Capelli corti

60 nuovi tagli di capelli cortissimi: una scelta di stile di gran pregio!

Il taglio cortissimo spaventa alcune, valorizza le impavide.

1 di 63

Sebbene, infatti, la decisione di tagliare i capelli cortissimi non sia facile è una scelta di stile che non solo indica una forte personalità, ma esprime grande femminilità.

Capelli cortissimi: il taglio alla maschietto che torna di moda

Il ritorno del taglio alla maschietto! Via libera ai capelli cortissimi. E’ trascorso molto tempo da quando negli Anni ‘20 il Bob cut ,il cosiddetto taglio alla maschietto, prese ad essere molto popolare tra le donne che fino a quel momento avevano attribuito ai propri capelli lunghi un forte ed intangibile valore simbolico. Da allora la terminologia si è notevolmente espansa ed evoluta, anche se l’espressione resta ad oggi ancora utilizzata anche per indicare tagli di capelli più corti di quel caschetto delle origini. 

Il maggiore retaggio che, l’espressione alla maschietta, ha lasciato più che l’accostarsi alla mascolinità è la dichiarazione d’indipendenza sancita con le forbici, da ciascuna donna ancora oggi. Da qui nasce il profondo senso di libertà ed il riverbero psicologico che si ottiene ogni volta che operiamo modifiche così radicali al nostro aspetto.

I capelli cortissimi sono legati all’età?

Si può scegliere l’ultra-corto ad ogni età e con ogni colore di capelli, per liberarsi da un orpello, per sentirci più giovani, per ritrovarsi, per ispirarsi alle grandi dive e pioniere del passato o anche solo perché riteniamo si accordi bene con i nostri tratti minuti!!!

Ad ogni viso il giusto corto!

Il corto per gioco di proporzioni rende tutto più grande, valorizza gli occhi e le labbra e come è ovvio si accorda meglio alle ragazze, i cui volti hanno caratteristiche proporzionate e minute. Ma non c’è da disperare, un taglio così democratico non poteva che essere anche molto versatile! Esiste un taglio corto o cortissimo per ogni volto, i cui dettagli sono ispirati dai punti di forza, o dagli aspetti che si intendono celare, di ogni viso.

Moltissime anche le star che prima o poi vi cedono. Le lunghezze più o meno corte dei ciuffi, dei capelli alla nuca e sulle tempie, rendono questo taglio adatto a tutte.

Femminilità ed un pizzico di magia per gli spiritosi tagli con frangia ispirati all’icona in bianco e nero: Betty Boop. Spettinati ed allegri i tagli dalle sfumature al vento.

Rock glam e punk chic per i cortissimi che sfruttano rasature, semirasature e ciuffi irregolari e voluminosi. Non è vero, infatti, che il corto sta bene solo alle ragazze con i capelli lisci, il riccio è perfetto per uno stile rock impeccabile.

Alcuni stupendi esempi per un taglio trendyssimo!

I tagli cortissimi appartengono a quella schiera di scelte un po’ totali e totalizzanti, bagaglio delle donne che hanno deciso di dare un taglio al passato e che, in qualche modo, voglio ripartire sapendo che il “togliere” a volte può far ritrovare il proprio vero “io”. Più che un togliere, è un aggiungere.

Dare una bella sforbiciata alla propria capigliatura è un modo come un altro per sottolineare in modo determinatissimo la propria personalità, per creare un taglio netto con quella categoria di donne che vede nel taglio lungo lo stereotipo della femminilità. Ad esempio è un taglio molto adottato della donna “radical chic” che ai tagli cortissimi spesso associano colorazioni bianche o almeno “sale e pepe”. E non per questo perdono in femminilità, anzi.

