Capelli corti
credit: stock.adobe.com/kiuikson

I capelli corti rappresentano una ottima alternativa di stile per tutte le donne che desiderano rinnovare in maniera convinta il proprio look.

I migliori tagli di capelli corti in un unico articolo!

Molto spesso capita che il timore di non piacersi o non piacere alle persone care (un compagno, le amiche, i parenti, i colleghi), spesso limita la propensione di tante donne verso i tagli di capelli corti.

Se siete fermamente convinte di lanciarvi in un taglio corto non fatevi frenare da qualche tiepido timore.

Dovete pensare che il cambiamento della propria immagine è sempre un’esperienza positiva, da affrontare con entusiasmo e senza troppe preoccupazioni: si può sempre rimediare, qualora il risultato non sia pienamente convincente.

Il punto di partenza del vostro viaggio verso un taglio corto dovrà essere la necessità di assecondare il proprio desiderio di sentirsi più belle. Dunque, non ponete alcun limite alla vostra immaginazione!

Fate dunque una ricerca su quali possano essere i tagli di capelli corti più di tendenza e parlatene in maniera molto aperta con il vostro parrucchiere di fiducia.

Intanto noi proviamo a darvi qualche spunto per il vostro taglio di capelli corti. Ecco tante idee da realizzare per il vostro hairlook!

Idee travolgenti per capelli corti e mossi

capelli corti mossi
Instagram: @luigi_monte

I capelli corti e mossi sono un’accoppiata certamente vincente per tutte quelle donne che desiderano avere un look pratico e allo stesso tempo elegante e di tendenza.

Stile sbarazzino: un’idea vincente!

capelli sbarazzino
Instagram: @mrjoseboix

Altro look? Per uno stile sbarazzino optata per una chioma finta spettinata, giocando con le ciocche e con i volumi, in maniera tale che il vostro look sembri “casuale”.

In tal modo, tra l’altro, riuscirete a caratterizzare il vostro personalissimo aspetto quotidiano in pochi minuti: “bye bye perfezione”!

Tante idee per i prossimi mesi

capelli idee
Instagram: @oliviadanielle

Oltre all’effetto finto spettinato, esistono tantissime altre tendenze tendenze in materia di capelli corti.

Tra queste, il taglio di capelli corti e mossi arricchiti da un undercut: il contrasto tra la rasatura e i volumi di capelli sulla parte superiore vi daranno non solamente un aspetto in linea con le tendenze del momento, ma anche un aspetto estremamente giovanile.

Via libera alle colorazioni sia più omogenee che alle tecniche di colorazione con sfumature. Occhi aperti anche ai bob più corti, in alternativa ai bowl cut e ai pixie cut.

Capelli corti e fragili? Ecco come trattarli

Capelli fragili
Instagram: @foxey_lady1967

Pratici e veloci: i tagli di capelli corti possono risultare spesso sottili, fragili o secchi. Come curarli e evitare questo annoso problema di noi donne?

I capelli corti che appaiono fragili e indeboliti caratterizzano soprattutto le donne più mature, visto e considerato che con il passare del tempo i capelli si assottigliano, si deteriorano e si spezzano. Come reagire?

Ci possono venire in aiuto gli shampoo che contengono complessi di collagene e sostanze di rivestimento che rinforzano la struttura dei capelli. In commercio vi sono tantissimi prodotti che renderanno i capelli più forti e resistenti.

In particolare, gli shampoo che contengono il coenzima Q10 hanno un effetto ringiovanente: questo coenzima è infatti in grado di stimolare direttamente la sintesi della cheratina, rallentando il deterioramento dei capelli tipico dell’avanzare dell’età.

Gli stessi consigli valgono anche per tutte le donne con i capelli secchi.

I capelli secchi sono da attribuire, nella maggior parte dei casi, a un’idratazione non sufficiente ma non solo. Anche la mancanza di cura del capello o il calore del phon eccessivo possono esserne la causa.

Il clima estivo poi non aiuta chi soffre di capelli corti, durante la bella stagione i capelli sono sottoposti a acqua salata, sole e vento, e altri elementi che andranno a danneggiare il benessere della chioma.

Anche in questo caso, esistono in commercio tantissimi prodotti per i capelli secchi.

Fatevi dunque guidare da un esperto, affinché i vostri capelli fini e secchi possano essere trattati in modo ottimale attraverso sostanze idratanti e leggere (si pensi all’aloe vera, un lasciapassare per una migliore salute della chioma).

Se infine avete dei capelli particolarmente indisciplinati, potete provare a domarli utilizzando degli shampoo che hanno ingredienti attivi, come ad esempio l’olio di jojoba, che permetterà di rendere meno crespi i vostri capelli, favorendo lo styling secondo le vostre preferenze.

Provate a parlarne con il vostro parrucchiere di fiducia: potrebbe consigliarvi delle maschere nutrienti per rinvigorire la vostra chioma, ed evitare così lavaggi troppo frequenti che potrebbero pregiudicare l’aspetto dei capelli!

Dai tagli più leggeri a quelli più rigorosi

capelli corti
Instagram: @kaitlinfugler

Per quanto riguarda in maniera più specifica i tagli, si sta puntando in maniera decisa su due tendenze apparentemente opposte: da una parte troviamo i tagli di capelli più leggeri, dai contorni scalati e sfilati per donare alla chioma un effetto naturale e avvolgente.

Via libera dunque a tagli lievi ma sofisticati, ricchi di brio e di energia, come ad esempio gli intramontabili bob e long bob dal mood folk, organico e romantico.

Si può dunque scommettere sui tagli di capelli destrutturati e spettinati soprattutto se volete un look assolutamente natural o wild, oppure tagli di capelli con uno stile un po’ più controllato, che faccia ampio sfoggio di onde morbide, blow dry calibrati o stirature lievi, che possano permettervi di dare un tocco di gloss alla chioma e esaltare movimenti più armoniosi e spontanei.

Dall’altra parte spiccano delle tendenze più rigorose e proiettate al futuro e allo spazio.

I tagli di capelli, prevalentemente medio-lunghi, andranno a preferire delle linee nette, pulite, definite e quasi geometriche, per una chioma sicuramente meno sbarazzina rispetto ai tagli più leggeri e sfilati.

La frangia!

capelli corti frangia
Instagram: @mariasoccorsalaforge

L’abbinamento tra capelli corti e frangia è certamente uno dei mix più incantevoli sui quali puntare.

E non è certamente una casualità che nelle scorse stagioni sempre più saloni di bellezza abbiano predisposto degli hair look che puntano a rinvigorire l’eccezionale forza della frangia sui capelli corti, in varie forme e con diversi stili.

Una sinergia facile da portare e da personalizzare, che naturalmente necessita di qualche piccolo accorgimento. 

Mai non considerare la forma del viso!

È fondamentale che la frangia sui capelli corti venga adattata alla perfezione sul proprio viso, affinché non sembri un elemento a sé stante.

