Irina Sanpiter è un’attrice russa nata a Mosca il 27 settembre del 1957. È diventata molto famosa in Italia dopo aver girato il film “Bianco, rosso e Verdone” nel 1981 con la regia di Carlo Verdone. L’attrice russa interpretava il ruolo di Magda.

Il personaggio di Irina Sanpiter

L’attrice russa verrà doppiata a causa del suo forte accento straniero da Solvejg D’assunta, che invece aveva uno marcato accento torinese. La bella attrice aveva girato questo film quando aveva solo 24 anni ed in realtà si trovava all’inizio della sua carriera cinematografica ed aveva avuto semplicemente delle esperienze di poco valore e spessore cinematografico.

La giovinezza

Irene Sanpiter nasce da una tipica famiglia russa non certo benestante, all’età di 13 anni viene scelta per fare la comparsa in un film ma la sua famiglia aveva imposto di continuare a studiare e quindi si diplomò presso il Theatre maly e poi si laureò in scienze politiche. In realtà è stata costretta a laurearsi dal regime comunista. La laurea e il suo ateismo sono sempre stati considerati da Irina una imposizione dell’allora vigente regime comunista.

La carriera di artista

Iniziò la sua carriera di attrice sui palcoscenici teatrali russi grazie agli studi di recitazione che aveva intrapreso successivamente trovò il suo piccolo successo in Italia. Già in Russia Irina Sanpiter era molto conosciuta proprio per la sua carriera, non solo da un punto di vista teatrale, ma anche per una serie di programmi televisivi chele avevano portato in madrepatria una certa notorietà, tanto da diventare famosa in tutta la Russia.

L’arrivo in Italia

Alla fine degli anni settanta lo zio sceneggiatore decide di regalargli un viaggio in Italia. Nel 1981 ci fu la grande esperienza con Carlo Verdone nel film “Bianco, rosso e Verdone” in cui l’attrice interpreta il ruolo di Magda. La giovane donna che ha anche dei figli è la moglie di Furio. Lui è un uomo davvero insopportabile , pieno di manie e ossessioni di qualunque genere. Il modo in cui l’attrice ha interpretato il personaggio di Magda ha fatto storia nel cinema italiano e di conseguenza il suo ruolo è stato da tutti ricordato nel corso degli anni diventando un’icona del cinema italiano nonostante la sua provenienza dall’Est.

Il secondo ruolo cinematografico

Nel film Lacrime napulitane, di Ciro Ippolito, girato nel 1981 in Italia la stessa attrice russa recitava la parte di Amalia. La sua protagonista erano donna molto particolare, moglie di un commerciante interpretato da Tommaso Bianco e amica di Salvatore e Angela, ovvero Mario Merola e Angela Luce. Si trattava anche in questo caso di un film molto folkloristico che le aveva dato la possibilità comunque di ottenere il suo piccolo spazio di luce nel cinema italiano. Infatti l’attrice, ben presto, divenne nota per una carriera parallela a quella cinematografica quella di cantante.

L’amore e la carriera musicale

Irina Sanpiter ha inciso numerosi dischi diventati più o meno famosi in tutta Europa. All’inizio degli anni 90 hai interrotto la sua carriera di cantante per dedicarsi a quella di manager ed in particolare dopo essersi sposata nel 1984 con Tony Evangelisti, ha lasciato la sua carriera di cantante per dedicarsi a quella di manager, gestendo numerose tournée e concerti rock.

La filmografia

L’attrice ancora oggi partecipa a numerose trasmissioni ed è ricordata tra le altre cose per i suoi film Russi tra il 1973 ed 1979. Nel 1979 In Italia esordisce in Mani di velluto con la regia di Castellano e Pipolo fino a quando nel 1980 invece è nel cast di Atterraggio Zero. Nel 1981 arriva il film con Carlo Verdone e poi quello di Ciro Ippolito invece nello stesso anno partecipa alla serie tv i ragazzi di celluloide.

La lotta contro il cancro

Qualche anno fa Irina Sanpiter ha rilasciato un’intervista al Libero quotidiano in cui ha raccontato la sua vita una volta spenti i riflettori del film “Bianco, rosso e Verdone” in cui lei riesce a impersonare la perfetta casalinga moglie disperata di un insopportabile uomo maniaco della precisione. In quella intervista ha raccontato di come quel personaggio l’abbia schiacciata come attrice ed ha parlato dei suoi problemi di salute.

Proprio lei ha raccontato di come l’età di 27 anni ha scoperto di avere un linfoma che in diversi casi le ha portato delle ricadute e dei momenti davvero difficili in tutta la sua vita e si tratta comunque di un episodio che l’ha molto cambiata da un punto di vista umano e professionale. La donna è ancora sposata con Tony Evangelisti, oramai da 27 anni lavorano insieme come Manager musicali. Lei in particolare è una consulente per artisti ed organizza lo staff.