Stefania Rocca, biografia e look

Stefania Rocca, classe 1971, è considerata da molti critici una delle migliori attrici italiane. Vediamo chi è e qual è il suo percorso artistico.

stefania-rocca-1

Stefania Rocca nasce a Torino. Figlia di una disegnatrice di moda e di un dipendente della Fiat. Da ragazza si dilettò nello studio del pianoforte e in quello della danza. Ben presto decise di trasferirsi a Milano per studiare e lavorare allo stesso tempo come modella per le pubblicità.

Desiderava lavorare per potersi permettere di pagarsi e frequentare così alcuni corsi di formazione nel campo teatrale. La Rocca seguì anche un seminario di recitazione con Richard Gordon ed effettuò uno stage di movimento scenico. Ben presto vince una borsa di studio e così, si trasferisce a Roma e inizia a frequentare il Centro Sperimentale di Cinematografia. E’ l’anno 1993 quando inizia questa avventura e, solo 12 mesi dopo, recita una parte nel film Poliziotti di Giulio Base.

stefania-rocca-2

La carriera di Stefania Rocca

Stefania Rocca è considerata una delle più grandi attrice del cinema italiano. Come tutte le star viene ora elevata, ora criticata dal pubblico e dagli esperti. In fin dei conti la sua recitazione tanto versatile quanto controversa non può che essere al centro dei dibattiti.

La sua formazione artistica è iniziata già durante l’adolescenza e ciò l’ha portata a crescere in modo piuttosto precoce rispetto a tante altre colleghe. Dicevamo che il suo esordio avvenne nel 1994, in Poliziotti. Recitò a fianco di Michele Placido e Claudio Amendola, nel ruolo della sua ex fidanzata. Appare subito nell’anno successivo in Voci notturne, vicino a Stefano Accorsi e Lorenzo Flaherty. Lo stesso anno compare il Palermo Milano solo andata.

La sua carriera è ormai completamente in discesa. Recita in L’Amico di Wang (1997), Nirvana (1997), Viol@ (1998). Proprio quest’ultimo film fa molto discutere, visto il tema erotico che vede come mezzo di comunicazione principale la internet. Nonostante sia stato criticato, è questo film che le permette di essere ricordata e d’imporsi nel cinema italiano.

stefania-rocca-3

Stefania Rocca si cimenta al termine del 20esimo secolo in una commedia di Anna Negri. Si trova a dividere il set con Filippo Timi e Teresa Saponangelo nel film In principio erano le mutande. Nello stesso anno però inizia anche la sua carriera vicino alle grandi star americane. Recita fianco a fianco a Jude Law, Matt Damon, Gwyneth Paltrow etc.

Nel 2000 recita in Rosa e Cornelia di Giorgio Treves e qui la critica la eleva, arriva infatti a vincere il Globo d’Oro. La maggior parte dei premi però le sono arrivati grazie alla sua recitazione in Casomai, uno dei film più belli nel panorama cinematografico italiano. Si aggiudicò candidature come miglior attrice sia per il Nastro d’Argento, sia per il David di Donatello.

Tra le tante soddisfazioni artistiche vi è quella di aver lavorato con Dario Argento, nei panni del detective all’interno del thriller Il Cartaio. Purtroppo però qualcosa non è andato molto bene visto che la Rocca ha dovuto doppiarsi da sola. Tutta la pellicola venne girata in inglese ma, il risultato finale per l’Italia non è stato dei migliori. Recita per Carlo Verdoni in L’amore è eterno finché dura e infine per la Francia nel ruolo di Anna d’Austria.

Sono tanti altri i ruoli interpretati da Stefania Rocca, come in La cura del gorilla con Claudio Bisio, oppure in A Woman nel ruolo di Natalia nel 2010. Nel 2014, con Paola Cortellesi e Raoul Bova recita in Scusate se esisto.

stefania-rocca-05

La vita privata

Una carriera artistica fuori dalle righe, turbolenta e in continuo movimento. Il tutto bilanciato da una vita privata tranquilla e stabile. Stefania Rocca è felicemente accompagnata da 10 anni con l’imprenditore Carlo Capasa, dal quale ha avuto Leonardo di 7 anni e Zeno di 5 anni. Durante un’intervista infatti, ammette di impersonificare spesso donne che non le somigliano affatto. Nella realtà per il bene dei suoi figli piccoli decise di rinunciare ad alcune proposte di lavoro così da non star lontana da casa troppo a lungo. Parla di se stessa come una mamma presente, che non impone regole rigide ai figli. Per quanto riguarda il matrimonio, dice che potrebbe accadere ma non vuole imporsi alcuna regola a riguardo. Insomma, una grande attrice e una madre e compagna comune, che mette la famiglia al primo posto ma senza tuttavia dimenticarsi della propria carriera.

stefania-di-rocca-5

Lo stile di Stefania Rocca

Ciò che colpisce di Stefania Rocca è il suo viso bello e rilassato. Accetta lo scorrere del tempo senza preoccuparsene e ciò permette a noi di vederla cambiare, di sentirla più vicina come donna. Il suo volto viene valorizzato con un make-up semplice, leggeri tocchi di matita contornano lo sguardo rendendolo più magnetico, ogni tanto la vediamo sfoggiare ombretti più o meno accesi, ma senza mai esagerare.

I capelli di solito sono chiari, lasciati cadere liberamente sulle spalle con leggere onde. Altre volte l’abbiamo vista in look insoliti, con capelli corti e scuri che coprono grazie ad un’ampia frangia laterale la fronte. Ogni tanto l’abbiamo vista con colori caldi sui toni del rosso. La sua carriera d’attrice l’ha portata ovviamente a cambiare molto spesso look per meglio personificare i personaggi per la quale veniva scelta.

stefania-di-rocca-6
Stefania Di Rocca
stefania-di-rocca-7
Stefania Di Rocca con trucco minimal e capelli pettinati all’indietro

stefania-di-rocca-8

stefania-di-rocca-9

stefania-di-rocca-10

stefania-di-rocca-11

stefania-di-rocca-12 stefania-di-rocca-13 stefania-di-rocca-14 stefania-di-rocca-15