Se il vostro viso è tondo, è assolutamente da evitare una frangia arrotondata, che sia più corta al centro e leggermente più lunga sulle tempie: una frangia strutturata in tal modo, infatti, non farebbe altro che concentrare l’attenzione di chi vi guarda proprio sulla rotondità del viso, che risulterebbe essere accentuata. Un effetto da evitare! 

Meglio puntare su una bella frangia regolare e lineare, che possa spezzare le rotondità. 

Se, invece, avete una fronte alta è sicuramente da evitare una frangia alla francese, che sia cortissima e sfilata: in questo caso, infatti, l’effetto sarà proprio quello di sottolineare l’altezza della fronte.

Chi ha la fronte particolarmente spaziosa può invece puntare su una frangia lunga e piena

Non dimenticare la qualità del capello!

Naturalmente, un pizzico di attenzione deve anche essere riposto nella qualità del capello. Se avete capelli grassi e spessi, è bene ricordare che si appiattiranno con facilità.

Meglio pertanto andare a sposare una frangia piena e voluminosa, che andrà però evitata se i capelli sono fini, poiché non renderebbe al meglio.

Esistono quindi numerosissimi modi per poter personalizzare la propria frangia, e sarebbe pertanto opportuno fornire la dovuta concentrazione nei confronti di questo inconfondibile elemento di seduzione e di attrazione. 

Ricordate inoltre che sui capelli corti la forza della frangia andrà ad essere ancor di più accentuata, mettendo in risalto i lineamenti del viso. Pertanto, prestate un’attenzione maggiore alla scelta della forma della frangia.

Capelli corti per la sposa moderna

capelli corti sposa
Instagram: @fanniewilkens

Chi l’ha detto che le spose debbano necessariamente puntare a chiome voluminose e lunghe? Anche le spose con i capelli corti possono manifestare una invidiabile eleganza e femminilità, garantendosi il giusto appeal per il giorno del proprio matrimonio.

Dunque, cerchiamo di sfatare un mito! Non è assolutamente vero che le spose più seducenti ed eleganti debbano forzatamente sfoggiare un taglio di capelli lungo e folto.

Anche la donna che indossa un taglio di capelli corto può infatti ben orientarsi verso acconciature molto chic, in sinergia con il proprio abito.

L’importante è – come sempre – cercare di valorizzare i propri lineamenti con un bel taglio armonioso che possa esaltare i punti di forza del proprio viso.

Via libera pertanto alle acconciature che riprendono i toni classici degli anni ’40, ’50 e ’60, con cappellini e velette a impreziosire chignon bassi e morbide chiome sul capello corto.

Non è inoltre affatto da escludere la possibilità lasciare il capello super corto: per un effetto sbarazzino tipico di una sposa giovanile e dinamica!

Un ultimo cenno deve essere infine attribuito agli accessori per i capelli corti da sposa.

Contrariamente a quanto si possa pensare, infatti, anche i capelli corti da sposa o – più in generale – da cerimonia, necessitano di qualche accessorio che possa impreziosirli e renderli davvero indimenticabili. Dunque, il cappellino con veletta potrebbe fare la sua comparsa sulla vostra testa, così come un fermaglio particolarmente sobrio e delicato, o altri accessori raffinati.

Per quanto intuibile, l’eleganza potrà ben essere conquistata anche senza alcun accessorio sul proprio capo, ma limitandosi a esibire un taglio di capelli ordinato, liscio o mosso. Una soluzione che andrà ad esaltare pienamente il vostro make up e i vostri punti di bellezza esteriori. Un vero e proprio lasciapassare per una giornata indimenticabile, sotto tutti i punti di vista!

Capelli corti e ricci: si può!

capelli corti ricci
Instagram:@annettaprimadonna

Quando si parla di capelli ricci, a dispetto dei timori, è possibile creare una capigliatura meravigliosa, in molti casi molto più facilmente che con i capelli lisci.

Nel caso dei capelli ricci è sempre opportuno seguire l’onda stessa del capello, poiché ribelli come sono, vi consentiranno a fatica di deviarli altrove da dove tendono ad andare. La moda e le tendenze di oggi amano i capelli ricci e per questo con poco sforzo è possibile oggi ricreare numerose acconciature anche con questo tipo di capello.

I capelli corti ricci si adattano a tutte le donne che vogliono essere più trasgressive per uno stile underground rock, soprattutto se la colorazione dei capelli ha tonalità eccentriche come il platino, il rosso o il nero-blu. 

Per un taglio corto riccio dal sapore rock scegliete un rosso ramato, per uno stile romantico un biondo o un castano chiaro, per un gusto da femme fatale un bel nero lucido e per le giovani di tendenza proponiamo di provare gli sfumati, ormai diversi e variegati, non passano mai di moda.

Tagli di capelli biondo platino, scelta al top ma… non per tutte!

I capelli corti ricci su una donna sono un must di sensualità ormai da decenni, basta pensare per esempio a un’icona di bellezza come Marylin Monroe e alle dive del passato.

Il problema fondamentale dei capelli ricci è quello della loro gestione: domarli non è, infatti, affatto semplice!

Un taglio di capelli corto, per i ricci, potrebbe essere la soluzione più opportuna perché così sarebbe gestibile in maniera facile e rapida.

Una buona idea è quella di optare per un taglio corto sopra le spalle all’altezza delle orecchie, in modo che i ricci poco appesantiti trovino a pieno la loro bellezza e definizione e incornicino il viso in modo armonioso.

Sfoltendo poi i capelli nella parte più bassa delle estremità e lasciandoli al contrario più pieni nella fascia centrale della nuca si darà alla capigliatura una forma di stile e facilmente acconciabile.

Per un risultato ottimale è opportuno lavare i capelli con lo shampoo giusto e procedere con il districare i capelli, prima con le dita e poi con l’uso di un pettine a denti larghi, e successivamente completare l’opera semplicemente asciugando rapidamente la cute con l’aiuto di un diffusore.

È consigliato, una volta tamponati i capelli, mettervi una noce di mousse affinché la capigliatura sia meno leonina e con ricci più definiti. Attenzione a non eccedere con il prodotto perché si rischia davvero di rendere la chioma rigida e schiacciata. 

Come curare i capelli corti ricci

capelli ricci
Instagram: @leandraleal

Una cosa è certa: non è facile gestire i capelli ricci, specialmente se decidete di tenerli corti. Lo scopo principale infatti è quello di mantenere un giusto volume e ovviamente eliminare completamente l’effetto crespo.

La prima cosa che dovete fare è chiedere ad un esperto di realizzare per voi un taglio ad hoc, che si adatti al meglio al vostro viso. Per come valorizzarlo al meglio lasciatevi poi consigliare da lui.

In base a tutti questi fattori vi dirà qual è il miglior shampoo per voi e chiaramente la miglior maschera ricostituente, che preferibilmente deve anche eliminare l’effetto crespo.

Il riccio non deve essere lavorato con le normali spazzole. Dovete scegliere modelli a denti larghi e in legno, in modo tale che non distruggano il riccio e non aumentino allo stesso tempo l’effetto crespo. Ricordatevi inoltre di pettinare i ricci solo da bagnati e dopo aver applicato il balsamo.

