Connect with us

Nuovi tagli di capelli 2016 su CapelliStyle.it

Le sette meraviglie del mondo in 13 giorni: Il viaggio di Megan

sette meraviglie con cancro

Notizie

Le sette meraviglie del mondo in 13 giorni: Il viaggio di Megan

Le diagnosticano un tumore maligno e la sua reazione è… sorprendente: si mette in viaggio e visita le sette meraviglie del mondo in soli tredici giorni!


sette meraviglie con cancro

Nella vita di qualcuno a volte capita: una situazione imprevista ci spinge a rivalutare tutte le scelte che abbiamo fatto in passato e ci infonde il coraggio di realizzare un’idea, un sogno, che prima del concretizzarsi di questa situazione non abbiamo avuto il coraggio di mettere in pratica. Far divenire realtà. Questa è stata la scelta della protagonista (reale!) di questa nostra storia: le sette meraviglie con cancro.sette meraviglie con cancro

Megan Sullivan: le sette meraviglie.

Megan Sullivan, una pubblicitaria e regista di San Francisco (Stati Uniti), trentuno anni, vive un brutto periodo della propria vita (dopo vedremo più in dettaglio di cosa si tratta), ed è quello il momento in cui si rende conto che la vita non è tanto lunga per permettersi di decidere di rinunciare o anche solo di perder tempo nella realizzazione dei propri sogni.sette meraviglie con cancro

Le sfortune di Megan

2014, mese di novembre: il mese più brutto che Megan Sullivan, trentuno anni, di San Francisco, abbia mai vissuto. Tre disgraziati eventi imporranno bruschi, radicali e non piacevoli cambiamenti alla sua vita. In meno di un mese, mentre si arrampica su una parete rocciosa durante un’arrampicata nello Yosemite Park, precipita con conseguenze di rilievo, poi viene violentemente tamponata da un’automobile mentre conduceva tranquilla la propria Vespa, ed anche qui le conseguenze mediche non di poco conto, e infine, l’evento più cupo e triste, le viene diagnosticato un cancro mentre effettuava dei controlli medici di routine: un cancro alla pelle.sette meraviglie con cancro

La scelta di Megan

Megan, però, sviluppa, a quel punto, una “corazza” psicologica: invece di abbattersi e di affrontare una vita di rinunce, compie la SCELTA DELLA VITA, cioè realizzare il suo VECCHIO SOGNO, per troppi anni restato chiuso nel proverbiale cassetto e per il quale aveva accumulato un po’ di risparmi che, però, non aveva mai utilizzato: partire per scoprire le sette “nuove” meraviglie del mondo, quelle che la 7NewWonders Foundation ha individuato: il Cristo Redentore in Brasile, a Rio de Janeiro, poi, in India, il Taj Mahal, ancora in Messico il Chichen Itza, poi il Machu Picchu in Perù, il Colosseo, il “nostro” Colosseo a Roma, Petra in Giordania e la Grande Muraglia Cinese, ovviamente in Cina.sette meraviglie con cancro

Quindi, fatta la “scelta”, Megan si sottopone regolarmente all’operazione chirurgica per la rimozione del tumore (e qui, nella sfortuna, occorre sottolineare che un briciolo di fortuna l’ha avuta perché il tumore era in uno stadio iniziale) e poi chiede un periodo di ferie ai suoi capi, riuscendo a racimolare tredici giorni di vacanze: a questo punto il proposito, da “semplicemente originale” che era, assume un po’ le caratteristiche della follia: un viaggio coì lungo in solo tredici giorni? Ma lei ce l’ha fatta; di qui il titolo sdrammatizzante: sette meraviglie con cancro.sette meraviglie con cancrosette meraviglie con cancrosette meraviglie con cancro

Continue Reading

More in Notizie

To Top