Moda capelli, alla scoperta del degradè: super tendenza 2015! [FOTOGALLERY]

Alla scoperta del degradè, una delle tendenze più “in” del momento!

degrade capelli degrade-capelli-1024x724

Una delle tecniche di colorazione di maggiore tendenza nel corso degli ultimi anni è il degradè. Un modo per poter colorare i capelli cercando di rispettare nel migliore dei modi l’immagine della loro naturalezza, e che punta a conferire alla chioma una ritrovata brillantezza e lucentezza, conservando setosità e piacevolezza al tocco.

Tutto qui? No di certo! Il degradè ci permette infatti di conservare un aspetto naturale sul lungo termine, considerato che questa particolare tecnica consente di minimizzare al massimo l’effetto ricrescita e, pertanto, garantire una migliore salute della chioma grazie alla possibilità di poter ricorrere con meno frequenza alla colorazione ripetuta nel tempo. Un vero toccasana anche per il benessere del capello, che proprio grazie al degradè subirà un minore stress.

Leggi anche: Shatush per capelli neri, 30 acconciature da condividere

A conferma del fatto che il degradè può ben rappresentare una delle tendenze 2015 maggiormente in voga, basti considerare che alcune delle principali star hanno negli ultimi anni sposato con particolare incisività e convinzione questa particolare tecncia. Tra le tante star che hanno dimostrato di amare il degradè, non possiamo certamente non ricordare la presenza di Sarah Jessica Parker, stella di Sex and the city, che qualche tempo fa proponeva dei capelli lunghi tra il castano e il biondo scuro, alterate a delle schiariture.

Sarah Jessica Parker non è comunque l’unica star d’oltre Oceano che ha sposato con successo la scelta di approcciare al degradè. La top model Gisele Bundchen, ad esempio, ha recentemente sfoggiato un effetto colpi di sole, mentre l’attrice Jessica Alba ha proposto un long bob con degradè davvero molto di qualità.

Dunque, se il vostro interesse è quello di sperimentare una nuova tecnica di colorazione che potrebbe garantirvi i migliori successi in ambito personale e professionale, probabilmente il degradè è quel che ci vuole. Ricordatevi sempre di parlarne con il vostro parrucchiere al fine di comprendere se effettivamente siete “disposte” a scendere a questo tipo di compromesso estetico e, soprattutto, studiate con lui quali possono essere i toni preferenziali da utilizzare.

Per il resto, riteniamo che il degradè possa ben rappresentare una valida scelta per abbassare il ritmo di “ritorni” dal parrucchiere, senza tuttavia dimenticare che la frequenza delle volte che andrete a spuntare e ritoccare il vostro look dipenderà anche dal tipo di acconciatura che intendete approntare.

Considerato che il degradè meglio si adatta ai capelli lunghi e medi, riteniamo comunque che possa essere la giusta via di mezzo per evitare di stressare eccessivamente il capello, senza tuttavia rinunciare a un buon hairstyle, sempre moderno.

Leggi anche: Moda capelli, tutto quello che dovete sapere sull’ombre hair

Introdotto quanto sopra, vi consigliamo dunque di rompere gli indugi. Prendete una o due foto che vi sembrano essere in grado di rispecchiare le vostre preferenze e portatele dal vostro parrucchiere. Insieme a lui cercate di capire se effettivamente quell’approccio estetico sia in grado di soddisfare i vostri desideri e, in caso di esito positivo, non abbiate dubbi: il degradè vi farà elevare a vere e proprie paladine dello stile tra le vostre amiche!