenendo da colore ritenuto tra i più anonimi, un colore intenso e vibrante, dalle tonalità cioccolato fino alle sfumature meno calde, lavagnose, in tinta con la terra e con i minerali che vi si trovano dentro: il bronzo ed il grigio antracite.colore capelli

Il grigio in particolare sta cavalcando l’onda del successo, dalle tonalità polverose ed iridescenti, o steso uniformemente su tutta la chioma o quasi “a spruzzi” solo su alcune ciocche, sia su base biondo cenere che su base scura. Anche il nero è un altro must di stagione: noti hair stylist lo vedono declinato Black/Violet: tonalità corvine e riflessi bluastri, sicuramente votato all’originalità.colore capelli

Poi gli “evergreen” (scusate il gioco di parole…) biondi, sia declinati nelle tonalità più calde (caramellose o mielose), che in quelle più fredde, anzi, non lontane dal bianco, ideali per le carnagioni chiarissime, da volto nordico.Ancora più belli se vi si incastonano riflessi cangianti. O anche fluo, sia nelle tonalità del blu che dei verdi, e senza dire di no al rosa. Il motto del 2016 sarà: con classe, ma stupite sempre e comunque!

La stagione fredda sta per diventare un rapido ricordo. E, dunque, è forse giunto il momento di prepararsi adeguatamente al passaggio verso la stagione più bella dell’anno, segnando tale migrazione con una nuova colorazione e un nuovo taglio, che possano premiare nuance più naturali e luminose, ricche di riflessi e di rivisitazioni moderne. Ma quali?

A nostro giudizio, un buon punto di partenza potrebbe essere quello di cercare di soffermarsi sulla possibilità di adottare un bel trend bicolore, che per la primavera / estate andrà a caratterizzarsi soprattutto sulle chiome più lunghe, con punte più chiare e radici più scure. Se invece avete una chioma corta, potete puntare a un bel biondo champagne, con una differenza cromatica sulle radici più leggera e naturale, evitando pertanto di creare un contrasto troppo netto, che risulterebbe di sgradita analisi.

Attenzione altresì a cavalcare le “tradizionali” tendenze estive: la primavera / estate segnerà il ritorno dell’attrazione nei confronti del biondo ma, in aggiunta alle tonalità che negli ultimi anni hanno avuto maggiore apprezzamento, questa volta la declinazione sembra poter preferire le tonalità più fredde, arricchite magari da un effetto oro. Dunque, cercate di avvicinarvi a questo tema con particolare completezza: anche il biondo sarà infatti declinato in modo più vivace e vario rispetto al passato, e i richiami freddi appena citati sembrano essere una facile dimostrazione degli auspici di cui sopra.

Come intuibile – e come dovrebbe essere ben noto a tutte le nostre più attente lettrici – anche nella primavera / estate 2016 non mancheranno comunque le scelte più decise. Si pensi al rosa confetto, all’albicocca, o ancora al bianco polvere, al granny hair e tanto altro: colori “pieni” e translucidi, che potranno essere ben applicati, con identica soddisfazione, sui tagli di capelli corti, lunghi e medi. Con riferimento più specifico al granny hair, ricordiamo brevemente come la tendenza del ricorso al grigio, già intravista qualche anno fa e in maniera più convinta. Insomma, anche alla luce di quanto abbiamo sopra affermato, non sembra esserci un’unica strada di successo per poter rivedere la propria colorazione di capelli nell’anno che ancora deve regalare le migliori stagioni. Quanto sopra non deve tuttavia apparire di scoraggiamento nei confronti di tutte le donne che stanno pensando a come “testare” i propri nuovi colori di chioma, anzi: dovrà rappresentare una bella sfida da affrontare con piacevolezza ed entusiasmo, attingendo a piene mani da quelle che sono le nostre fotogallery, e da quelle che sono le nostre principali ipotesi di stile!

Alla ricerca del colore capelli migliore!

La ricerca del colore di capelli migliore non potrà che passare attraverso un’attenta analisi delle proprie caratteristiche, e qualche sperimentazione. Naturalmente, tale difficoltà non deve essere intesa negativamente: anzi, val proprio la pena cercare di compiere i maggiori sforzi, al fine di arrivare a un risultato convincente che possa essere altresì duraturo (o, almeno, possa traghettarvi con convinzione fino alla fine della stagione estiva!).

