NanoPress

Guide

Capelli al mare? Ecco come proteggerli adeguatamente!

Qualche consiglio per prendersi cura dei capelli al mare, e non trovare brutte sorprese al ritorno alla “normalità”…

capelli-estate

Il mare e la spiaggia piacciono a tantissime persone. Eppure, altrettanto numerose sono le persone che ignorano quanto possa essere pericoloso esporre i propri capelli a sole, vento e salsedine, senza prendere le dovute precauzioni. A confermarlo, afferma il magazine Io Donna, del Corriere della Sera, è una recente ricerca effettuata dal Centro Studi Guam, secondo cui il 10% delle intervistate all’interno di un campione di mille donne tra 18 e 50 anni di età, ha infatti ammesso di essere preoccupato di perdere una parte corposa della propria chioma durante le vacanze al mare.
capelli e mare
Leggi anche: Proteggere i capelli, una buona guida con la quale partire

In realtà, affermano gli esperti, il rischio di caduta è abbastanza limitato. Non è invece limitato il rischio di impoverimento, secchezza, decolorazione. Per questo motivo, durante la stagione estiva le misure di difesa andrebbero calibrate soprattutto in base all’azione schiarente che i raggi del sole hanno sul colore dei capelli, soprattutto se sono tinti, e a quella disidratante, con disseccamento dello strato lipidico (come il cloro).

Dunque, meglio avvicinarsi alla bella stagione con la valigia piena di oli, emulsioni, gel, spray e lozioni, scegliendo solo il meglio per proteggersi da filtri anti – UV, da applicare prima, durante e dopo le sessioni al mare! Non solo: sotto li sole i capelli più vulnerabili sono quelli sottili e biondi, per cui anche la protezione cosmetica non è sufficiente a reintegrare le capacità di difesa ridotte dalla scarsa dotazione di melanina: meglio allora indossare cappelli in tessuto morbido e leggero, o foulard di cotone.

capelli-morbidi-e-luminosi-al-mare-i-miei-con-L-CD679y

E per quanto concerne l’idratazione dei capelli? “Non sempre è possibile farsi la doccia dopo il bagno in mare, soprattutto se la vacanza è on the road e vi trovate a frequentare luoghi selvaggi e spiagge libere” – ricorda il magazine Io Donna – “Ma nel caso lo fosse o aveste delle riserve di acqua minerale, non scordate di risciacquare ogni volta la testa con acqua dolce. Consiglio che vale sia dopo un tuffo in mare sia dopo uno in piscina. Sale e cloro hanno il potere, intensificato dal calore e dalle radiazioni solari, di deteriorare la struttura capillare”.

Una volta che i capelli sono stati idratati e sciacquati, meglio procedere con alcune accortezze che possano districarli: il miglior modo per farlo è semplicemente affidarsi alle dita della mano, che possono sciogliere i nodi senza spezzare le ciocche. In alternativa, procuratevi un pettine di legno, con denti larghi.

Leggi anche: Capelli perfetti grazie all’hennè

speciale mare

E per quanto attiene le pettinature? Il top per proteggere è lo chignon: “Avvolgere e raccogliere l’interna chioma sulla testa, con i ciuffi e le ciocche che aderiscono il più possibile alla nuca” – spiega Tiziano Rossi, chief trainer di Jean Louis David – “permette di proteggere i capelli dal sole perché sono meno esposti”. Per quanto invece concerne gli accessori, cercate di puntare su elastici non troppo stretti e rivestiti in tessuto, fasce oppure bandane che possano essere trasformate in larghi cerchietti di tessuto. Scegliete comunque degli accessori molto delicati, che possano fermare i capelli senza sfibrarli.

Infine, ricordate il buon consiglio dell’hairstylist Christian Colombo, che punta sull’hennè per una nuova colorazione nutritiva dei capelli. “Composta di foglie essiccate di Lawsonia Insermis oltre a tingere con rispetto la chioma ha proprietà nutritive e riparative. E resiste fino a 80 lavaggi”.

Ricordiamo altresì che negli ultimi anni è esplosa la tendenza del low poo, l’utilizzo di poco shampoo (o niente shampoo, per le estremiste!). “Kim Kardashian lo annovera tra i suoi segreti di bellezza. Con una formula per ricondizionatore, i cleansing conditioner o low shampoo hanno la capacità di pulire la chioma senza aggredirla. Non contengono parabeni né siliconi, niente alcol né solfati, ma vitamine e attivi vegetali. In vacanza si usano ogni sera al posto dello shampoo tradizionale” – ricorda Io Donna.

capelli sole

Per quanto concerne ulteriori consigli, ricordate sempre di nutrire abbondantemente i vostri capelli (una maschera protettiva e idratante potrebbe essere l’ideale). Parlatene dunque con il vostro parrucchiere di fiducia: se è pur vero che l’estate è iniziata già da tempo, è altrettanto vero che non è mai troppo tardi per decidere di prendersi cura della propria chioma con saggezza e integrità…

Previous ArticleNext Article
Informazioni biografiche