NanoPress

Notizie

Studentesse pugliesi regalano le loro chiome alle donne affette da cancro

Solo seconda e terza media. Delle ragazzine. Ma queste studentesse pugliesi compiono un gesto molto più grande della loro età e, forse, di quanto loro stesse immaginano: regalano i loro capelli alle donne affette da cancro.

Studentesse pugliesi

La loro giovanissima età non ha impedito che dessero via libera al loro grande cuore: delle studentesse pugliesi, di seconda e terza media hanno regalato le loro chiome alle donne affette da cancro e sottoposte a chemioterapia.

Giovanissime studentesse pugliesi regalano i capelli alle donne affette da cancro

Una donna affetta da qualsiasi forma di carcinoma e costretta a rinunciare ad uno dei simboli della propria femminilità più in vista, i capelli, per colpa della chemioterapia lo sa meglio di ogni altra donna: la perdita dei capelli ha un effetto devastante, anche se di per se non rappresenta una minaccia per la salute; minaccia profondamente una stabilità psichica già messa a dura prova dalla malattia.

Proprio sulla scorta di questa consapevolezza, nel paese di Altamura, in provincia di Bari, delle piccole donne di 12 e 13 anni (pensate che le si possa chiamare meno che “donne” anche se così giovani dopo quello che hanno fatto?) hanno deciso di regalare le proprie giovani e fluenti capigliature a donne affette da carcinomi di gravità tale da richiedere le cure chemioterapiche.  Un gesto commovente ed altamente significativo, che ha avuto luogo alla fine di un corteo storico, un corteo in costume medievale, dal nome “Federicus” e che prevede che le partecipanti realizzino delle particolarissime acconciature con trecce, come da usanze medievali.

Le studentesse pugliesi e “Una stanza per un sorriso” ONLUS

Questa lodevolissima iniziativa si è potuta concretizzare anche grazie alla collaborazione tra la Fondazione ONLUS “Una stanza per un sorriso”, che fornisce un supporto encomiabile alle pazienti affette da carcinoma del reparto oncologico dell’ospedale di Altamura “Perinei” e la scuola media” Ottavio Serena” di Altamura. La donazione dei capelli è avvenuta ad opera di alcune studentesse di seconda e di terza media, ma anche un’insegnante della scuola media “Ottavio Serena” ha voluto partecipare al bellissimo gesto, e tutto l’avvenimento è stato commentato sul profilo Facebook della ONLUS: “Il gesto, già di per se meraviglioso, è reso ancor più stupefacente alla giovanissima età delle studentesse. Bravissime ragazze, e grazie, veramente, di cuore”. David Sassoli, vicepresidente del Parlamento Europeo, altra sponda per la diffusione di questa notizia, ha voluto aggiungere: “Brave ragazze, studentesse di Altamura. Donare i capelli a donne ammalate di tumore, che subiscono la chemioterapia, è un gesto commovente. Questa iniziativa, che nasce dalla collaborazione tra la fondazione ONLUS “Una stanza per un sorriso” e la scuola media “Ottavio Serena di Altamura è per me un piacere divulgarla. E’ meraviglioso poter citare questi eventi, loro sono l’”esercito del bene”.

Previous ArticleNext Article