Un ottimo metodo per eliminare il crespo, è quello di applicare sui capelli un impacco a base di olio di argan e lasciarlo a riposo per un’ora prima di lavarlo accuratamente.

Un errore che molte donne fanno inoltre durante l’asciugatura è quella di cercare di lavorare i ricci mettendoci le mani dentro come se fossero una spazzola. Il risultato è quello di annientare la normale e naturale forma dei ricci.

Se invece desiderate l’effetto boccoli, potete prendere una ciocca una per volta e girarla intorno all’indice mentre fate la piega.

Se invece non vi piacciono i capelli ricci ma preferite quelli ondulati, potete fare uno o più chignon con i capelli bagnati e lasciarli asciugare senza l’utilizzo del phon. Se avete scelto un boccolo grosso, allora dovete usare una schiuma che non dia troppo volume e allo stesso tempo definisca. Se invece avete optato per un tipo di riccio fine, dovete scegliere una schiuma che dia più movimento.

Potete sempre ricorrere anche al ferro per ottenere ciocche perfette. Ovviamente in questo caso dovete usare prodotti che proteggono il capello. Avrà una durata molto superiore ma è necessario che evitiate che i capelli si sfibrino e si danneggino.

Per eliminare l’effetto crespo invece, prima del lavaggio cospargeteli abbondantemente con olio di semi di lino. Lasciate agire il prodotto per almeno un’ora e dopo lavatevi la testa come sempre e seguite le procedure descritte sopra. Vedrete l’effetto crespo diminuito e sarà anche più facile ottenere un risultato apprezzabile, senza contare che i capelli saranno molto più lucenti.

Dopo aver usato il vostro shampoo apposito, mettete la maschera per almeno 5 minuti. L’asciugamano migliore da usare per avvolgere i capelli è quello di cotone, non elettrizza i capelli.

Seguire questi consigli può esservi davvero utile se avete optato per tagli capelli corti e allo stesso tempo avete un capello riccio. Vi aiuterà ad avere un aspetto sempre perfetto e molto femminile, senza per questo dover ricorrere ai capelli lisci per domare i capelli corti e mossi.

Capelli corti e mossi

capelli mossi
Instagram: @monicapinkmel

Anche i capelli mossi sono molto difficili da domare.

Per dare un soffio di freschezza e per accorciare i tempi di preparazione prima di uscire di casa, perché non pensare a un bel taglio di capelli corto mosso? Quando i capelli sono così ribelli, folti e pesanti, oltre a rovinarsi più facilmente, sono difficili da definire e tendono ad appiattirsi sul capo irrimediabilmente affaticando la cute e ingrassandola.

I capelli corti mossi hanno un’intrinseca forza vitale e possono dare un allegro brio al vostro stile, se fino ad ora li avete temuti perché pensavate fossero indomabili, sappiate che non è così: con gli accorgimenti giusti e i prodotti adatti avrete una capigliatura che da sola avrà il potere di rendere vivace e interessante il vostro look, adeguandosi ai diversi outfit con poche semplici modifiche.

Un taglio di capelli corto, infatti, a differenza di quello che si crede non è uguale a se stesso, ma giocando con le lunghezze dei ciuffi, colorazioni sfumate, accessori e i prodotti giusti è possibile sfoggiare ogni mattino una capigliatura nuova e diversa.

L’unica pecca dei capelli corti mossi è che quando i capelli crescono un po’ si rischia di fare fatica a tenerli a posto, risultando trascurate: a questo proposito si raccomanda di regolare il taglio circa ogni 30-40 giorni.

Uno dei must del momento che si adatta quasi esclusivamente ai capelli corti mossi è il wavy bob (o detto wob) un caschetto mosso appena sotto l’orecchio: versatile, pratico e allo stesso tempo estremamente femminile, sta letteralmente spopolando fra le star di Hollywood.

Rispetto al superato caschetto questo taglio per capelli mossi corti è un pizzico più lungo, più leggero e meno rigoroso. Si adatta in particolare a chi ha un viso ovale o spigoloso, ma può essere portato alla perfezione anche da chi ha un viso rotondo in una versione di qualche centimetro più lunga (in questo caso si parla di long bob).

L’ideale per acconciare i capelli con il taglio corto in modo wob è l’avere i capelli mossi, tuttavia, chi li ha lisci potrà provvedere a creare delle curve con il ferro o un arriccia capelli.

Chi li ha invece ricci potrà ammorbidire le curve mettendo una noce di mousse, di olio o un pizzico di cera sui capelli e asciugarli con le dita, attorcigliandoli su loro stessi in modo da distenderli e farli scendere così mossi.

La riga nel wob potrà essere centrale, laterale oppure, per chi ha il viso lungo o spigoloso, questo tipo di taglio si potrà portare con la frangia. Con un fermaglio o raccogliendo i capelli dietro la nuca, il wob potrà assumere diverse sfumature di carattere per adeguarsi a ogni occasione e voglia.

Con i capelli corti mossi un’altra soluzione può essere quella di adottare un taglio ancora più corto e mascolino tornato molto in voga ultimamente e inaugurato dalla bellezza di un’icona senza tempo come Audrey Hepburn: il pixie cut.

Questo tipo di taglio per i capelli corti mossi è molto versatile, pratico e di tendenza. Le ciocche davanti possono essere più o meno lunghe a seconda dello stile desiderato: più ordinato risulterà il ciuffo lungo portato con una riga laterale sul viso e invece più sbarazzino e ironico sarà questo taglio se sul davanti si andrà a costituire una frangia che tende da una parte. 

Con i prodotti adatti e i numerosi accessori che sono oggi disponibili sul mercato potete adottare per il vostro taglio di capelli mossi un ventaglio variegato di mise. Se il vostro corto non è eccessivamente corto potrete rigirare i capelli su loro stessi, concentrandoli in un punto dietro la nuca: l’effetto sarà quello di uno chignon che stupirà i vostri amici facendo sembrare i vostri capelli lunghi. Questo tipo di tecnica riesce bene soprattutto se avete capelli corti mossi o ricci.

Un altro tipo di acconciatura che è possibile effettuare con un taglio di capelli corto mosso consiste nell’attorcigliare su se stessi i capelli a ciuffi, in piccoli torchon, fermandoli con forcine da nascondere fra i capelli o dei piccoli elastici: lo stile è quello afro e ironico per una donna giovane e sprint.

I fermagli, i cerchietti, i nastri, i pettini da usare sui capelli corti sono una moltitudine ed è sufficiente sbizzarrirsi secondo proprio gusto per trovare tanti stili per ogni occasione d’uso.

Capelli corti e scalati

capelli corti scalati
Instagram: @john_manol

Sia che abbiate i capelli lisci, sia che siano corti o mossi, il taglio corto vi può stare benissimo e per definire bene il taglio spesso e volentieri è opportuno aiutarsi con una bella scalatura.

I capelli corti scalati sono un ottimo modo per portare ad esempio dei capelli ricci corti perché, difficili da domare, tendono a dare forma a una criniera leonina.

