Come NON usare la piastra se volete salvare i vostri capelli

I principali errori che vengono commessi quando si sceglie di utilizzare la piastra per capelli!

piastra-3 piastra-3

La piastra può essere molto utile per stendere o arricciare i capelli, ma un utilizzo frequente è particolarmente nocivo, e in grado di stressare e usurare la chioma. Pertanto, il nostro consiglio è quello di limitare quanto possibile l’utilizzo della piastra, soprattutto se non utilizzate dei prodotti protettivi. In ogni caso, se poprio non potete fare a meno di utilizzare la piastra, continuate a leggere: scoprirete qualche utile consiglio per poter utilizzare correttamente tale strumento.

Iniziamo a ricordare (se volete saperne di più vi consigliamo di consultare questo approfondimento curato da Elle sul tema, dal quale abbiamo tratto spunto), che uno degli errori fondamentali è quello di dimenticarsi di pretrattare i capelli. Cercate sempre di pretrattare i capelli bagnati con uno spray protettivo termico, che funga da scudo contro il caldo: in caso contrario si rischiano danni successivi.

usare la piastra usare-la-piastra

Altro errore comune è quello di utilizzare il ferro alla massima temperatura. “Solo perché la vostra piastra può raggiungere la temperatura di 220 gradi , non significa che la si debba utilizzare. Per capelli lisci e sani, rimanete nel range di 180 gradi quando possibile” – ricorda il magazine Elle – “Al contrario, una temperatura troppo bassa implica il problema di sprecare più tempo dovendo ripassare più volte la stessa ciocca”.

Leggi anche: Come scegliere la piastra per capelli, vantaggi e svantaggi

Ancora, altro errore – peraltro molto frequente – è quello di utilizzare la piastra sui capelli umidi. Se dunque vedete del vapore sulla piastra o sentite uno sfrigolio (come se stesse friggendo qualcosa) fermatevi subito. Attendete dunque che i capelli siano completamente asciutti prima di proseguire.

scegliere piastra scegliere-piastra

Altro errore comune è quello di separare i capelli in porzioni. “Se si pretende di piastrare delle ciocche troppo grosse, non si otterrà mai un risultato efficace. Iniziate con quattro o più sezioni e concentratevi solo su uno alla volta. La pazienza è la vera chiave” – precisa ulteriormente Elle.

Leggi anche: Come fare i capelli ricci con la piastra

Concludiamo infine con altri due errori specifici. Il primo è quello di non pulire mai la piastra. Il ferro, dopo ripetuti utilizzi, sarà presumibilmente sporco di prodotti, oli e residui intrappolati in esso. Pertanto, ogni tanto, quando è spenta e completamente fredda, strofinate la piastra con acqua calda e alcol. Il secondo errore comune è quello di utilizzare la piastra per fini diversi da quelli per la quale è nata: se dovete allisciare un colletto, usate un ferro da stiro!