NanoPress

Biografie

Federica Sciarelli: Biografia, carriera e curiosità

Una biografia completa di Federica Sciarelli: chi è, quale è stata la sua carriera e alcune curiosità che forse non conoscete!

Federica Sciarelli è una nota giornalista, conduttrice televisiva e scrittrice italiana. Conosciuta al grande pubblico soprattutto per la conduzione del programma tv “Chi l’ha visto?“, ha una lunga e soddisfacente carriera alle spalle. Cerchiamo pertanto di saperne un pò di più di questa brava giornalista italiana.

Federica Sciarelli data di nascita

Federica Sciarelli nasce a Roma il 9 ottobre 1958 da genitori napoletani. Subito appassionata di giornalismo, inizia la sua professione grazie a una borsa di studio per l’avviamento alla carriera giornalistica a soli 20 anni: nel concorso che le aprirà le porte della carriera giornalistica arriva seconda, su oltre diecimila partecipanti.

sciarelli

Il suo primo posto di lavoro stabile lo ottiene all’Ufficio informazioni parlamentari: una struttura che per Federica Sciarelli rappresenterà una vera e propria palestra di nuova formazione, dove rimarrà per circa quattro anni. Quindi, l’approdo al TG3 sotto la direzione dello storico direttore Sandro Curzi, che decide di affidarle la redazione politica. Qui Federica Sciarelli seguirà i maggiori partiti politici e i lavori parlamentari, ricoprendo anche il ruolo di inviata e, successivamente, conducendo l’edizione delle 22.30 del TG3, per poi approdare a quella delle 19.

Dal 2004 il volto di Federica Sciarelli è associato al programma tv Chi l’ha visto. Prima ancora è stata conduttrice di Primo Piano, l’approfondimento del TG3.

Chi l’ha visto è una trasmissione televisiva dedicata alla ricerca di persone scomparse e misteri insoluti in onda il mercoledì in prima serata su Rai3. Una parte integrante della trasmissione sono le telefonate in diretta, fin dalla prima puntata, che riportano segnalazioni ed avvistamenti interloquendo con la conduttrice Federica Sciarelli (dopo essere state filtrate dalla redazione). Un altro elemento importante del programma è la presenza in studio, o tramite collegamenti in diretta, dei familiari degli scomparsi, che sono intervistati dalla conduttrice per chiedere direttamente le circostanze della scomparsa, la descrizione dei ricercati, ecc.

Questi ingredienti fondamentali sono stati dosati in maniera diversa nelle diverse serie del programma per bilanciare la sensibilità della conduttrice. È consolidato ormai l’utilizzo della conduzione femminile, in quanto ha un approccio più delicato e rassicurante, pur nella professionalità e nella serietà necessaria, mediando così tra i protagonisti del programma (i familiari dello scomparso da un lato ed i telespettatori dall’altro).

Nei primi anni il programma aveva un taglio diverso, era più per intrattenere il pubblico, meno scrupoloso ed investigativo di oggi.

Un’altra evoluzione del programma è legata al ruolo del pubblico: prima tutti i casi presentati erano necessariamente legati ad una richiesta di aiuto e di intervento diretto verso i telespettatori, da anni ormai vengono presentati anche servizi informativi in cui lo spettatore ha un ruolo prettamente passivo, assistendo a sviluppi sui quali non è tenuto ad offrire alcun contributo.

 

Federica-Sciarelli-sbotta-in-diretta-tv

Libri

Federica Sciarelli è anche una ottima scrittrice. Nel 2006 pubblica il suo primo libro, edito da Rizzoli, “Tre bravi ragazzi” sul processo agli imputati del c.d. “massacro del Circeo”. L’anno successivo pubblica con Antonio Mancini, uno dei protagonisti della banda della Magliana, “Con il sangue agli occhi. Un boss della banda della Magliana si racconta”. Nel 2010 pubblica in collaborazione con Emanuele Agostini, “Un mostro innocente”, sulle vicende di Gino Girolimoni, accusato (ingiustamente) dello stupro e dell’omicidio di sette bambine nella Roma di cento anni fa. Nel 2011 pubblica, con Gildo Claps, “Per Elisa. Il caso Claps: 18 anni di depistaggi, silenzi e omissioni”, sulla drammatica vicenda che ha visto incolpevole protagonista Elisa Claps.

