Acconciature vintage: la riga in mezzo e una marea di boccoli per iniziare il 2015

Le acconciature vintage vengono così chiamate perché evocano dei successi degli anni passati, li rivisitano in chiave moderna e quindi li rendono più attuali e portabili anche dalle donne e dagli uomini contemporanei.

Vintage-Prom-Hairstyles-for-Short-Hair Vintage-Prom-Hairstyles-for-Short-Hair

Lo stile vintage non è mai stato così di moda e stilisti e acconciatori sono concordi nell’affermare che ispirazioni retrò rappresentano un vero e proprio must have di inizio anno.

Oggi vogliamo proporvi un’acconciatura vintage di chiara ispirazione ’60, molto facile da portare e adatta ad una stagione invernale oppure autunnale, in quanto basata su una lunghezza dei capelli audace e sulla pratica di portarli sciolti. E’ importante proteggere i capelli dal freddo scegliendo prodotti di styling giusti, mai troppo umidi ma basati sulla protezione, quindi resi più intensi dalla presenza di ingredienti idratanti e nutrienti. Lo styling deve accompagnarsi ad una cura attenta dei capelli durante la fase di lavaggio. Questa pratica permette di godere di una chioma folta, morbida e molto facile da pettinare.

Per questo motivo, via libera ad impacchi ristrutturanti eseguiti con burri naturali come il karité e con olii naturali nutrienti come l’olio di macadamia o di mandorle dolci.

spring_summer_2015_hair_accessory_trends_vintage_hair_accessories1 spring_summer_2015_hair_accessory_trends_vintage_hair_accessories1

L’attenzione riservata alla cura e allo styling si traduce nella possibilità di sfoggiare chiome intensamente nutrite ed idratate anche in inverno, quando gli agenti atmosferici esterni possono rendere secchi e privi di luce i capelli. Questa acconciatura chiede che la chioma si presenti lunga e possibilmente priva di frangia. E’ fondamentale eseguire un bel lavaggio e applicare una generosa dose di maschera o di balsamo idratante. Prima di asciugare i capelli bisogna effettuare una riga centrale e quindi procede ad applicare una noce di mousse nutriente e modellante sulle lunghezze, a partire dalla loro metà.

Ora, per asciugare nel modo corretto i capelli, ci dobbiamo aiutare con la spazzola rotonda, stirare i capelli fino alle spalle e poi asciugare liberamente le lunghezze. Una volta asciugata perfettamente la chioma, è arrivato il momento di arricciare le lunghezze finali con un ferro per boccoli caldo. I boccoli così creati vanno lasciati liberi di cadere sulle spalle e non vanno forzati in nessun modo. Per definire il risultato è possibile pettinare con una spazzola di legno le lunghezze, in modo da donare volume all’insieme e applicare alcune gocce di olio protettivo sulle punte. L’effetto tra la sezione liscia, la riga centrale e il volume dei capelli sulle lunghezze dona un’immediato mood anni Sessanta e permette di sfoggiare una pettinatura semplice ma decisamente ‘d’effetto’.

spring_summer_2015_hair_accessory_trends_vintage_hair_accessories2 spring_summer_2015_hair_accessory_trends_vintage_hair_accessories2

Chi ama le soluzioni più strutturate può evitare di spazzolare i boccoli, lasciandoli definiti e proteggendoli con alcune gocce di siero illuminante o di olio protettivo. Non applichiamo questi prodotti alle radici e alle sezioni lisce, in quanto rischiamo di inumidire troppo l’acconciatura. L’effetto finale deve, infatti, essere perfettamente naturale e vaporoso.

L’acconciatura dona molto a chi ha capelli rossi, castani e neri, ma può rendere più sbarazzina una chioma bionda. Gli accessori giusti? Una fascia in seta molto semplice, se vogliamo, oppure un paio di forcine ‘vedo non vedo’ che possono servire per fissare le sezioni laterali dietro le orecchie e rendere più ordinata l’acconciatura nel suo insieme.