La scalatura, infatti, per chi ha i capelli mossi o ricci è un’ottima soluzione per dargli la forma desiderata e il volume perfetto. Gli ultimi must in questo senso detterebbero di portare i capelli corti scalati mossi (nel wob per esempio) sulle lunghezze, lisciando alla meglio il ciuffo davanti con la riga portata laterale.

Con una scalatura che lascia più sfoltita la parte bassa e più piena la zona dietro la nuca, si può dare alla capigliatura una forma ordinata e da femme fatale. In pochi minuti, tamponati i capelli dopo la doccia, potrete ottenere un look perfetto: basta aggiungere ai capelli bagnati una mousse pettinandovi grossolanamente con le dita e poi con un pettine a dentatura larga districare i capelli, asciugare i capelli con il diffusore e il gioco è fatto!

Per quel che riguarda invece i capelli corti scalati lisci, la scalatura in questo caso serve per scolpire la chioma e fare sì che i capelli si distribuiscano nella maniera desiderata.

Nel caso i capelli siano del genere pixie cut la scalatura permetterà di creare una grande varietà di gioco in diverse acconciature: sia nello scolpire un capello corto scalato distribuito verso l’alto grazie a gel e cera, sia nelle acconciature che lo prevedono schiacciato o adagiato sul capo, portato lateralmente o con la frangia.

Una scalatura attenta può dare luogo a simmetrie o asimmetrie glamour che se abbinate a certe sfumature di colore diventano davvero speciali.

Di solito i capelli asimmetrici sono più lunghi da una parte rispetto all’altra, destra o sinistra, oppure, solitamente, si sceglie di tenerli più corti sulla nuca e più lunghi invece nelle ciocche anteriori.

La scalatura dei capelli in questo caso è l’elemento portante dell’acconciatura perché i passaggi fra le diverse lunghezze sono comunque graduali e naturali.

I capelli corti, scalati e o sfilati, danno alla capigliatura un aspetto naturale e una consistenza leggera e morbida, si adattano a ogni forma del viso e per questo stanno bene un po’ a tutte.

Proprio per questo motivo, quando si passa radicalmente da un taglio lungo a uno corto, i capelli scalati sono la mossa giusta. Solo in seguito consigliamo di valutare un altro passo più radicale e più netto. 

Le colorazioni più adatte a questo tipo di tagli corti scalati e asimmetrici sono quelle che prevedono una mescolanza di tonalità differenti, anche se di poche gradazioni. Con uno shatush, un balayage o delle meches chiare sulle estremità scalate, ricce o lisce che siano, il risultato finale è esilarante: il capello sembra dotato di un vigore proprio e il taglio è definito in maniera perfetta incorniciando il viso e dando un look molto chic.

Capelli corti con ciuffo

capelli corti ciuffo
Instagram: @ninad25

Per la donna che desidera i capelli corti ma non se la sente di rinunciare rinunciare a sottolineare bene la sua femminilità e ad incorniciare il profilo del viso con la capigliatura, la soluzione ideale sono i capelli corti con ciuffo.

Questo può avere diverse lunghezze, si va da un ciuffo che arriva fino alle sopracciglia a un ciuffo che si può agganciare dietro l’orecchio.

Il ciuffo è un elemento molto apprezzato perché permette di dare a un’acconciatura diverse sfaccettature a seconda di come lo si sposta o di come lo si tratta pur mantenendo un taglio di capelli corto.

Grazie al ciuffo, il taglio scelto non sarà mai noioso e uguale a se stesso a meno che non lo desideriate voi.

Se scegliete di portare il ciuffo corto come il resto della capigliatura potrete portarlo in maniera elegante distribuendo le ciocche sulla fronte dandogli movimento verso il lato, oppure per una serata speciale o per un look urbanstyle, potrete sollevarlo e scompigliarlo nella zona alta della testa con l’aiuto di cera o di un gel.

Per un mood mascolino e dal sapore dandy pettinatelo all’indietro con il gel: sarete i gentleman più sexy e femminili che avrete mai visto.

Se i vostri capelli corti hanno invece un ciuffo lungo potrete sfruttare questo per mascherare una fronte alta o per uno stile bon ton come quello intramontabile ed eterno di Audrey Hepburne.

Un taglio corto con il ciuffo lungo che scende elegantemente sulla fronte in direzione dell’orecchio è una delle cose più classiche e glamour che esistano, per dare poi un tocco sbarazzino sarà possibile fermare il ciuffo sul lato con un fermaglio oppure utilizzando un cerchietto. Un’acconciatura di questo tipo è estremamente pratica e versatile: in pochi minuti dopo aver lavato i capelli potrete essere pronte e pettinate per uscire, soprattutto se i vostri capelli sono lisci. 

I capelli corti con il ciuffo hanno solo due grossi svantaggi: innanzitutto per essere presentabili i capelli devono essere regolati ogni 40 giorni circa e in secondo luogo è fondamentale che i capelli siano sempre perfettamente puliti perché tendono a sporcarsi spesso sulla fronte.

La fronte del vis, si sa, è purtroppo uno dei punti critici in questo senso e per questo un taglio di capelli con il ciuffo adagiato sulla stessa richiede manutenzione.

Il taglio di capelli corti con il ciuffo è un must per la donna decisa e determinata, ma anche per l’uomo.

Molte delle acconciature di tendenza del momento prevedono la testa rasata sui lati, che vada a sfumare verso la parte superiore culminando con il ciuffo nella parte anteriore. In questo caso alleati sono il gel e la cera che fanno sì che ogni capello resti al proprio posto.

Per una versione dandy e per un’eleganza indiscussa portate il ciuffo all’indietro pettinando i capelli con un pettine a denti sottili: fino a quando il gel non è perfettamente asciutto, potreste mettere in posa l’acconciatura con due forcine, prestando però poi attenzione a rimuoverle prima di uscire.

Il ciuffo può anche essere asimmetrico e portato scompigliato con la cera verso l’alto, in questi casi sui laterali rasati si usa spesso, dai giovani in particolare, apportare dei piccoli disegni e segni di diversa tipologia. 

Corti alle spalle

capelli corti carre'
Instagram: @larabajo_

I capelli corti alle spalle sono la soluzione numero uno per tutte le donne che hanno i capelli lunghi e che desiderano cambiare e darci un taglio, pur senza arrivare a misure drastiche di cui potrebbero pentirsi. Uno dei must di quest’anno, rivisitazione del classico caschetto o carré, è proprio il taglio di capelli corti alle spalle: il bob cut.

Nella sua versione mossa e in quella liscia questo taglio, dal gusto femminile e di classe, sta bene a tutte: per la donna dal viso spigoloso o ovale è perfetto anche una misura al limite del corto, per quella invece con il viso quadrato o rotondo la misura alle spalle è consigliata. Questo tipo di taglio prevede solitamente il ciuffo e la riga laterale, ma può essere anche portato con una suddivisione della capigliatura centrale per incorniciare il viso e sottolineare la dolcezza degli occhi. Con il bob è possibile portare la frangia dritta, la frangia laterale oppure il ciuffo lungo.

