40 stili di capelli shag da usare per fine anno e non solo!

Tanti consigli e 40 foto che vi convinceranno che, probabilmente, lo shag è proprio quello che fa al caso vostro: guardare per credere!

1 di 12

shag shag

Avete mai sentito parlare dello shag? Si tratta di un taglio di capelli sfilato che ha conquistato una incredibile platea di celebrità, e che ha finito con il contagiare anche donne meno in vista, ma sempre alla ricerca di uno stile fortemente personalizzabile e alla moda. Non si tratta, ad ogni modo, di una assoluta novità: lo shag è infatti richiamato dagli anni ’70 e dagli anni ’80, ma viene ora riproposto in una versione nuova e moderna, opportunamente rivisitata e più romantica. Cerchiamo allora di capirne un po’ di più, e vediamo insieme una meravigliosa gallery con 40 scatti da non perdere!

Come portare lo shag

Quest’anno andrà molto di moda lo shag medio o medio corto. La lunghezza dei capelli dovrà pertanto rimanere appena sopra le spalle, con i lati molto scalati e le punte molto sfilate. Al posto della frangia che negli anni ’70 e ’80 veniva utilizzata per coprire praticamente tutta la fronte, oggi si preferisce una finta frangia, un ciuffo a tendina piuttosto morbido, che viene fatto cadere su un lato del viso per poter rendere il look più aggraziato e romantico, e il taglio più versatile e personalizzabile.

8-shaggy-brown-bob-with-bangs 8-shaggy-brown-bob-with-bangs

A chi sta bene lo shag

Lo shag sta bene a una platea di tantissime donne. Ad esempio, è utilissimo per tutte quelle donne che hanno i capelli sottili, considerato che la scalatura genererà un favorevole movimento. Se invece avete una capigliatura piuttosto folta, lo shag sarà in grado di alleggerire i volumi attraverso un’accentuazione dello scalato. Ancora, tenete conto che lo shag starà bene ai volti spigolosi, perché i ciuffi laterali addolciranno i tratti. Per i visi lunghi, meglio una frangia più pesante, netta e meno aperta di quanto prima abbiamo suggerito, al fine di accorciare le proporzioni.

Come gestire lo shag

Fortunatamente per tutte le donne che ne sono attratte, lo shag è un taglio di capelli pratico e facile da gestire nella vita di tutti i giorni. Una volta lavati i capelli, sarà infatti sufficiente asciugare la chioma in modo naturale, mettendosi un po’ a testa in giù e spettinando i capelli con le dita al fine di determinare un opportuno volume. Se poi desiderate togliere il crespo e dare un effetto satinato che va tanto di tendenza, provate ad applicare sulla chioma ancora umida (ma non grondante!) qualche goccia di olio. A proposito di tendenze, se amate l’effetto mat, come quando si sta in spiaggia, spruzzate sulla testa asciutta un po’ di sea salt spray.

12-pastel-pink-wavy-bob 12-pastel-pink-wavy-bob

Tutti i vantaggi dello shag

Ma perché utilizzare lo shag al posto di altre pettinature? L’elenco di benefit è in verità piuttosto vasto! Potete ad esempio usarlo perché è una pratica alternativa al consueto caschetto, perché vi darà un tocco ribelle (se lo desiderate), perché è facile da pettinare, perché è sexy e perché si adatta benissimo a tutti i tipi di viso. Insomma, tantissimi benefici che vi suggeriamo di studiare e di valutare, magari in compagnia del vostro hairstylist preferito!

40 foto per voi

Eccoci arrivati al momento di passare dalle parole… alle foto! Nelle righe che seguono troverete infatti 40 bellissimi e modernissimi esempi di acconciature shag che potete valutare di personalizzare anche sul vostro capo, cercando di calarle nella vostra specifica fattispecie. Cercate pertanto di immaginarvi alle prese con questi stili, e parlatene approfonditamente con il vostro parrucchiere: siamo certi che riuscirete a trovare in tempi molto rapidi quel che fa per voi e per le vostre esigenze di stile! E voi che ne pensate? Vi convincono questi shag rivisitati o preferite rimanere fedeli al modello in uso negli anni ’70 e ’80?

20-wavy-pastel-teal-bob 20-wavy-pastel-teal-bob

1 di 12