I tagli cortissimi non sono tutti uguali, anzi, se ne possono declinare moltissime versioni e ciascuna di esse si adatterà meglio ad un particolare viso; e sarà proprio il viso ad ispirare ogni singolo dettaglio del taglio cortissimo: potremo avere, ad esempio, un ciuffo più o meno lungo, una nuca sfumata piuttosto che accarezzata o, ancora, una tempia aderente piuttosto che spiumata.

Naturalmente i tagli corti attirano lo sguardo sull’occhio con una massima riduzione dei volumi. Anzi, con questa drastica riduzione del volume della chioma, tutti gli elementi del volto è come se assumessero dimensioni maggiori. Questo fa dei tagli cortissimi delle acconciatura che, indubbiamente, esprimono il loro meglio con dei volti dai caratteri più minuti e proporzionati. I latini avrebbero detto: “similia cum similibus”.

Vediamo adesso una breve carrellata di tagli cortissimi di sicuro successo, creazioni di altissimo livello che potranno fornirvi un ottimo spunto se desiderate passare ai tagli cortissimi.

Spiumatura offerta ai venti e un frammento di frangetta in forza a questo taglio pixie cortissimo e tra i più ariosi visti in giro. Il suo valore è rafforzato dalla base scura e dall’effetto tipo “sunshine” applicato alle punte. Si è cercato l’effetto della spettinatura dovuta al vento. Da alcuni tagli cortissimi può trasparire un’aura di aggressività, però il fascino che ne deriva è innegabile, e si estende alla figura intera. E’ esattamente il caso di quest’acconciatura in stile rock glam, un po alla David Bowie, almeno per come appariva in pubblico negli anni ottanta. Attira l’attenzione con questa acconciatura caratterizzata dalle semirasature in chiave “shaved side style” con cresta e rock tufts per la donna dall’anima punk ma un po’ chic.

Non è altro che un luogo comune quello che recita che i tagli cortissimi sono assolutamente controindicati per coloro che hanno i capelli ricci: è un paradosso, ma forse è vero proprio il contrario: i capelli ricci o, almeno, mossi, perché siano come sono hanno la necessità di essere lunghi. Questo fa si che adottando i tagli cortissimi o, almeno, corti,  si imponga della disciplina ai capelli e li si renda ben più lisci.

La praticità dei tagli cortissimi

Non sempre si adottano tagli cortissimi per un puro fattore estetico o di personalità, a volte è semplicemente la praticità di questi tagli che ci induce ad adottarli. Bene o male  si tengono a posto autonomamente e non hanno bisogno di particolari cure. I tagli cortissimi fanno parte della categoria “non ho tempo”, oppure “li lavo ed asciugo centrifugandoli”. In questi casi se si propende per situazioni più disciplinate o che appaiano più “volute”, costruite, allora ci si potrà togliere qualche sfizio con le paste modellanti e texturizzanti, scegliendole tra quelle più adatte alla natura dei nostri capelli. Sono estremamente semplici e veloci da utilizzare.

Per dare disciplina o un movimento “ad hoc” ai tagli cortissimi, non esitiamo ad utilizzare cere e/o gel modellando i capelli con le nostre dita.

E se poi mi pento?

OK, siamo arrivati al punto dolente: e se poi mi pento? I capelli lunghi li posso sempre accorciare, ma con quelli corti o cortissimi, come faccio?

Bene, sappiate che esiste un modo per evitare il fatidico pentimento: arriviamo alla lunghezza extra corta gradualmente, approssimando progressivamente l’incrocio perfetto tra la lunghezza (o dovremmo dire la “cortezza”?) dei capelli e le forme del proprio viso (nonché con il proprio carattere). A volte, invece, capita che chi arriva ai tagli cortissimi senza paura di pentimento, anche se ha una chioma lunga, lo fa perché ha sempre portato i capelli raccolti, per cui arriva al taglio già “visivamente” preparata, con la determinazione di ricercare in quest’operazione quel minimalismo ed amore per le cose essenziali che hanno sempre dimostrato raccogliendo rigorosamente i capelli.

1 di 63

Previous ArticleNext Article