Samantha Cristoforetti, taglio di capelli ad altissima quota!

Come tagliarsi i capelli nello spazio? Samantha Cristoforetti ce lo spiega con un simpaticissimo video!

astro-1 astro-1

Samantha Cristoforetti ha compiuto un’ulteriore esperienza… piuttosto particolare. L’astronauta italiana, attualmente impegnata nella propria missione spaziale semestrale negli altissimi cieli, si è infatti fatta tagliare i capelli dall’astronauta statunitense Terry Virts e dal cosmonauta russo Anton Shkaplerov, suoi compagni di viaggio sulla Soyuz dallo scorso novembre e, naturalmente, non proprio due hairstylist di livello planetario.

Leggi anche: Tutte le acconciature di capelli di Jennifer Aniston

Suvvia, signore e anche signori, chi metterebbe i suoi capelli nelle mani di due che sulla Terra non verrebbero incaricati neppure di accorciare un paio di basette? E poi che pasticcio farsi tagliare i capelli in assenza di gravità, con l’acqua che fluttua via da tutte le parti e lo shampoo che non ne vuole sapere di sciogliersi” – sottolineava il quotidiano Il Messaggero, occupandosi del particolarissimo caso spaziale.

“E va bene che il capitano pilota dell’aeronautica militare ha sempre tenuto un caschetto corto, ben adatto agli elmi da top gun o da astronauta, ma anche quella copertura minima di capelli corvini aveva cominciato ad andare da tutte le parti dopo quasi due mesi di permanenza sulla stazione spaziale, come si poteva notare durante i collegamenti con la Terra” – ricordava ancora simpaticamente il quotidiano romano.

astro2 astro2

In ogni caso, l’operazione sembra essersi conclusa felicemente. L’americano si è applicato con particolare incisività a sfoltire le ciocche, aiutandosi con le mollette. Il collega russo ha invece agito con l’aspirapolvere (pare, lo stesso che è usato per pulire le pareti della stazione al fine di evitare che i capelli lunghi si infilassero in luoghi “pericolosi”.

Leggi anche: Adriana Lima, 30 look spettacolari da non perdere

Una vera e propria missione internazionale (Italia, Stati Uniti, Russia) che comunque ha prodotto un risultato certamente apprezzabile.

Naturalmente, del tutto è stato girato un video, pubblicato sul web e già in grado di fare il giro del mondo, e dello spazio. Questo il collegamento al sito de Il Messaggero, nel quale trovare il filmato!

Fonte: Il Messaggero