Nel caso dei capelli ricci o di capelli lisci in grande, troppa quantità sarà opportuna una scalatura in modo da dare una forma alla chioma e leggerezza. Il bob ha diverse sfaccettature: si parla di bob, di wob, di long bob, blunt bob e chi più ne ha più ne metta. La differenza sta nella lunghezza del taglio, nell’andamento liscio o riccio dei capelli, nella scalatura. Nel blunt bob per esempio abbiamo un caschetto nel quale vi sono delle ciocche che si allungano rispetto alle altre per un gusto frizzante e modaiolo, per questo tipo di acconciatura, se l’età lo concede, si potrebbe osare con un tono di colore differente per l’estremità dei ciuffi più lunghi.

Un’altra alternativa audace ma molto in voga per chi ha i capelli con la lunghezza alle spalle è l’undercut, ovvero, un taglio asimmetrico di stile e carattere che prevede una rasatura all’altezza della nuca e i capelli lunghi invece nella parte superiore. Nel caso dei capelli lisci questa zona rasata si può coprire con una certa facilità sciogliendo i capelli, nel caso dei capelli ricci è bene però prestare attenzione perché i ricci corti che ricrescono poi sono difficili da domare.

L’undercut, com’è ovvio, è decisamente sconsigliato a chi ha le orecchie a sventola o particolari che sarebbe meglio nascondere con i capelli come una cicatrice, un grosso neo, un collo largo etc. La parte di capelli lunghi può essere acconciata in diversi modi a seconda delle occasioni: è possibile fare un raccolto cotonato per un look grintoso oppure uno chignon basso per un’acconciatura più glamour. La parte rasata andrà regolata ogni mese e nei momenti in cui quei capelli saranno lunghi, sarà meglio, per dare un aspetto più ordinato al taglio, appiattirli con una cera opaca. L’undercut ha una versione ancora più hard, nella quale la rasatura sale fino a sopra le orecchie, che per chi vuole proprio osare al massimo il sapore punk di questo taglio, la zona rasata ha una nuance di colore più scura rispetto alle lunghezze della parte superiore.

Un revival degli anni ’70, perfetto per chi ha un taglio di capelli alle spalle è lo shag! Un taglio medio scalato, ideale per chi non ha molti capelli o che li ha sottili. La scalatura in questo caso è l’arma vincente per dare un tocco di volume e movimento dove propriamente non ci sarebbero. Nello shag la lunghezza è quella che desiderate ma le estremità della chioma sono molto sfilate e sfoltite.

Chi l’ha detto che le acconciature si possono fare solo con i capelli lunghi?

Non è affatto così: numerosi sono i giochi di trecce, gli chignon, code e le soluzioni che si possono trovare per le lunghezze medie riadattando in maniera alternativa i soliti metodi. Nel caso di capelli ricci, così come per quelli molto scalati, solitamente è più opportuno optare piuttosto per dei semi-raccolti perché i capelli sono meno domabili e si rischia che qualche ciuffo ribelle rovini l’aspetto del raccolto.

Consigli per una serata di festa

capelli corti festa
Instagram: @sandra_sinh

Avere i capelli corti non solamente non vi farà rinunciare alla possibilità di sperimentare qualche utile acconciatura per una serata di festa, ma potrà addirittura enfatizzare la ricerca creativa di un nuovo look, e garantirvi un aspetto davvero da favola! Se volete saperne di più sulle migliori chance che potreste avere per poter sperimentare un nuovo stile di capelli corti per una serata particolare, non vi resta pertanto che leggere un pò oltre: vedremo insieme una bella collezione di nuovi stili di capelli corti che potreste utilizzare per le vostre migliori serate!

Giocate con frangia e ciuffi

corti ciuffi
Instagram: @hevilyp

A proposito di accessori ma… “naturali”, perchè non cercare di rivedere il proprio look arrangiando in maniera diversa frangia e ciuffi? Farlo non è molto difficile, e con l’aiuto di un apposito prodotto per il fixing riuscirete certamente a donarvi un aspetto drasticamente diverso, senza tuttavia dover ricorrere a un’eccessiva dose di stress sui vostri capelli. Giocate altresì con il ricorso a un cambio di pettinatura: uno stile wet, piuttosto che il ricorso a uno stile messy, potrebbe donarvi un aspetto tutto nuovo, ma con il consueto taglio!

Capelli corti e frangia

corti frangia
Instagram: @saraontheinternet

L’abbinamento tra capelli corti e frangia è certamente uno dei mix più incantevoli sui quali abbiamo potuto mettere gli occhi nel corso degli ultimi anni. E non è certamente una casualità che nelle scorse stagioni sempre più saloni di bellezza abbiano predisposto degli hair look che puntano a rinvigorire l’eccezionale forza della frangia sui capelli corti, pur in varie forme e con diversi stili. Una sinergia facile da portare e da personalizzare, che naturalmente necessita di qualche piccolo accorgimento (ne abbiamo parlato più volte negli ultimi mesi).

Innanzitutto, un piccolo approfondimento sulla forma. È fondamentale che la frangia sui capelli corti venga adattata alla perfezione sul proprio viso, affinchè non sembri un elemento a sé stante. Dunque, se il vostro viso è tondo, è assolutamente da evitare una frangia arrotondata, che sia più corta al centro e leggermente più lunga sulle tempie: una frangia strutturata in tal modo, infatti, non farebbe altro che concentrare l’attenzione di chi vi guarda proprio sulla rotondità del viso, che risulterebbe essere accentuata.

Un effetto che certamente vorrete evitare, andando invece ad approcciare su frange che possano “rompere” la rotondità. Di contro, è pur vero che una frangia arrotondata (corta al centro e lunga sulle tempie) può essere l’ideale per poter dare l’impressione di un maggiore volume sui visi allungati e ovali. Ancora, se avete una fronte alta è sicuramente da evitare una frangia alla francese, che sia cortissima e sfilata: in questo caso, infatti, l’effetto sarà proprio quello di denotare e di sottolineare l’altezza della fronte, con un’impressione non certo indicata. Chi ha la fronte particolarmente spaziosa può invece puntare su una frangia lunga e piena. Chi ha un viso tondo, infine, può scegliere una bella frangia regolare e lineare, che possa spezzare le rotondità.

Naturalmente, un pizzico di attenzione deve anche essere riposto nella qualità del capello. Se avete capelli grassi e spessi, è bene ricordare che si appiattiranno con facilità. Meglio pertanto andare a sposare una frangia piena e voluminosa, che andrà però evitata se i capelli sono fini, poiché non renderebbe al meglio.

Insomma, come risulta evidente dalle righe che precedono, esistono numerosissimi modi per poter personalizzare la propria frangia, e sarebbe pertanto opportuno fornire la dovuta concentrazione nei confronti di questo inconfondibile elemento di seduzione e di attrazione. Quel che vi consigliamo fare è partire con un attento e severo esame della vostra caratteristica fisica, concentrandovi sui punti di forza e di debolezza del volto, e ricordandovi sempre che la linea guida sarà quella – naturalmente – di esaltare i primi e di nascondere i secondi.

