NanoPress

Guide

Come cambiare colore di capelli senza errori!

Ecco qualche consiglio per cercare di cambiare colore di capelli senza commettere grossolani errori.

cambio colore

Cambiare colore di capelli è una scelta particolarmente “decisiva” per il proprio look. E, sebbene sia possibile tornare indietro in tempi piuttosto rapidi, è sempre bene cercare di effettuare tale scelta in maniera oculata, evitando di lasciarsi prendere da eccessiva euforia ed emotività. Ma in che modo effettuare i tradizionali passaggi?

Leggi anche: Moda capelli 2015, il colore giusto per la vostra chioma

A consigliarci qualche suggerimento di stile è Vogue, che ha ipotizzato tutti i principali passaggi. Qualche esempio?

cambio-colore-02

Secondo il magazine, il passaggio dal castano al biondo è piuttosto delicato, tanto che potreste aver bisogno di tre appuntamenti. “Il modo migliore per agire è schiarire le radici (di uno o due toni a seconda dell’obiettivo). Poi aggiungere i colpi di sole da considerare su tutta la testa e su tutte le lunghezze. Infine un trattamento gloss così che i capelli non risultino spenti e opachi. Attenzione però a non prendere sottogamba questo (grande) cambiamento. L’ideale è quindi andarci piano o meglio per gradi. Meglio dunque partire da un colore freddo come il sabbia o il beige. Poi, qualche settimana dopo (dalle quattro alle sei) provare a spingersi un po’ oltre, ma sempre poco alla volta. D’altronde il biondo non è una missione di vita” – consiglia il mensile.

cambio-colore-01

E se invece dal biondo si vuole passare al castano? Anche in questo caso Vogue ricorda opportunamente che “difficilmente esaudirete i vostri desideri in una sola seduta, ma ce ne vorranno almeno due (se non tre). Iniziate con una tinta, ma senza esagerare optate per uno/due toni più scuri del vostro. Poi chiedete all’haistylist di farvi dei colpi leggeri magari sulle punte. Lasciate le lunghezze in pace per un paio di settimane e tornate in salone per continuare la costruzione del colore”.

Se invece il vostro obiettivo è il rosso e partite dal castano, ricordate che per scegliere la nuance giusta bisogna considerare il proprio incarnato. “La regola fondamentale è una: più scura è la pelle, più scura dovrà essere la tonalità di rosso. Fa eccezione chi ha la carnagione olivastra, in questo caso infatti meglio optare per sfumature ramate. Un passepartout assoluto è il color castagna che dona un po’ a tutti perché scalda qualsiasi tipo di carnagione” – ricorda Vogue.

cambio-colore-00

Per poter consultare tutti i potenziali passaggi tra diversi colori, questa è l’interessante guida del magazine. E voi avete qualche consiglio per non commettere errori nel passaggio di tono? C’è qualche suggerimento che volete condividere con tutti noi?

Previous ArticleNext Article
Informazioni biografiche