Curiosità

Federica Sciarelli ha praticato atletica per oltre dieci anni come mezzofondista, ed è una grande appassionata di ciclismo campestre. Ama inoltre la musica (cantava all’interno di un coro) e, dall’8 maggio 1991, è Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, un’importante onoreficenza conferitale dall’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga.

Quando si parla di Federica Sciarelli, presentatrice del programma Chi l’ha visto, la prima cosa che viene in mente è il suo enorme talento come giornalista, la seconda cosa è la sua avvenenza che non passa di certo inosservata. Sciarelli è molto apprezzata dal pubblico difatti, non solo per la sua professionalità ma anche per la sua bellezza. La sua dedizione e bravura, il modo discreto con cui conduce il programma e la sua indiscutibile professionalità hanno fatto sì che la Sciarelli entrasse immediatamente nei cuori del pubblico.

Quando iniziò la sua carriera giornalistica al TG3 fu tra le prime donne con questo incarico in un telegiornale in Rete.

Federica Sciarelli è una donna dal carattere interessante e brioso anche nella vita privata, durante un’intervista a Vero ha dichiarato che quando era ragazza andava sempre in discoteca. Oggi rimpiange quel periodo, la sua missione però è il giornalismo. Durante un’intervista afferma che solo grazie al giornalismo, che obbliga chi lo pratica a svegliarsi presto al mattino, ha rinunciato a malincuore al ballo.

Inoltre Federica, dal 13 giugno 2015 è la madrina della parata del Roma Prime per i diritti LGBT.

Figlio

Nel 1996, dopo essere diventata madre di Giovanni Maria, figlio alla quale è molto legata, Federica Sciarelli convola a nozze con un cameraman della Rai, come testimone di nozze d’eccezione invita l’ex presidente della Repubblica Francesco Cossiga. Federica Sciarelli ama trascorrere più momenti possibili con il figlio, spesso i due sono stati fotografati insieme al mare di Ansedonia dal quotidiano blitz.it, nonostante la giornalista non ami farsi paparazzare.

Federica Sciarelli si racconta

Durante un’intervista, giornalista icona da 12 anni del programma di Rai3, raccontò durante un’intervista le difficoltà emotive avute nel suo lavoro, svelando un sogno nel cassetto. Dopo 12 anni di simbiosi è impossibile pensare a Chi l’ha visto senza Federica Sciarelli, ma lavorare al programma che indaga sulle persone scomparse non è certo cosa semplice. Per oltre 12 anni Federica Sciarelli è a contatto con storie molto dure, che non rimangono chiuse nello studio televisivo ma ti seguono fin nella vita privata. Così per Federica comincia a farsi sentire il bisogno di qualcosa di più leggero. La giornalista afferma che è molto orgogliosa del lavoro che fa, grazie al programma televisivo può aiutare le persone bisognose, ma è un lavoro molto duro, ogni tanto prova a sperare in qualche vicenda più leggera ma il massimo della leggerezza è una storia di una bambina che in orfanotrofio cerca la madre (l’intervista è stata fatta dal quotidiano Libero).

Ad ogni cambio di direttore Federica Sciarelli prova a staccare, compresa anche dai familiari delle vittime che, rendendosi conto della difficoltà emotiva del suo lavoro, le mostrano comprensione e solidarietà, ma ogni volta i direttori di Rai3 la implorano di restare. Federica vorrebbe tornare a fare la giornalista, magari occupandosi di politica, il suo primo amore. Il giornalista, normalmente, non sta proprio dentro al dolore, al contrario del programma che conduce. Con un programma come Chi l’ha visto, il giornalista è come una spugna, assorbe il dolore della gente, senza poter staccare mai dato che è perennemente a contatto con i famigliari dei protagonisti.