Ricordate inoltre che sui capelli corti la forza della frangia andrà ad essere ancor di più accentuata, fungendo l’hairstyle corto da “lente di ingrandimento” sul viso. Pertanto, riponete ancora più impegno nell’individuazione della “giusta” frangia, domandando sempre un’opinione qualificata al vostro parrucchiere di maggiore fiducia, che potrà sicuramente indirizzarvi verso la scelta ideale, mettendovi al riparo dal comune rischio di commettere degli errori che potrebbero pregiudicare la bellezza dell’hairstyle desiderato.

La regola del 5,5: perché si chiama così?

Si chiama regola del 5,5, ha a che fare (ovviamente…) con la matematica, ma applicata al look. Il 5,5 è semplicemente una misura, in centimetri, e serve ad essere sicuri che il tuo viso è adatto ad un taglio di capelli cortiLa inventò tale Giles Robinson, Senior Stylist presso John Frieda UK & Internationals. La vuoi provare? Piazza un righello sotto uno dei due lobi e poi con una penna segnaci sopra l’altezza del mento. Se da questo segno alla base del tuo lobo ci sono cinque centimetri e mezzo o meno, allora il tuo viso è perfetto per un nuovo taglio corto! Se c’è qualcosa in più… non è detto che non valga la pena provare, ma riflettici meglio sopra.

Altre regole utili per valutare se ti starebbe bene un taglio di capelli corti!

Regola 1: Il tuo viso e la sua forma

viso ovale

Ok. Dobbiamo creare l’ illusione di un volto ovale. Questa è di certo la forma del volto che meglio si addice al taglio corto di capelli. Se hai il viso lungo, allora punta su qualcosa che aumenti un po’ il senso di larghezza, così bilanci la lunghezza del tuo visino. Vuoi sapere cosa sarebbe il top del top? Porta i capelli mossi! Se hai il viso un po’ tondetto, invece, evita il caschetto (potresti rischiare di assomigliare a Sturmutruppen con il suo bell’ elmetto!). Un bel ciuffo o una frangia più lunghetta ed il problema è risolto. Se hai il viso a forma di cuoricino vai dritta dritta verso il pixie cut!

Regola 2: Proporzione tra mandibola, collo e spalle

Ricorda che con i capelli corti o cortissimi il viso, la sua cornice, gli elementi che lo circondano prendono molta più visibilità, se ci sono difetti, questi vengono amplificati e sottolineati. Quindi è necessario che tra mandibola, collo e spalle, almeno due di questi elementi risultino ben proporzionati. Se non è così, ok, avrai solo bisogno di un taglio un po’ più lungo.

Regola 3: Le dimensioni contano

Se stai pensando ad un pixiecut allora valuta un attimo le tue “dimensioni”, soprattutto testa e spalle. Chi è più magrolina, minutina, avrà sempre bei risultati con il pixie, ma se sei alta o molto alta comunque devi essere proporzionatissima per il pixie! Se sei un po’ mascolina, se hai le spalle un po’ eccedenti i fianchi, attenta a non assomigliare a Edna Mode degli “Incredibili” (un po’ testona, insomma…); se, invece, hai la testa piccola ed i fianchi un po’… visibili… allora stai attenta a non assomigliare a Barbamamma!

Regola 4: I capelli ricci contro i capelli fini

E’ vero: molti parrucchieri (oh, scusatemi l’ arcaicismo!) preferiscono non tagliare i capelli ricci più corti della linea delle spalle, però esistono alcuni tagli che stanno benone alle donne di questo tipo. Tutto sommato basta scalare a regola d’ arte il taglio e tutto torna a posto. Altra storia sono i capelli fini o molto fini: quelli acquistano bellezza e piacevolezza con un taglio corto, soprattutto se non li scaliamo esageratamente.

Ok, adesso un consiglio te lo do io direttamente… scattati una fotografia (oh, scusa, un selfie!!!) mentre sei davanti ad una parete in tinta unita di colore chiaro se hai i capelli chiari o di colore scuro se hai i capelli scuri. Poi stampa la foto e ritaglia i contorni del tuo nuovo taglio, così come ti piacerebbe che fosse. Come stai? Bene? Benone: allora fregatene di tutto il resto e fatti fare quel taglio! Si tratta solo di idee, ma potrai personalizzarle, mischiarle, trarne spunto o utilizzarle come fonte d’ispirazione. Se unisci un buon taglio di capelli corti ad un colore nuovo, riuscirai a stravolgere il tuo aspetto ancora di più, ottenendo l’effetto che desideravi!

Tagli di capelli corti classici sopra o sotto le spalle.

corti spalle
Instagram: @amndapedroso

I tagli di capelli corti classici, sia sopra che sotto le spalle, sono un’ottima scelta per tutte quelle donne che desiderano apparire tradizionalmente raffinate, senza dimenticarsi di strizzare l’occhio a un look maggiormente dinamico e sbarazzino.

Vediamo qualche approfondimento online:

Una scelta preferita da milioni di ragazze e donne meno giovani, da valutarsi con l’abbinamento del giusto colore. Una soluzione che può essere ben considerata l’ideale per potersi ringiovanire, e per potersi garantire un aspetto più fresco ed estremamente in grado di comunicare una forte personalità, soprattutto nelle persone che hanno dei lineamenti delicati, che il taglio corto potrà valorizzare al massimo!

Stili e tecniche per acconciarli con facilità!

L’estate è entrata nel vivo, e probabilmente molte delle nostre lettrici sono ancora alla ricerca del giusto taglio di capelli con il quale poter contraddistinguere la propria bella stagione. Se anche voi rientrate in questa classe di lettrici, e se anche voi amate – come noi! – i capelli corti, di seguito potete trovare tantissime possibilità che questa estensione di chioma permette di gestire. Leggete pertanto questi consigli: scoprirete in che modo riuscirete a cambiare il vostro look in pochi istanti!

Come tantissime volte abbiamo avuto modo di riassumere in queste pagine, i capelli corti propongono alla propria utenza tantissime scelte. Giocando con le opportune scalature e sfilature, riuscirete infatti a disporre di acconciature sempre diverse. E che dire della pettinatura? È sufficiente poter modificare la direzione di qualche ciocca, utilizzare con flessibilità il ciuffo e la frangia, sbizzarrirsi con le rasature, per poter raggiungere delle varianti innovative del proprio look tradizionale.

Non sottovalutate l’asciugatura

Tra i tanti spunti che possiamo fornirvi quando si parla di capelli corti e di acconciatura, non possiamo non ricordare come uno dei principali segreti per poter rivoluzionare il vostro taglio di capelli sia quello di giocare nella fase dell’acconciatura. Potete per esempio utilizzare il phon (ma non a temperature troppo calde!) e il diffusore per poter spingere sul volume, o optare per la tradizionale accoppiata di spazzola e phon se desiderate dei capelli più lisci. Se poi avete dei capelli particolarmente corti, potete giocare con il direzionamento: potete per esempio portare indietro tutta l’acconciatura e utilizzare il gel per potervi dare un look fresco ad effetto wet. E tanto altro!

