Mondiali 2014, le acconciature preferite dai giocatori

Gli italiani si confermano tra i giocatori più alla moda del globo: ma cosa dire degli altri? Quali sono le tendenze in fatto di hairstyle?

balotelli balotelli9393

Non sappiamo come andrà la partita di domani, contro l’Uruguay. E, dunque, non possiamo immaginare se l’avventura della Nazionale azzurra ai Mondiali 2014 di Brasile proseguirà o subirà una anticipata interruzione. Quel che tuttavia sappiamo è che, ancora una volta, gli italiani si sono dimostrati dei campioni… almeno per quanto concerne le acconciature, mostrando una discreta varietà di colori, tagli e pettinature.

Nel resto del globo le mode si sono dipinte con maggiore intensità. In molte nazionali africane ha infatti trionfato la classica cresta (che in Italia è stata annoverata praticamente dal solo Balotelli), mentre alcuni brasiliani hanno rispolverato volumi ricci piuttosto esagerati (fa eccezione il ciuffo di Neymar). E in Asia? I giapponesi sembrano essere ossessionati dal tingersi i capelli, e da Honda a Kakitani, da Yamaguchi a Kyotake, è tutto un fiorire di (falsi) biondi.

Tra le principali star del mondiale, il ghanese ex Milan Boateng ha sfoggiato un taglio piuttosto in voga, con rasatura sui lati e media lunghezza sulla fronte. Più classico Cristiano Ronaldo, che si conferma come uno dei calciatori più curati sulla piazza: oltre a sopracciglia ultra definite, spicca un taglio corto, con ciuffo sempre in piega.

Più eccentrico Paul Pogba. Il centrocampista della Juventus e della Nazionale francese sfoggia una cresta con dei ricami dorati. Molto creativo ma, a nostro giudizio, totalmente fuori moda: l’epoca delle creste ci sembra essere definitivamente tramontato!

Tra i nostri avversari, occhio particolare a una vecchia conoscenza del calcio italiano, Edinson Cavani. L’attaccante dell’Uruguay è infatti affezionato ai capelli lunghi che, ogni tanto, riesce a raccogliere in una ponytail. A volte invece i capelli vengono lasciati lisci e sciolti, ordinati solamente da una piccola fascia sulla fronte. A proposito di Uruguay, l’altra stella della squadra sudamericana, Suarez, adotta un taglio estremamente classico e senza fronzoli: un taglio che potrebbe passare inosservato, se non fosse che l’attaccante è considerato uno dei più forti centravanti al mondo e pertanto… difficilmente i nostri difensori potranno rimanere indifferenti dal suo hairstyle!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *