Connect with us

Nuovi tagli di capelli 2016 su CapelliStyle.it

Tinture per capelli, qualche consiglio per non andare incontro in qualche guaio…

Acconciature

Tinture per capelli, qualche consiglio per non andare incontro in qualche guaio…

Una serie di pratici consigli se volete avvicinarvi al mondo delle nuove tinture per capelli senza correre il rischio di irritazioni & co.!


1 di 27

tinture

Se vi state domandando cosa abbiano in comune l’ammoniaca, la resorcina e la parafenilendiamina, sappiate che sono tra le sostanze più diffuse nei coloranti per capelli. E sappiate anche che proprio questi ingredienti sono spesso i “colpevoli” di reazioni allergiche alle tinture per capelli, che in alcuni casi – fortunatamente, solo minoritari – possono comportare conseguenze anche piuttosto gravi. Ma cosa fare, allora, per cercare di fronteggiare qualsiasi principale conseguenza, senza dover per questo rinunciare alla possibilità di poter colorare la vostra chioma nella maniera desiderata?

Irritazioni e non solo

La maggior parte si tinge i capelli periodicamente, senza soffrire di alcuna conseguenza negativa. Altre donne invece sono costrette a fare i conti con pregiudizi più o meno sensibili. Si pensi all’arrossamento, al prurito della cute, al fastidio sul cuoio capelluto, all’edema del volto e delle palpebre e, solo in pochi casi comunque non escludibili a priori, anche all’asma e allo shock anafilattico. A complicare il quadro vi è anche il fatto che le reazioni possono essere immediate o ritardate rispetto all’applicazione della tinta, e possono comparire al momento dell’applicazione o subito dopo, oppure dopo qualche ora o dopo qualche giorno. Inoltre, a volte la sensazione di prurito e di fastidio può colpire altre zone del corpo, rendendo difficile la determinazione della causa.

Blue-Hair-Colors

Come trattare i problemi

Come intuibile, per poter trattare adeguatamente le irritazioni e le reazioni allergiche, alleviando i sintomi, bisogna rivolgersi al proprio medico. Il vostro medico saprà infatti certamente consigliarvi i necessari rimedi farmacologici. Nell’attesa, per poter lenire il prurito e il rossore, potete ricorrere a rimedi naturali molto validi, come la peonia, l’aloe e l’aceto di mele.

La prima, la peonia, è molto utile per poter alleviare il prurito al cuoio capelluto grazie alla presenza di principi attivi che donano un immediato sospeso: potete trovare prodotti a base di peonia in erboristeria (si tratta di shampoo o di impacchi), e sono generalmente molto efficaci. La seconda, l’aloe, è una pinta dalle infinite virtù: la trovate comunemente sotto forma di gel, di pomate e di shampoo, a seconda della vostra specifica condizione. Il terzo, l’aceto di mele, può attenuare il prurito fin dalla prima applicazione con una buona soglia di efficacia.

Tingersi i capelli anche se siete allergiche

Se volete tingervi i capelli ma siete allergiche, c’è sempre qualcosa che potete fare. In commercio esistono infatti tantissime alternative che vi permetteranno di arrivare al risultato desiderato: pensate ad esempio alle tinture organiche, senza ammoniaca, o ancora alle tinture che contengono dei coloranti temporanei, che sono poco aggressivi e possono essere eliminati con il semplice risciacquo. Ulteriormente, potete attingere alla ricchissima gamma di tinture vegetali, a base di hennè, camomilla e non solo, che riescono ad avere un buon risultato tono su tono.

Insomma, le alternative esistono sempre, e non occorre certamente scoraggiarsi. Parlatene con il vostro parrucchiere di fiducia, e siamo certi che insieme a lui riuscirete a trovare la migliore tintura che non genererà alcuna irritazione sul vostro capo.

9_Short-Hair-Colors-2016

1 di 27

More in Acconciature

To Top