Se tuttavia non avete grande voglia di sperimentare, e desiderate lasciarvi guidare dai consigli degli hairstylist più famosi del mondo, quello che potete fare è semplicemente cercare di copiare i due colori dell’anno e, in particolar modo, dell’imminente estate: il marsala e il ronze. Ma di cosa si tratta?

Il marsala, del quale abbiamo parlato tante volte nel corso del recente passato, è una nuance rossa, raffreddata da pigmenti viola. E sebbene nel suo colore totale e uniforme può essere vissuto come un tono particolarmente eccentrico e di nicchia, nella realtà è molto più utilizzabile attraverso una “semplice” sfumatura, con posizionamento naturale sulle punte. In questo caso può essere particolarmente fruito anche nella vita di tutti i giorni, senza correre il rischio di essere eccessivamente eccentriche.

Particolarmente attrattivo è anche il ronze, un colore che si colloca a metà tra il rosso e il bronzo. Un colore che può essere utilizzato adeguatamente per riscaldare le nuance scarlatte.

Per quanto intuibile, come sempre abbiamo avuto modo di ricordare nel corso degli ultimi mesi, quello che dovete fare è cercare di individuare il giusto colore per la vostra capigliatura attraverso la condivisione e la consulenza di un bravo parrucchiere, che possa costruire su di voi il giusto stile, premiando i vostri valori aggiunti di bellezza e, magari, cercando di nascondere qualche piccolo difettuccio estetico che sarebbe bene non valorizzare.

Colore capelli lunghi, una guida per individuare il tono giusto!

colore capelli lunghi

Come noto, trovare il giusto colore di capelli non è un’impresa semplicissima. Anzi, si tratta di una vera e propria impresa titanica, che spesso è arricchita da fallimenti o da soluzioni non particolarmente convincenti che conducono a un rapido ritorno dal parrucchiere. Ma come poter individuare un buon colore di capelli per la propria chioma lunga? Noi ci abbiamo provato, rispolverando i pareri di uno dei massimi esperti in materia, l’hair designer di Compagnia della Bellezza, e L’Oreal Professional, Salvo Filetti, spesso citato all’interno delle nostre pagine.

Ebbene, per i capelli lunghi Filetti ricorda come tra i colori più in voga per i capelli lunghi ci sia il marsala, che applicato in maniera sfumata può arricchire i capelli lunghi con una classe davvero contemporanea (che potrebbe invece non essere apprezzabile sui capelli corti, considerata la maggiore difficoltà a ricreare delle sfumature graduali sulla minore estensione del capello). Dunque, ricorda Filetti, “essendo una nuance rossa raffreddata da pigmenti violino, nel suo colore totale potrebbe essere vissuta come eccentrica e di nicchia, ma può in realtà essere vista come una semplice sfumatura a posizionamento naturale alle punte: rappresenterebbe così una delle nuances splendide per le pelli beige e olivastre sia chiare che scure, alternative al rassicurante bronde”.

Considerato che non di sole sfumature più o meno eccentriche si vive, Filetti consiglia altresì un gradevole ritorno al bronze, alle varie tonalità di biondo e al ronze, di cui recentemente abbiamo parlato ancora su queste pagine. Un colore a metà tra il rosso e il bronzo, utilizzabile per poter ingentilire il rosso, “accordandole in particolar modo alle pelli chiare, avorio, pesca (in tanti casi ricche di efelidi). Nei nostri saloni Compagnia della Bellezza i nuovi rossi ‘ronze’ tecnicamente vengono stemperati dall’oro già nel colore di fondo. Sono poi resi intensi e vibranti da microscopiche e invisibili ciocchette interne più chiare (nei toni oro rosso) e più scure (nei toni cioccolato al latte). Questa tecnica a blush determina un risultato compatto intenso e profondo” – ricorda ancora Filetti.

Una volta che avrete individuato alcuni stili che vi sembra possano fare al caso vostro, il nostro consiglio è certamente quello di parlarne con il parrucchiere di fiducia, e studiare insieme a lui ogni personalizzazione. E ricordate: fateci sapere come è andata a finire!

-788407_w650

1 di 63

More in Tendenze

To Top