Aiutatevi con i giusti prodotti!

Con la chioma corta, pertanto, è possibile cambiare il proprio look ogni giorno in pochi istanti e con grandissima efficacia. Una mano d’aiuto, in tal senso, non potrà che essere data dai migliori prodotti per lo styling: si pensi al gel forte, che può strutturare ogni singola ciocca portandola all’indietro, come abbiamo visto poche righe fa, oppure lisciandola e lasciandola libera di muoversi.

Altri prodotti potrebbero invece aiutarvi a disporre di onde morbide e davvero sensazionali, tanto di moda durante questa estate. E che dire della mousse? Potete applicarla sui capelli umidi a piccoli tocchi, e aiutarsi con il diffusore per poter disporre di onde morbide, dinamiche e voluminose. Indispensabili, in questa stagione, gli spray salini: si tratta di particolari prodotti in corso di crescente diffusione in tutta Italia, che permettono di avere l’effetto dei tuffi al mare o in piscina. Gli spray vanno vaporizzati in testa sui capelli umidi, e con le dita sarà possibile sistemare i capelli corti nel tentativo di dar loro un effetto naturale. Non esagerate tuttavia con la loro applicazione, poiché l’effetto da gradevole potrebbe rischiare di tradursi in un’eccessiva pesantezza.

Bob corti per capelli grossi

bob corti
Instagram: @nellcarmooficial

Capelli grossi: un vantaggio o uno svantaggio? Difficile poterlo affermare con esattezza, anche se rispetto ai capelli fini i loro colleghi più “robusti” sono certamente ideali per poter strutturare con maggior volume qualsiasi hairstyle. Tuttavia, è anche vero che le donne che hanno i capelli molto grossi devono convivere con le difficoltà legate alla loro opportuna gestione, e all’impressione costante di pesantezza che potrebbero ispirare. Come fare, dunque, per ottenere il meglio senza nuocere alla propria immagine?

Una soluzione ideale a favore di tutte le donne che hanno i capelli grossi e desiderano potersi avvicinare a uno stile di capelli davvero sensazionale, è quella di optare per un bel bob corto e graduato, che possa togliere un po’ di volume alla chioma, rendendo il taglio più leggero, e i capelli più lievi. Come vedrete dalle immagini che seguono, si tratta di un look facilmente personalizzabile e arrangiabile, in linea con quelle che sono le tendenze del momento!

100 consigli da condividere!

