Acconciature

Effetto sleek, come sfruttare l’effetto bagnato nella seconda parte d’estate!

Avete mai pensato di applicare un bell’effetto sleek sulla vostra chioma? Cerchiamo di capire insieme perchè possa realmente convenire!

1 di 27

effetto sleek

Una delle numerose tendenze dell’estate 2016 è certamente rappresentata dall’effetto sleek, o wet, e bagnato. Si tratta di un effetto che sicuramente avete già visto nel corso delle vostre scappatelle al mare o in una qualsiasi passeggiata in città, o che ancora avete avuto modo di apprezzare sfogliando le tante pagine delle riviste di gossip, o sui siti internet specializzati. Ma perchè questo trend continua a conquistare le passerelle di tutto il mondo? E come ricrearlo? Cerchiamo di “rivelare” qualche utile segreto di stile, permettendovi di poter sfoggiare un fantastico effetto sleek, da rinnovare giorno dopo giorno sulla base delle vostre preferenze!

Perchè sceglierlo?

Sono numerose le ragioni che potrebbero indurvi a scegliere un bel look di capelli con effetto sleek. E il fatto che si tratti di uno stile irresistibilmente alla moda è solamente uno dei motivi che dovrebbero permettervi di abbracciare con convinzione questo hairstyle. Tenete infatti in considerazione che si tratta di uno stile estremamente comodo, che vi renderà libere dal dover asciugare i capelli e, soprattutto, dalla necessità di averli sempre in ordine e puliti (l’effetto bagnato non farà certamente miracoli, ma potrebbe “nascondere” qualche piccola impurità presente sulla vostra chioma). Inoltre, è uno stile facilissimo da ottenere, e con l’ausilio dei migliori prodotti riuscirete a replicarlo in men che non si dica!

sleek

Effetto wet e capelli corti

Un’accoppiata davvero straordinaria è quella che lega i capelli corti con l‘effetto bagnato. Anzi, se è lecito, è possibile affermare che proprio sui capelli corti l’effetto wet saprà regalare i toni più seducenti e sensuali e, contemporaneamente, le declinazioni più rock. Sono numerose le celebrità che hanno scelto questa accoppiata per poter presentare il proprio nuovo stile sui red carpet: l’effetto bagnato sui pixie cut è infatti perfetto, e riuscirà a donarvi uno stile disinvolto e “rock” davvero inimitabile e impareggiabile!

E sui lunghi?

Naturalmente, l’effetto bagnato potrà fornire ogni migliore rassicurazione anche sui capelli lunghi. Tuttavia, fate attenzione affinchè la chioma non sia eccessivamente sporca: i capelli lunghi devono infatti essere puliti o, comunque, non sporchi: solamente in questo modo l’effetto bagnato risulterà essere pienamente convincente. Per far ciò, dopo aver fatto lo shampoo, lasciate qualche piccola traccia di balsamo tra i capelli, in maniera tale che possa fungere da base per il vostro effetto bagnato. Successivamente, pettinate bene i capelli e applicate spuma o gel (a seconda delle vostre preferenze). Se infine preferite un effetto bagnato su tutta la lunghezza, applicate il prodotto per intero sulla chioma, e pettinate bene. In alternativa, potete applicare esclusivamente dove preferite (ad esempio, sulle punte). Per poter separare le ciocche senza irrigidirle eccessivamente, provate a usare la cera.

Lisci o ricci, non importa!

Infine, ricordate che l’effetto bagnato può essere identicamente adottato sui capelli lisci o ricci, senza alcuna differenza. Se volete ottenere un risultato davvero inimitabile con le chiome molto mosse, provate però a usare uno spray al sale: vi permetterà di definire e modellare la chioma, da ripassare poi con un prodotto lucidante.

Tante acconciature e tante foto!

Uno dei grandi pregi dei capelli effetto wet è il fatto che non è detto che dobbiate necessariamente portarli pettinati all’indietro: le acconciature che potete sposare in tal senso sono numerosissime e identicamente affascinanti: coda di cavallo, chignon, semi raccolti e… tutto ciò che vi suggerisce la vostra fantasia!

8b159db1-1c13-4314-9a6c-b41aa4ba41bf

1 di 27

Previous ArticleNext Article
Informazioni biografiche