Salute e Bellezza

Olio essenziale di lavanda: per i capelli e non solo

Olio essenziale di lavanda: è un olio particolarmente utile nella cura dei propri capelli, avendo, prima fra tutte, una specifica funzione di antipediculosi

Olio essenziale di lavanda

Così come moltissimi altri prodotti che più o meno possono essere annoverati nella categoria dei cosmetici, anche l’olio essenziale di lavanda è una sostanza dagli indiscussi effetti benefici sui nostri capelli, ma viene utilizzato con successo anche per tanti altri scopi: elimina la tensione nervosa, allevia il dolore, è utile per la circolazione del sangue ed aiuta a risolvere problemi dell’apparato respiratorio.  Però, ed è la funzione che più ci interessa, l’olio essenziale di lavanda è particolarmente utile nella cura dei propri capelli, avendo, prima fra tutte, una specifica funzione antipediculosa . Ovviamente le sue doti nei confronti delle nostre chiome non si fermano qui: analizziamole ad una ad una:

L’olio essenziale di lavanda e le benefiche funzioni sui capelli

Oltre alla prevenzione ed alla lotta ai pidocchi, l’olio essenziale di lavanda è particolarmente noto per le sue attitudini a combattere la caduta dei capelli. Anche per i pazienti che già soffrano di alopecia (una delle malattie autoimmuni a causa della quale l’organismo rigetta i follicoli piliferi) questo olio può riservare delle piacevoli sorprese.

Studi scientifici ci parlano di un buon quaranta percento di pazienti sofferenti di alopecia che, dopo trattamenti ripetuti sul cuoio capelluto su cui insiste la malattia, ha riportato una decisa ripresa della ricrescita dei capelli. Di conseguenza l’olio può essere considerato un efficace ausilio per combattere la caduta dei capelli, sia negli uomini che nelle donne e per stimolare la ricrescita nelle aree in cui i capelli sono diventati radi o, addirittura, si siano completamente persi.

olio di lavanda

L’olio essenziale di lavanda, oltre a combattere efficacemente la caduta dei capelli e l’alopecia, può anche donare ai capelli lucentezza, radiosità e robustezza, in poche parole può renderli più sani e belli.

L’olio essenziale di lavanda: quali effetti?

olio di lavanda capelli

Effetto antiforfora: quest’olio è un amico caro di chi abbia il problema del capello grasso, poiché svolge un’azione efficace di regolazione della produzione di sebo. Non dimentichiamo che un eccesso di produzione di sebo è una delle principali cause della comparsa di questo problema, la forfora, che colpisce una gran parte degli individui. Esistono in commercio molti shampoo e balsamo che contengono già di per se l’olio essenziale di lavanda, proprio per combattere la forfora. Quando si usano questi prodotti, oppure semplicemente l’olio al naturale, è sufficiente fare un massaggio delicato al cuoio capelluto per renderlo più resistente e per generare l’effetto sebo-regolatore.

Effetto lucentezza: prendiamo un piccolo cucchiaio di olio di ricino ed aggiungiamoci tre gocce di olio essenziale di lavanda, quindi distribuiamo in modo uniforme la sostanza ottenuta per tutta la lunghezza dei capelli. A questo punto occorre che questa sostanza possa agire per tutta una notte: al mattino laviamo i capelli con uno shampoo delicato per ritrovarli sani, robusti, pieni di luce e lisci come la seta.

Effetto antipediculosi: possedendo una specifica azione antiparassitaria, l’olio essenziale di lavanda si presta perfettamente a prevenire l’assalto di queste antipatiche bestioline ai nostri capelli. Sarà sufficiente aggiungere qualche goccia di quest’olio al nostro normale shampoo per innescare l’azione antiparassitaria e dormire sonni tranquilli, al riparo dai fastidiosissimi pidocchi! Ovviamente è molto indicato per le persone che per lavoro o per studio devono costantemente frequentare luoghi a rischio pediculosi, anche i nostri figli a scuola, per esempio.

Qualche consiglio

capelli olio di lavanda

Una piccola aggiunta: se il vostro scopo è quello di aggiungere lucentezza e vitalità ad una capigliatura grassa e “spenta”, allora occorre pensare ad un impacco. Dopo l’ultimo risciacquo di un lavaggio dei capelli, prepariamo un infuso composto da dieci gocce di questo olio, acqua minerale ed una bella spremuta di limone che restino in infusione per almeno una mezz’ora. Effettuiamo l’ultimo risciacquo con l’infuso e bagnamo un asciugamani con lo stesso, per avvolgervi i capelli e lasciarceli dentro per qualche oretta: la lucentezza e la vitalità che si riescono a donare ai capelli con questo sistema non trova pari con i prodotti in commercio. Per chi abbia i capelli particolarmente grassi, si consiglia di aggiungere anche delle gocce d’aceto all’infuso.

L’olio essenziale di lavanda lo si può utilizzare su tutte le tipologie di capelli e, oltretutto, grazie alle sue proprietà calmanti, è utilissimo nell’alleviare quei piccoli disagi cutanei al cuoio capelluto che gli agenti esterni possono causare. Infine: se lo avete in casa, non limitate la sua benefica azione ai capelli: aggiungetene tra le cinque e le dieci gocce all’acqua calda con cui state per farvi un bel bagno e lavatevi via di dosso le tensioni gli stress della vostra giornata di lavoro e di fatica, facendovi una bella immersione in una dimensione di completo relax e beatitudine!

Previous ArticleNext Article