NanoPress

Salute e Bellezza

Unghie fragili, cause e rimedi naturali

Quali sono le cause delle unghie fragili ed i principali rimedi naturali per combattere la fragilità.

unghie-bianche31

Avere le unghie belle curate è il sogno di ogni donna. Una semplice passata di smalto trasparente per ottenere un risultato del tutto invidiabile. Purtroppo però, le unghie fragili sono un problema piuttosto comune.

Appaiono deboli e morbide, spesso si squamano, gli strati si sfogliano e perdono elasticità. Tutto questo porta alla rottura dell’unghia. Nell’articolo di oggi vi spieghiamo quali sono le cause e ovviamente vi offriamo alcuni consigli, rimedi naturali per risolvere il problema.

Cause delle unghie fragili

Le cause delle unghie fragili sono davvero molte. Spesso si tratta di una carenza alimentare, dovuta dallo scarso introito di vitamina A, B, B12, ferro, proteine e zinco. E’ anche uno dei motivi per cui molte donne soffrono di unghie rigate.

Alcune allergie poi, possono portare all’indebolimento delle unghie, possono essere di tipo alimentare oppure allergie da contatto. A rendere opache le unghie poi, s’intromettono anche le infezioni, le micosi e le lesioni.

Quando il nostro corpo è vittima di una carenza o di una patologia, subito l’unghia ne risente e si modifica. Si tratta in fin dei conti di lamine di sostanza cornea e sono formate per il 98% da cheratina. Di solito alla base delle unghie fragili vi è una carenza vitaminica o di cheratina. Esistono molti trattamenti alla cheratina utili in questo senso, anche per i capelli ne esistono parecchi.

Anche in gravidanza le donne hanno una certa propensione alla fragilità delle unghie. Le cause sembrano collegate ad un cambiamento ormonale molto importante.

unghie-fragili

Tale problema può avere anche altre origini. Spesso infatti, deriva da comportamenti errati oppure dallo stress. Quando ci troviamo in un particolare clima d’ansia tutto il nostro corpo ne risente. Tra i comportamenti che vanno a indebolire le unghie troviamo:

  • Onicofagia: durante lo stress probabilmente avete una certa tendenza a mangiarvi le unghie. Questa abitudine causa l’indebolimento. I germi della bocca si trasferiscono all’unghia, senza contare poi che create dei piccoli traumi al letto ungueale.
  • Manicure: quando una manicure o pedicure non viene svolta correttamente, può provocare rotture ma soprattutto può provocare anche la comparsa di micosi. State attente quindi e rivolgetevi solo ad estetiste esperte che effettuano la corretta sterilizzazione degli strumenti. Anche l’applicazione di unghie finte attraverso la ricostruzione può provocare un danno serio alle unghie. Prodotti di scarsa qualità, un lavoro fatto in modo impreciso, bolle d’aria rimaste tra l’unghia e il gel (causa frequente di micosi) può portare alla fragilità ungueale.
  • Trattamenti troppo prolungati: il gellino, la ricostruzione delle unghie, il gel sull’unghia naturale… qualsiasi trattamento, anche la semplice applicazione dello smalto, se lo eseguite per troppo tempo può portarvi al problema delle unghie fragili. Il problema sta nell’indebolimento.

Rimedi naturali delle unghie fragili

unghie

Esistono vari rimedi naturali a cui ricorrere in caso di fragilità ungueale. Probabilmente la prima cosa alla quale dovete ricorrere è ad una modifica della vostra alimentazione. E’ importante infatti cercare di evitare le carenze alimentari. Dovete cercare di seguire una dieta bilanciata.

Non dovete evitare il consumo di proteine, perché sono importanti per la crescita della cheratina. Anche la vitamina H, presente nel latte, nei legumi e nel fegato è fondamentale. Trovate poi lo zinco all’interno del pesce e della carne.

Se alla base delle unghie fragili c’è appunto una carenza alimentare, potete risolvere tutto nel giro di due mesi.

rimedi-naturali

Rimedi naturali per le unghie fragili

Esistono vari rimedi naturali per le unghie fragili. Qualcuno ad esempio consiglia di fare impacchi con il limone per sconfiggere la fragilità ungueale. Può andar bene anche un impacco di olio d’oliva e limone mischiati.Il limone infatti indurisce e l’olio d’oliva nutre.

Altri invece, preferiscono ricorrere a un decotto rinforzante a base di equiseto. Basta lasciar macerare 50 grammi di questa pianta per sei ore in un litro d’acqua. Dopo bisogna far bollire tutto per 15 minuti a fuoco lento e lasciar freddare per una decina di minuti.
Terzo rimedio naturale è una crema per le mani base, alla quale dovete aggiungere un cucchiaio d’olio d’oliva e alcune gocce di olio essenziale di arancia amara e di limone.

unghie-4

Come fare a non peggiorare il problema

Quando si tratta di rinforzare capelli e unghie, la cosa più importante è fare di tutto per non peggiorare il problema.

Non eliminate le cuticole, altrimenti andate a compromettere la crescita delle unghie. Non mangiatele ed evitare di fare i lavori in casa o a lavoro senza guanti. Non coprite le unghie fragili con le ricostruzioni, perché se da una parte nascondete il problema, dall’altro lo accentuate. Cercate di usare prodotti rinforzanti e, se la fragilità ha alle spalle un problema concreto, cercate prima di risolvere quello.

Preferite le lime piuttosto al taglia unghie, perché la prima favorisce la crescita. Anche lo smalto non è consigliato perché aggressivo. Chiaramente è difficile rinunciarci, perciò cercate almeno d’indossarlo solo nelle occasioni più importanti e per il resto del tempo, accontentatevi di un bello smalto protettivo. Esistono anche diversi smalti indurenti ricchi di vitamine, che aiutano con un’applicazione costante a rendere le unghie molto più forti.

Abbiamo detto che dovete evitare il contatto con i prodotti chimici per la pulizia della casa. Dovete però anche non tenere troppo immerse le mani in acqua, evitando l’uso di detergenti abrasivi.

Previous ArticleNext Article