Nonostante tutto non solo Federica Sciarelli non smette, ma la nuova direttrice Daria Bignardi, nel 2016 l’ha anche raddoppiata con una striscia quotidiana dalle 12.25 ricca di aggiornamenti su omicidi e persone scomparse. Questo tipo di lavoro la impegna molti giorni a settimana, lasciandole poco spazio per la vita privata. La giornalista dichiara che della sua vita privata non parla nemmeno sotto tortura, ama far aleggiare un velo di mistero al riguardo. Su se stessa dice solo che ama profondamente lo sport, elimina le tossine, vorrebbe che lo praticassero tutti molto visto l’elevato livello di stress che ormai ci ghermisce nel quotidiano, è una persona spericolata ed afferma scherzosamente che cerca in tutti i modi di rompersi l’osso del collo.

Federica Sciarelli legge parolacce in diretta

Dopo una segnalazione fatta da una spettatrice su alcuni gruppi Facebook che esaltano la violenza sulle donne, Federica Sciarelli ha voluto leggere l’elenco delle oscenità ad alta voce in diretta televisiva. Le frasi che inneggiano all’odio contro le donne, pronunciate dalla giornalista sono sembrate quasi più volgari. La giornalista afferma che è inutile riempirsi di belle parole, parlare di femminicidio e poi lasciar correre tutte le istigazioni alla violenza contro le donne. I gruppi sono stati chiusi immediatamente ma, come ricorda la giornalista, si tratta di frasi scritte ed andate comunque in rete. La scena, immortalata da molti utenti, ha fatto il giro dei social. Senza troppi giri di parole Federica era andata dritta al nocciolo della questione mostrandola in tutta la sua orribile mostruosità. Un fenomeno che ormai sta sfuggendo di mano, quello dei gruppi Facebook pieni di insulti al genere femminile. È l’ultima frontiera della violenza sulle donne, le quali vengono “stuprate” virtualmente da codardi senza rispetto, i cosiddetti “leoni da tastiera” che si spalleggiano l’un l’altro in un gruppo, facendo scattare un orribile meccanismo di branco.

Questo fenomeno fu affrontato prima del blog “Il Maschio Beta” e poi dalla denuncia diventata virale in Rete di Arianna Drago, una giovane consulente informatica che ha segnalato la mancanza di censura da parte del social network di Mark Zuckerberg e la presenza di troppi gruppi con foto rubate di donne ed adolescenti ricoperte dagli insulti più orribili a sfondo sessuale. Una questione a dir poco intollerabile, portata alla ribalta da Enrico Mentana e Selvaggia Lucarelli, sulla quale è intervenuta la presidente della Camera, Laura Boldrini. Questo spinosissimo argomento ha trovato anche spazio in “Chi l’ha visto?” in una puntata incentrata sui tragici fatti di Rigopiano e su casi di cronaca nera e misteriose scomparse. Così Federica Sciarelli ha preso in mano la situazione decidendo in questo modo di mostrare la gravità di questi insulti leggendoli in diretta, ben sapendo che letti da lei sarebbero stati ancora più volgari. Specialmente su Twitter la giornalista ha ottenuto il plauso degli spettatori, che hanno apprezzato e riconosciuto ancora una volta il suo impeccabile stile e l’innata professionalità che la contraddistingue.

Episodi controversi

Il 4 novembre 2008, subito dopo la messa in onda di Chi l’ha visto?, lo studio venne preso d’assalto da un gruppo di attivisti di estrema destra a causa di un servizio andato in onda durante la trasmissione. Durante la puntata venne data in diretta la notizia del ritrovamento del cadavere di Sarah Scazzi alla madre in collegamento dalla casa del cognato. La trasmissione ha registrato un picco d’ascolti molto alto ma ha ricevuto moltissime critiche.

Chi l’ha visto? In lutto

Il 9 novembre 2016, durante la puntata, Federica Sciarelli fa un triste annuncio. Dopo la sigla ed i brevi saluti iniziali, apparsa visibilmente triste, mandò un saluto ed un grande abbraccio a Barbara Mariani, produttore esecutivo di Chi l’ha visto?, colpita da un lutto gravissimo: la donna perse suo figlio Leonardo. Un lutto terribile per la produttrice Rai che da anni lavora per la trasmissione. La conduttrice non ha specificato l’età di Leonardo, scomparso prematuramente, per ragioni di privacy.

E voi che ne pensate di questa brava giornalista? Seguite mai Chi l’ha visto? È una trasmissione che vi appassiona?

Previous ArticleNext Article
Informazioni biografiche