Hai sbagliato taglio di capelli? Ecco cosa devi fare!

Ecco una serie di facili rimedi per tutte le donne che hanno l’impressione di aver sbagliato taglio di capelli!

capelli capelli

Un parrucchiere maldestro o delle false illusioni possono condurre le donne a sperimentare la sgradevole sensazione di avere completamente sbagliato il proprio taglio di capelli. Ma come correggere a una simile “tragedia” estetica?

A fornirci qualche utile consiglio è – sulle pagine di Vogue – l’esperto Felice Speciale, parrucchiere e creatore di The Lab, apprezzato salone di Varese, nonché consulente per René Furterer. Speciale sottolinea anzitutto come la maggior parte degli errori commessi siano proprio alla base, considerato che “si è persa l’abitudine di fare un ‘colloquio’ con la cliente prima di tagliarle o colorarle i capelli. Capita spesso ahimè che un taglio di moda venga realizzato – solo perché è appunto un trend – senza dare importanza e quindi valore alla donna che si ha davanti. E pensare che comprendere i bisogni è una parte fondamentale del nostro lavoro”.

Leggi anche: 100 tagli capelli biondi, proposte irresistibili per il 2015

Effettivamente, è ben difficile dar torto all’esperto. Ma come rimediare a quanto commesso?

capello-taglio-1 capello-taglio-1

In primo luogo, sarebbe bene evitare di piangersi eccessivamente a dosso o essere troppo severe con sé stesse, o con il proprio parrucchiere. Meglio invece parlarne subito con il vostro hairstylist, e farlo il più tempestivamente possibile: non è infatti detto che il taglio sia definitivamente perduto, e il parrucchiere – specialmente se bravo e fidato – saprà certamente “inventarsi” qualcosa per ripristinare un look più gradevole.

Se invece non volete avere un colloquio riparatore con il parrucchiere, cercate per lo meno di utilizzare il tempo impiegato in maniera costruttiva. Riflettete perché – secondo voi – quel determinato tipo di taglio non rispecchia esattamente il risultato finale che desideravate. È un taglio troppo corto? Ha poco volume? Non è scalato come vorreste? Avendo le idee chiare, sarete in grado di tornare dal vostro parrucchiere – o da un altro hairstylist – con una maggiore convinzione e con la possibilità di poter condividere con lui dei maggiori dettagli.

Leggi anche: Come far crescere i capelli senza drammi

In alcuni casi, i “drammi” sorgono a distanza di qualche ora, o di qualche giorno: successivamente al primo lavaggio con lo shampoo. In queste ipotesi infatti è possibile che il risultato post-asciugatura domestica sia terrificante. Il nostro consiglio è anche in questo caso di non disperare eccessivamente ma, di contro, assumere un atteggiamento costruttivo: probabilmente la “colpa” è del fatto che non siete state sufficientemente istruite sulle corrette modalità di lavaggio e asciugatura. Tornate quindi dal vostro parrucchiere e domandategli qualche chiarimento e qualche informazione in merito.

Fonte: Vogue