Guide

Come schiarire i capelli naturalmente, consigli per riuscirci!

Come schiarire i capelli è uno di quei quesiti più impegnativi a cui rispondere viste le continue novità nel campo dell’estetica.

schiarire i capelli

La moda detta legge non solo nel campo dell’abbigliamento ma anche in quello del beauty. Tagli di capelli e colore cambiano di stagione in stagione seguendo le mode del momento. I capelli chiari o con colpi di luce non passano mai di moda, infatti nella maggior parte dei casi donano luminosità al viso. Schiarire il colore è sempre un passo importante da fare in quanto, anche se fatto bene questa tecnica stressa i capelli.

Ci sono due vie per schiarire i capelli: tramite l’utilizzo di metodi fai da te o tramite la decolorazione da fare dal parrucchiere o in casa. Con la decolorazione professionale i capelli possono passare dal nero al biondo platino in una sola volta. Chimicamente usiamo delle sostanze che ossidano la melanina la quale da il colore ai capelli, ne esistono di tue tipi: l’eumelanina che colora i capelli scuri (nero) e la feomelanina che dona un colore chiaro (rosso biondo e castano). La melanina è presente nello stato midollare e cuticolare per chi ha capelli scuri, mentre nei colori chiari è situata solo nelle cuticole., per questo è più facile schiarire se si parte da una base chiara. Nei capelli rossi la melanina è solubilizzata con dei pigmenti diffusi. Oltre a rimuovere la melanina dai vari strati in cui si trova, il decolorante provoca dei danni più o meno gravi ed è per questo che post decolorazione bisogna prendersi cura dei capelli secchi.

Se effettuiamo la decolorazione in un centro professionale, basta indicare il colore che vogliamo ottenere e sicuramente il parrucchiere saprà indicarci la scelta giusta. Se invece volete farla a casa vi occorre dell’acqua acqua ossigenata e il decolorante ; l’acqua ossigenata va scelta in base al colore dei capelli di partenza se abbiamo dei capelli scuri scegliamo un acqua ossigenata 40 volumi, per capelli castani invece 30 volumi, mentre se abbiamo dei capelli di partenza già chiari optiamo per un 20 volumi. Entrambi i prodotti sono reperibili in un qualsiasi negozio di cosmetica o di forniture per parrucchiere. I costi non sono onerosi, esistono molte marche valide, basta informarmi o chiedere al commesso. Oltre i due prodotti servono dei guanti in lattice per non macchiarci le mani, un pennello e una ciotolina nella quale mescoleremo i due prodotti. Procediamo mescolando 70ml di acqua ossigenata e una bustina di decolorante, se non siete sicure seguite le indicazioni sulla confezione.

Mescolati gli ingredienti procediamo con il passare la soluzione su tutta la lunghezza dei capelli, facendo attenzione a non toccare il cuoio capelluto altrimenti si irriterà. Il processo di stesura del prodotto va fatto il più velocemente possibile così di avere dei tempo di posa uguali su tutti i capelli. Steso tutto il prodotto attendiamo il tempo indicato, la regola basilare è quella di non superare i 20 minuti altrimenti si bruciano i capelli. Se non siete sicure dei tempi di posa per ottenere il colore desiderato, testate il decolorante su una piccola ciocca dietro la nuca, o in un altro punto in cui nel caso non fosse il colore desiderato, possiamo nasconderlo tranquillamente. Passato il tempo di posa sciacquiamo con abbondate acqua fresca finché l’acqua non risulterà pulita, facciamo un paio di passate di sciampo e applichiamo ina maschera nutriente o delle gocce di olio di Argan.

capelli-4

Se il colore ottenuto è quello desideriamo procediamo con la piega, se invece vogliamo colore diverso asciughiamo i capelli e procediamo con la tinta. Molte volte può capitare che la decolorazione non sia omogenea, come detto prima accade quando non si è veloci nello stendere il decolorante avendo dei tempi di posa differenti, allora è il caso di utilizzare un tonalizzante, una sostanza chimica che uniformerà il colore. Se avete fatto una permanete sia ricca che liscia o una tintura nei giorni precedenti, è il caso di aspettare almeno 10 giorni prima di decolorarli altrimenti i capelli subiranno dei danni irreparabili seccandosi e successivamente spezzandosi. Oltretutto sarebbe buona norma dopo la decolorazione tagliare le punte.

Se invece volete schiarire i capelli senza ricorrere ai metodi chimici ci sono tantissimi “alimenti” che possono aiutarci. Volendo preparare una lozione da vaporizzare sui capelli un paio di volte la settimana, in modo da avere una decolorazione graduale, possiamo utilizzare tre alimenti molto comuni: il limone, la camomilla e il miele. Il limone è un potente acido, rende i capelli di una tonalità più chiara di quelli naturali, ma è anche un potentissimo corrosivo. Infatti oltre a schiarirei secca i capelli, per cui bisogna usare in concomitanza un prodotto che nutra in profondità come il miele.

