Connect with us

Nuovi tagli di capelli 2016 su CapelliStyle.it

Elena Di Cioccio, biografia, vita e carriera!

Biografie

Elena Di Cioccio, biografia, vita e carriera!

Breve biografia di Elena Di Cioccio, noto volto televisivo e… tanto altro: ripercorriamo la sua carriera dagli esordi ai giorni nostri!


elena-dicioccio

Elena Di Cioccio è una conduttrice, voce radiofonica, attrice e… tanto altro ancora. Figlia del “mitico” Franz Di Cioccio, cantante, batterista e leader della PFM (uno degli storici e più importanti gruppi della musica italiana), già in giovanissima età Elena decide di seguire la sua passione – e quella paterna – esibendosi come cantante rock in alcuni club milanesi e facendo parte di diversi gruppi, tra cui una band tributo ai KISS, dove Elena avrà modo di interpretare il front leader Paul Stanley. La passione musicale di Elena Di Cioccio verrà coltivata a lungo alternandola con il lavoro principale (organizzazione di eventi musicali live), tanto che fino al 2000 riuscirà ad abbinare il lavoro “diurno” con il canto “notturno” nei locali.

elena

Elena Di Cioccio esordi

Oltre al lavoro principale di organizzazione di eventi musicali live, e alla passione per il canto, “sfogata” in numerose esibizioni nei locali milanesi, Elena Di Cioccio prosegue la sua crescita formativa studiando canto, recitazione, doppiaggio: tre filoni professionali che, come vedremo tra breve, Elena riuscirà a sviluppare e a maturare negli anni che verranno.

quinta-tappa-16

Nel 2001 esordisce poi come voce radiofobnica nelle emittenti private Radio Lupo Solitario, Rock FM, Radio Parma, Radio Milano Uno e Radio Roma Uno. Come ben noto a tutti coloro che la seguono e la apprezzano da più tempo, la radio e la musica rimarranno per Elena la parte principale delle sue attività e, probabilmente, anche la parte che permetterà a Elena di farsi conoscere al grande pubblico. Dalle prime radio di minori dimensioni a quelle più note il passo è stato abbastanza breve: Elena Di Cioccio diverrà infatti parte integrante dei palinsesti di emittenti di rilievo nazionale come RDS, Radio Deejay, Radio Capital e Radio 2.

elena-di-cioccio-credits-mida_h_partb

Elena Di Cioccio tv

Un altro passaggio molto importante per la carriera di Elena Di Cioccio è quello che la condurrà a migrare dalla radio alla tv, senza mai dimenticare l’amore originario: Elena debutta infatti in televisione come VJ ed autrice sull’emittente musicale All Music, con il programma I Love Rock’n’Roll, interamente dedicato al mondo della musica rock. A bordo del programma Elena rimarrà per quattro edizioni consecutive, all’interno delle quali ha modo di incontrare e di intervistare alcuni dei più grandi nomi della musica rock internazionale. Elena Di Cioccio si legherà ancora maggiormente a All Music, divenendone la voce ufficiale e curando la narrazione di alcuni programmi documentaristici come l’apprezzata serie Mono.

elena-di-cioccio

Elena Di Cioccio Le Iene

Nonostante l’ottima fama già conseguita mediante gli impegni che sopra abbiamo riassunto, il vero botto di popolarità Elena lo ottiene con la popolare trasmissione Mediaset di Davide Parenti, Le Iene. Elena inizierà la sua avventura come inviata del programma fin dal 2007, e si farà presto notare per la sua personalità, la sua ironia, il suo stile e la sua sensibilità. Tra i principali servizi, ancora oggi cliccatissimi su YouTube, ci sono quelli della Soubrette sulla Salaria, Il diario della Moto Gp, le L0 frasi da non dire ad un uomo, I gioielli di Beckham. Si ricorda tuttavia anche la conduzione di una vasta serie di servizi più impegnati, a indagare il mondo del gioco d’azzardo illegale, dei preti pedofili, dei minori sul web, e così via.

elena-di-cioccio-2

Nonostante l’impegno a Le Iene, Elena non tradirà comunque il suo amore per la musica. Ne è dimostrazione il fatto che, già “assunta” come inviata del programma, nel 2008 tornerà alla musica con la partecipazione al programma Scalo 76 su Rai 2, rimanendo poi in Rai alla conduzione di due edizioni del programma Stracult con Fabio Caressa e Giampaolo Morelli. Nel 2009 le viene invece affidata la conduzione del programma comico Scorie, su Rai 2. Nel 2010, un altro salto di “genere”: Elena di Cioccio arriva infatti su La7D diventando il volto di La Malaeducaxxion, un ‘originale programma cult dedicato al sesso.

dfb2ba90-116c-11e4-906a-af7830757d2c_elenadiciaccio-jpg

Elena Di Cioccio film

Nel 2011 Elena Di Cioccio avvia anche la sua professione come attrice. Nell’anno di esordio è protagonista femminile nell’opera prima di Guido Pappadà Nauta, e partecipa al pluripremiato cortometraggio Omero bello di nonna di Marco Chiarini. L’anno successivo Elena farà parte del cast del film L’industriale di Giuliano Montaldo, mentre nel 2013 partecipa in L’ultima ruota del carro di Giovanni Veronesi.

elena-di-cioccio_600x398

Più recentemente – siamo nel 2015 – Elena è parte del film di Max Croci Poli Oppost nella parte di Rita, ed è protagonista del film Ci vorrebbe un miracolo di Davide Minnella. Sempre nel 2015 è infine impegnata nella serie tv Squadra mobile in onda su Canale 5, mentre da settembre a novembre è concorrente del programma Tale e Quale Show, condotto da Carlo Conti su Rai 1.

giffonifilmfestivalday2tsqxhhipgtll img_0094 di_cioccio_elena_conduttrice_008_jpg_sjzn di_cioccio_elena_conduttrice_001_jpg_hsmg elena-di-cioccio-6_1200x628_

Continue Reading
You may also like...

More in Biografie

To Top