Salute e Bellezza

Il pane viola: scopriamo insieme l’alimento super del futuro!

Il pane viola è un alimento creato da uno scienziato che risponde al nome di Zhou Weibiao e sta incuriosendo tutto il mondo!

pane viola

Il nome di questo nuovo alimento è Purple Bread (pane viola) ed ha, tra le sue caratteristiche più importanti, quella di essere un potente antinfiammatorio ed anche un potente antiossidante.

Il pane viola: l’alimento del futuro!pane viola

Il pane viola, o Purple Bread viene considerato attualmente quello che può essere definito l’alimento del futuro. E’ ormai un po’ di tempo che non si parla d’altro se non di questa novità culinaria, partorita dalla geniale mente del Dott. Zhou Weibiao, ricercatore della National University con sede a Singapore. E’ una notizia particolarmente curiosa e sta rimbalzando di social network in social network, avendo una maggior cassa di risonanza su Instegram laddove l’hashtag del pane viola, #purplebread, mette in evidenza le fotografie di queste forme di pane dal colore, senza voler esagerare, estremamente singolare. Diamo un taglio alla farina bianca, non troppo facilmente digeribile e che genera come una sensazione di gonfiore: cambiamo il pane tradizionale con il pane viola!

Il pane viola: le sue particolarità.pane viola

Ma quali sono le particolarità di questo strano pane viola? Innanzitutto diciamo che ha la palma del primo, in assoluto, super food lievitato sulla faccia della Terra. Con il termine super food si intende l’insieme di quegli alimenti con contenuto in sostanze nutritive che generano stati di benessere psicofisico elevati, molto sostanzioso. Ebbene, il pane viola è un vero e proprio pane, dalla schietta genuinità, che va inserito in una corretta alimentazione. E’ particolarmente riccon in antiossidanti, ha notevoli proprietà antinfiammatorie e, cosa che non guasta mai, e anche una pietanza dietetica.

Cosa c’è dentro questo pane?pane viola

Una domanda, a questo punto, sorge spontanea: ma cosa c’è dentro il pane viola? VI sono le antocianine! Queste sono sostanze appartenenti alla categoria dei flavonoidi e che con estrema perspicacia, il Dott. Zhou Weibiao ha ben pensato che potessero essere estratte dal riso nero. Direttamente.pane viola

Perché introdurre le antocianine? Semplice: esse sono famose per apportare tanti benefici. Aiutano nella prevenzione di alcuni disturbi come quelli cardiovascolari e neurologici, i carcinomi ed anche l’obesità. E quel singolare colore viola che è il biglietto da visita di questo pane così particolare è dovuto proprio alla loro presenza. Intervistato dalla CNN, il Dott. Zhou Weibiao ebbe a dichiarare che la cottura del pane viola da lui ideato richiede solo otto minuti in un forno portato a duecento gradi.

Chi può mangiare il pane viola?pane viola

Il Dott. Zhou Weibiao ci dice che il suo pane viola non ha controindicazioni, neanche per chi soffra di diabete. Voleva lanciare questa importante sfida, modificare la formula del pane così come comunemente lo conosciamo tutti noi, facendo in modo che apportasse più benefici ma rimanendo morbido così come lo è sempre stato. E ha vinto la sua sfida. Il pane viola non è ancora acquistabile nei negozi di alimentari (o nei supermercati), però il suo ideatore afferma di aver ricevuto già molte proposte da parte di industrie alimentari. Una di queste lo ha contattato per sapere se anche nel cioccolato la presenza delle antocianine avrebbe potuto aggiungere i benefici che apportano nel suo pane.

Previous ArticleNext Article