Abbiamo bisogno di un flacone con erogatore spray vuoto, premiamo tre o quattro limoni grossi, filtriamo il succo e lo mettiamo nel flacone, aggiungiamo acqua fino a riempire tutto il contenitore. Lo vaporizziamo sui capelli fino a renderli umidi, e poi ci esponiamo al sole. I tempi di posa sono all’incirca di 30 minuti massimo 1 ora. Se non abbiamo la possibilità di esporci ai raggi solari, avvolgiamo i capelli umidi nella pellicola da cucina e lasciamoli in posa per una/due ore. Il trattamento va ripetuto per 2-3 volte la settimana fino ad ottenimento del colore desiderato. Dopo il processo, come dicevo prima, bisogna fare un cura rigenerante, aggiungendo del miele ad una classica maschera oppure fare degli impacchi con agenti nutrienti. Gli impacchi vanno fatti lasciando il prodotto in posta per almeno 30 minuti. Possiamo anche creare una maschera con tre pezzetti di rabarbaro, il succo di tre limoni e una tazzina d’acqua. Il tutto va frullato e lasciato in posa 30-40 minuti, dopodiché si sciacqua e si procede con lo shampoo. Questa maschera non solo è nutritiva ma anche decolorante quindi un due in uno.

Un’altra lozione schiarente possiamo crearla con la camomilla. Portiamo a bollore una tazza d’acqua con dentro 2-3 bustine di camomilla oppure con della camomilla sfusa che potete acquistare in erboristeria (ha proprietà più forti). Lasciamo raffreddare la tisana e imbottigliamola nel nostro erogatore. Spruzzare sui capelli tutti i giorni e lasciare asciugare all’aria. Un metodo molto conosciuto è l’utilizzo della birra.

Questa bibita alcolica ha un potere schiarente fortissimo, non bisogna diluirla con nulla, basta versare una birra dal colore chiaro su tutti i capelli e esporsi al sole. Una volta asciutti lavate i capelli con lo shampoo e applicare una maschera o del balsamo. Anche l’olio di oliva ha proprietà schiarenti, usiamo la stessa quantità di olio con quella di miele, prepariamo il composto mischiandoli bene con una frusta. Se vogliamo schiarire tutti i capelli lo versiamo come se fosse sciampo, se invece vogliamo avere l’effetto solo sulle punte lo vaporizziamo o lo stendiamo usando un batuffolo di cotone strofinandolo sulla lunghezza desiderata. Lo lasciamo in posa 40 minuti, più a lungo lasciamo applicata la lozione più l’effetto schiarente si noterà.

Tutti questi metodi naturali elencati sopra sono molto efficaci se si vuole passare da un castano chiaro ad un biondo oppure da un biondo scuro ad uno chiaro. Per chi invece ha i capelli scuri ha bisogno di altri tipi di lozioni, ovviamente passare dal nero al biondo è possibile solo tramite decolorazione con agenti chimici, in quanto il nero è il colore più forte da debellare. I capelli castano scuro, possono essere schiariti con prodotti naturali, la differenza sta nel tempo, infatti bisogna fare dei trattamenti più lunghi, senza dilatare i tempi di posa dei prodotti. Una lozione potente è data dall’uso della camomilla con il caolino o il tuorlo d’uovo. Procediamo nella preparazione della tisana alla camomilla in un litro di acqua, lasciandola rafferma per 25 minuti. In seguito eliminiamo un quarto di acqua e lo sostituiamo con 8 cucchiai di caolino o con un tuorlo d’uovo. Stendiamo il composto che abbiamo creato sui capelli asciutti, dovrebbe somigliare ad una crema abbastanza densa, e lasciamo passare 25 minuti. Se vogliamo possiamo avvolgere i capelli nella pellicola o nella stagnola da cucina, passato il tempo necessario laviamo i capelli.

Schiarire i capelli, tanti modi per farlo… e per apparire irresistibili!

SCHIARITURA-CAPELLI

Schiarire i capelli è una delle principali tendenze per poter apprezzare in misura ancora più sensibile la propria bellezza, soprattutto se la schiaritura è effettuata in maniera tale da garantire una certa naturalezza alla propria chioma. Ma perché ricorrere alla schiaritura dei capelli? E come farlo?

Perché schiarire i capelli?

Schiarire i capelli significa accogliere la bella stagione nella maniera più semplice possibile: abbassare la tonalità dei capelli significa infatti allineare il proprio hairlook richiamando le giornate più lunghe e soleggiate, e rinfrescando complessivamente il proprio stile. Che volete di più?

Se non desiderate procedere a una schiaritura eccessivamente artificiale, sappiate che potete comunque procedere a una schiaritura con elementi naturali come la camomilla, il miele, il limone, l’hennè e altre sostanze decoloranti e schiarenti. Il nostro consiglio è comunque quello di ricorrere sempre alla consulenza di un esperto parrucchiere: in questo modo non solamente avrete la sicurezza di non commettere grossolani errori, ma riuscirete altresì a conseguire le migliori soddisfazioni! Chiudiamo questo nostro approfondimento attraverso una selezione di 15 foto che vi presentano altrettanti risultati finali di schiaritura. Cercate di farvi un’idea e capire se possano o meno fare effettivamente al caso vostro. Dopo di chè… perché non correre dal parrucchiere per una bella revisione?

balayage-con-toni-biondi

yRsJvAD

colpi_di_sole_capelli_castani_jennifer_garner

Schiaritura-graduale_su_vertical_dyn

capelli-4

Tecnica-Shatush-schiaritura-naturale_su_vertical_dyn

jessica-biel-con-balayage

capelli-castani-con-balayage1

capelli-castani-con-balayage

capelli-con-balayage

Previous ArticleNext Article