NanoPress

Acconciature

Tanti modi per pettinare all’indietro la tua chioma!

Hai mai pensato di pettinare all’indietro la tua chioma? Vediamo insieme perchè potrebbe essere molto conveniente farlo durante l’estate!

1 di 21

capelli indietro

Tra le mode capelli di questa estate 2016, si è silenziosamente fatta avanti la brush back. Che, per tutte le non anglofone, altro non è che la tendenza a pettinarsi all’indietro i capelli. Una tendenza che si sta rapidamente facendo avanti in queste settimane, e che permetterà di poter disporre di una comoda alternativa se la vostra consueta pettinatura vi ha un pò stancato, e desiderate poter fare i conti con un nuovo look particolarmente alla moda ma, nel contempo, anche molto semplice da replicare. Cerchiamo di saperne un pò di più, e vedere qualche esempio “concreto” di questo nuovo hair-trend!

Non l’avevamo già vista?

Le donne più attente alle mode sapranno bene che la brush back non è niente di nuovo sul panorama degli hairstyle, anzi. La tendenza a pettinarsi i capelli all’indietro torna dritta dritta dagli anni 80, decennio che ha potuto costituire il punto di partenza di questo trend che all’epoca era di particolare apprezzamento, e che nel corso degli anni ha poi finito con il perdere la preferenza di quelle tantissime donne che avevano dato privilegio a questo particolare modo di arrangiare la propria chioma. Dalle più giovani alle più mature, tutte possono tuttavia ritrovare il buon auspicio di tendenza attraverso una rivisitazione del brush back…

Perchè usare il brush back?

Il brush back può essere un’acconciatura davvero ideale per poter soddisfare le proprie esigenze di stile in qualsiasi frangente. Pettinarsi i capelli all’indietro può infatti essere una scelta ideale per ogni occasione, dal giorno alla sera, e può adattarsi sia ai look più semplici, che a quelli più sofisticati. Un ulteriore elemento di vantaggio del brush back, come avrete già avuto modo di intuire, è dato dalla sua semplicità: è infatti sufficiente pettinarsi i capelli all’indietro, e il gioco è fatto: un pò di lacca e di gel vi permetteranno di festeggiare la vostra prima acconciatura brush back, e poter vivere un’estate serena, forte di una nuova alternativa al vostro arco!

Come farla?

Come ben comprensibile, non vi è un unico modo per poter realizzare un’acconciatura brush back. Il nostro consiglio, per poter iniziare, è tuttavia di partire dalla massima semplicità. Prendete pertanto i vostri capelli e portateli tutti all’indietro per poter lasciare la fronte totalmente libera (niente riga, che potreste eventualmente aggiungere quando siete un pò più esperte). Dovete inoltre aiutarvi con un pò di gel, di lacca e qualche forcina per poter fissare al meglio il tutto. Cotonate inoltre la parte davanti dei capelli (la lunghezza della frangia), partendo dalla radice. Se desiderate un effetto cotonato soft, niente di meglio che spruzzare della lacca. Passate del gel se invece preferite un effetto wet, che va tanto di moda.

Capelli sciolti o legati?

Il brush back può inoltre essere pienamente utilizzato sia con i capelli sciolti, che con i capelli legati. Molto dipenderà dalla forma del vostro viso e dal vostro gusto personale. Tenete solo in considerazione che con i capelli sciolti riuscirete a valorizzare al meglio l’effetto bagnato, che può essere ideale nella bella stagione (ma non solo). A proposito di estate, se le temperature sono davvero torride e volete ricorrere a un look fresco, potete legare i capelli tirati all’indietro con una bella coda di cavallo a metà nuca. Da qui in poi, tutto dipenderà dalla vostra voglia di sviluppare ulteriormente l’acconciatura: non dimenticate l’importanza che possono rivestire gli accessori nella definizione del vostro look. Elastici, forcine e tanto altro vi attende!

Se volete saperne di più, provate a dare uno sguardo alla nostra gallery odierna, e fateci sapere che ne pensate di queste valide alternative!

9d8c0724c1b5b23a3f3f08a77e5e93fb

1 di 21

Previous ArticleNext Article
Informazioni biografiche