Piastra Babyliss, qualche consiglio per utilizzarla al meglio!

Una guida completa e sintetica sul miglior modo per utilizzare la piastra Babyliss, con le indicazioni del produttore ufficiale!

Piastra Babyliss,

Le piastre Babyliss sono tra gli strumenti di gestione della chioma più utilizzati e apprezzati. Ma siete proprio sicure di saperle utilizzare al meglio? Se c’è qualche cosa che vi lascia perplesse, o volete semplicemente saperne di più, provate a leggere le righe che seguono: è probabile che possiate trovare quel che state cercando su un più corretto utilizzo delle piastre Babyliss!

Come usare le piastre liscianti

Cominciamo con le piastre liscianti, che permettono di poter disporre di una lisciatura perfetta con una sola passata: un bel passo in avanti, considerando che in tal modo riuscirete a disporre di una piega ideale, senza dover appesantire i capelli (come invece avverrebbe andando a ripassare la piastra più volte sulla stessa ciocca).

41DuWTKQgCL

Per far ciò, vi sarà sufficiente prendere la vostra piastra Babyliss, e selezionate la temperatura ideale per il vostro tipo di capello. Il produttore, in tal senso, consiglia le seguenti temperature di riferimento, alle quali vi suggeriamo di attenervi (in caso di dubbi, scegliete sempre la temperatura inferiore):

  • capelli fini, decolorati, danneggiati o secchi: 140°C – 160°C
  • capelli normali, tinti e/o mossi: 160°C – 200°C
  • capelli spessi e difficili da modellare: 200°C – 235°C

Fatto ciò, prendete i capelli e separateli in varie ciocche da fissare sulla parte superiore della testa con una molletta. A questo punto, prendete una ciocca e fate scorrere dolcemente la piastra per capelli dalle radici alle punte. Il movimento deve essere graduale e lento (ma non troppo!): in linea di massima, 5 secondi per ogni ciocca lunga. Inoltre, ricordate che potete utilizzare le piastre Babyliss anche sui capelli umidi.

41DJNUaQwjL

Come usare le piastre liscia / arriccia

In alternativa alle piastre liscianti, potete utilizzare quelle con la doppia funzione liscia / arriccia, grazie alle quali sarà possibile cambiare il proprio stile e la propria acconciatura in modo istantaneo, soddisfacendo i desideri di avere una chioma liscia o riccia a seconda delle vostre evoluzioni!

Anche in questo caso, le istruzioni di utilizzo sono molto semplici. Il primo step consiste nel selezionare la temperatura ideale per il proprio tipo di capello e/o per l’acconciatura desiderata. Vi consigliamo di seguire le indicazioni del produttore o, in caso di dubbi, orientarvi verso le temperature più basse:

  • capelli fini, decolorati, danneggiati o secchi: 130°C – 160°C
  • capelli normali, tinti e/o mossi: 160°C – 200°C
  • capelli spessi e difficili da modellare: 200°C – 230°C

Piastre-arriccia-capelli-Babyliss-600

Per la fase di arricciatura, il produttore consiglia invece le seguenti temperature:

  • ricci morbidi: 160°C – 200°C
  • ricci fitti: 200°C -230°C

Fatto ciò, prendete la chioma e separate i capelli in varie ciocche, da fissare sulla parte superiore della testa con una molletta. Prendete poi una ciocca e iniziate a lisciarla facendo scorrere la piastra con dolcezza, dalle radici alle punte. Giunte a metà lunghezza della ciocca, avvolgete la rimanente parte intorno alla piastra, e proseguite ruotando la piastra verso le radici.

Il risultato finale dipenderà dal vostro movimento. Se ad esempio volete arricciare solamente le estremità dei capelli, potete avvolgere la ciocca intorno alla piastra solo una volta, mentre per poter disporre di capelli ricci lungo l’intera lunghezza della chioma, dovreste avvolgere diverse volte la ciocca intorno alla piastra.