NanoPress

Guide

Come acconciare i capelli ricci nell’estate 2015!

Qualche consiglio di stile per i capelli ricci, da “indossare” nel corso dell’estate 2015!

acconciare capelli

I capelli ricci rappresentano uno dei principali valori aggiunti di quelle donne che hanno la fortuna di poter sfoggiare una chioma particolarmente mossa. Ma in che modo è possibile acconciare adeguatamente questo genere di “capello ribelle” per l’estate 2015 e per le stagioni successive, sulla base dei trend attualmente più in voga?

Leggi anche: I 10 migliori tagli per i capelli mossi o ricci

come_curare_i_capelli_ricci_in_estate

Le alternative – come potrete ben intuire – sono invero numerose. Una di queste è tuttavia quella di lasciare i capelli ricci liberi di poter sfoggiare tutto il loro volume: via libera dunque allo styling, alla cotonatura e anche un pò di crespo. D’altronde, siamo al mare, e niente ci vieta di poter rendere i capelli ancora più “naturali” e meno artificiosi.

Sotto tale punto di vista, l’estate 2015 favorirà l’abbandono di gel, lacca e piastra: meglio invece adottare delle acconciature romantiche che possano premiare le trecce spettinate, el code morbide, i capelli – perchè no! – fuori posto. L’importate è sembrare reali e naturali, ben lontane dal clima posticcio di un’acconciatura troppo rigida per gli attuali gusti.

Leggi anche: Capelli ricci, i migliori tagli per l’estate

Ancora, guai a sottovalutare l’importanza della treccia, una delle acconciature che nel corso degli ultimi mesi è tornata maggiormente di moda. La treccia non è solamente di competenza delle ragazze che hanno i capelli lisci o poco mossi: anche le donne che hanno i capelli molto mossi e ricci possono realizzare da sole delle trecce da urlo, adattando lunghezza e stile alle caratteristiche del capello, per poter ottenere un effetto davvero straordinario!

Cercate in ogni caso di poter disporre di un’acconciatura facilmente ricreabile, senza l’ausilio di molti prodotti di fissaggio. Premiate la vostra voglia di libertà e di praticità, e il resto verrà da sè. D’altronde, non è forse l’estate il momento della naturalezza?

Previous ArticleNext Article
Informazioni biografiche