  1. Il primo taglio, abbastanza classico ma sempre adatto, è lo scalato che arriva poco sopra le spalle. Adatto se hai tanti capelli che tendono ad avere già di natura un bel volume. Per assumere un aria più romantica, fai la divisa da una parte con il ciuffo laterale che copre la fronte.
  2. Come il taglio precedente, taglia i capelli sopra le spalle e opta per una bella scalatura. Questa volta però lascia la fronte libera!
  3. Che ne dici di seguire i modelli precedenti ma con la frangia?
  4. Hai i capelli molto lisci e di natura poco voluminosi? Lasciali sopra le spalle e non scalarli, crea qualche onda con la piastra per capelli!
  5. Se preferisci l’effetto sempre liscio potresti acconciare le punte verso l’esterno o l’interno per dare un tocco diverso.
  6. Questo taglio è perfetto se hai i capelli mossi. La lunghezza deve essere poco sotto le spalle e molto scalata. Un tocco in più è la frangia, anche lei lasciata mossa!
  7. Il lato destro leggermente più lungo di quello sinistro. Il primo lasciato libero sul profilo del volto e il secondo mantenuto strategicamente fermo dietro l’orecchio.
  8. Al taglio precedente aggiunti un ciuffo o una frangia.
  9. Se ti piacciono i tagli di capelli romantici, opta per un bel caschetto e sposta la divisa di lato, eccedendo un pochino. Taglia i capelli lasciando che il ciuffo laterale vada a coprire un occhio.
  10. Se il ciuffo ti ha stancato è perfetta una frangia corta a metà fronte.
  11. Lascia i capelli più lunghi sotto e scala la parte superiore, in modo che lo stacco si veda.
  12. Aggiungi una frangia o un ciuffo laterale.
  13. Taglia i capelli corti a caschetto e lasciali pari, ma la frangia deve essere voluminosa e le punte rivolte verso l’esterno.
  14. Utilizza la tecnica precedente ma scegli il ciuffo invece della frangia!
  15. Gioca di romanticismo e mistero con caschetto e ciuffo ampio che parte dall’estremità del lato opposto.
  16. Ancora una volta un caschetto sotto le orecchie, questa volta liscissimo con una frangia sfilata e sotto le sopracciglia.
  17. Modifica la forma della frangia preferendola mossa.
  18.  Modifica ancora con il ciuffo laterale.
  19. Acconcia i capelli ricci e voluminosi lasciando la fronte liscia.
  20. Sempre i capelli ricci, ma questa volta con ciuffo liscio!
  21. Ottieni l’effetto romantico mantenendoli leggermente più lunghi davanti e aggiungendo accessori di moda qua e là.
  22. Con un colore molto acceso potrai ottenere da questo taglio un perfetto look stravagante!
  23. Il taglio corto è perfetto se irregolare. Lascialo scalato e aggiustalo con il gel.
  24. Se i capelli lisci ti fanno impazzire, asseconda il gusto ma lascia il taglio lungo e scalato davanti e pari e più corto dietro!
  25. Osa e taglia i capelli molto corti e scalali posteriormente.
  26. Dai un tocco in più lasciandoli lunghi da un lato.
  27. Magari approfittando della moda del “ciuffo laterale” molto voluminoso.
  28. Vuoi osare un pochino di più? Fai dare al parrucchiere una bella sforbiciata alla chioma, proprio sotto le orecchie. Davanti più lunghi e rigorosamente mossi.
  29. Se non vuoi star troppo tempo dietro i capelli corti, tagliali sopra le orecchie, scalali e lascia un ciuffo laterale molto ampio. Il tempo per acconciarli si ridurrà drasticamente!
  30. Non esitare a lasciare la fronte libera nel taglio precedente, se preferisci!
  31. Ti piacciono i capelli a “maschiaccio”? Imita lo stile ma lascia una lunghezza maggiore, in modo che tu possa giocarci con il gel.
  32. A maschiaccio o lunghi sopra le spalle non fa differenza. La cosa importante sono la scalatura e la frangia… più corta da un lato e lunga (ma scalata) dall’altro!
  33. Opta per un bel caschetto, ma lascia qualche ciuffo più lungo “fuori controllo”.
  34. Al taglio precedente aggiunti un colore inusuale!
  35. Gioca sull’effetto frangia, di nuovo. I capelli liscissimi e pari con una frangia scalata e acconciata come una dama francese!
  36. Puoi ottenere lo stesso effetto con il ciuffo laterale.
  37. Ti ripropongo i capelli pari e lisci, ma con la frangia appena accennata sulla fronte e molto scalata.
  38. Conferisci volume solo da un lato, spostandoci la maggior parte dei capelli, creando un ampio ciuffo e un contrasto di capelli lisci e molto scalati dall’altra parte.
  39. Anche in questo caso sostituisci il ciuffo con la frangia.
  40. Mantieni lo stile volume da un lato, ma sfruttando l’effetto liscio/mosso in contrasto.
  41. Potresti riprodurre il taglio appena descritto in versione più soft!
  42. Lascia intatta la lunghezza ma tagliali molto corti sulla nuca, tenendoli ritti con il gel.
  43. Lo stile precedente può essere usato per l’effetto romantico, acconciando i capelli più corti in finte onde ma molto precise.
  44. Capelli sotto le orecchie da un lato e sotto il mento dall’altro!
  45. Opta per una rasatura laterale.
  46. Il rasato può andar bene anche su tutta la fascia bassa, purché si veda solo quando i capelli sono legati.
  47. Tienili sempre liscissimi e con la divisa da una parte con un ampio ciuffo e un effetto sbarazzino.
  48. Sostituisci il ciuffo con una frangia liscissima e l’acconciatura restante formata da riccioli ribelli!
  49. Opta per l’effetto maschiaccio con i capelli ritti sulla nuca e lisci verso la fronte.
  50. Lascia andare con naturalezza i capelli corti tutti da un lato.
  51. Lasciali mossi, lisci o ricci ribelli.
  52. La frangia piena sotto le sopracciglia, massima copertura.
  53. La frangia sfilata sotto le sopracciglia per un effetto soft.
  54. Frangia sopra le sopracciglia, a sfiorarle, piena o sfilata.
  55. Frangia spostata sempre a sinistra o destra.
  56. Frangia spostata a sinistra o destra lasciata mossa.
  57. Frangia sempre mossa
  58. Frangia con frisè
  59. Frangia liscissima che arriva a metà fronte.
  60. Ottieni un effetto “metal” con la frangia “a scivolo”, corta da un lato e lunga dall’altro.
  61. Frangia appena accennata
  62. Cerchi un effetto femminile e molto romantico? Lascia i capelli sopra le spalle e tingili di biondo!
  63. Se vuoi ancora l’effetto femminile e romantico ma preferisci il taglio sbarazzino, tagliali sopra le orecchie e tingili di un caldo castano cioccolata!
  64. Se preferisci la trasgressione ma senza uscire dai colori naturali, il biondo chiarissimo è perfetto!
  65. Vuoi un effetto molto metal? Il corto si sposa bene con colori come viola, rosa, verde ecc.
  66. Per l’effetto dark lascia i capelli lunghi sopra le spalle e abbina un nero corvino!
  67. Il castano caldo invece lascia libera la fantasia!
  68. Se vuoi tingere i capelli di rosso prediligi le medie lunghezze ed i tagli molto scalati.
  69. Evita le tinte troppo forti per i capelli pari e sopra le spalle, non si sposano bene!
  70. Lasciati guidare dall’istinto e dal gusto del momento, attenzione a non pentirtene poi!
  71. Raccogli i capelli dietro la nuca, lasciando qualche ciuffo “a piede libero”.
  72. Come il passo precedente, però lascia i capelli inferiori sciolti.
  73. Ti propongo le onde anni ’20. Ideali per qualsiasi taglio tu hai scelto!
  74. Raccogli i capelli all’indietro in un finto chignon.
  75. Se sono abbastanza lunghi, raccoglili in due trecce laterali che si intrecciano dietro la nuca a loro volta.
  76. Una crocchia alta che offra l’illusione dei capelli lunghi è perfetta per una serata romantica.
  77. Scegli una classica coda alta, con le punte “sparate” di lato.
  78. Tante piccole ciocche che si attorcigliano su se stesse, fissate poi con delle forcine per l’effetto “boccioli di rosa”.
  79. Massimo volume e rigorosamente verso l’alto.
  80. Treccine laterali per tenere i capelli sempre in ordine!
  81. L’effetto romantico è quello che preferisci? Tieni le ciocche piegate su se stesse e i capelli raccolti a una media altezza!
  82. Utilizza l’effetto bagnato ma lascia i capelli sciolti al naturale!
  83. Sfrutta l’effetto mosso solo da un lato per una doppia acconciatura!
  84. I capelli bicolor, scuri alla base e biondissimi alle punte e poi tenuti verso l’alto con il gel!
  85. Una bella onda sulla sommità del capo. Ideale per un taglio a caschetto.
  86. Capelli pettinati all’indietro sul lato e verso lato sulla sommità del capo.
  87. Rasati di lato e ritti sulla nuca!
  88. Il ciuffo invece che laterale, può essere centrale, quasi fino a coprire il naso!
  89. L’effetto bagnato e i capelli raccolti dietro con una finta coda, lasciati poi cadere liberi sul collo.
  90. Capelli sciolti, lisci, ma con qualche onda sulla parte frontale!
  91. Utilizza le treccine finissime e lascia che acconcino numerose la tua chioma!
  92. Tienili legati, raccolti verso la nuca, con forcine e nastri.
  93. I riccioli ribelli e apparentemente naturali ti daranno l’aria sbarazzina
  94. Crea qualche strategica onda e tieni i capelli dietro le orecchie!
  95. Tingi il ciuffo nerissimo e il resto dell’acconciatura di biondo!
  96. Lasciali semplici se liscissimi!
  97. Raccogli le punte del carrè verso l’interno e fermale con forcine e lacca.
  98. Raccoglili verso l’alto con la lacca, a sinistra o a destra!
  99. Tagli di capelli corti classici sopra o sotto le orecchie
  100. Dicci tu con un commento la centesima acconciatura perfetta per un taglio capelli corti!

Qualche guida da non sottovalutare

  1. Piastra Babyliss, qualche consiglio per utilizzarla al meglio!
  2. Doppie punte, perchè ne soffriamo e come rimediare!
  3. Come ottenere il meglio dal balsamo con un trucco che non conoscete!

Tagli ideali per i mesi invernali?

corti invernali
Instagram: @tatiana_lavsky

In questi mesi invernali potrebbe essere interessante un progetto di personalissimo restyling, permettendovi di beneficiare di tutti i vantaggi che solo un taglio di capelli corti potrà regalarvi ora e per sempre. Cerchiamo allora di comprendere che cosa sarebbe bene tenere in considerazione prima di confermare il taglio al proprio parrucchiere.

Prima di soffermarci in maggiore dettaglio su alcune delle principali tendenze della moda capelli corti per il mese di novembre e, più in generale, per questa fantastica parte finale d’anno, ricordiamo come molto spesso la scelta di tagliarsi i capelli in misura più o meno drastica, andando ad abbracciare uno stile corto, sia la buona giustificazione per poter dar seguito a un cambio di vita, di mentalità, di abitudini. Pertanto, se ritenete che questo autunno / inverno possa rappresentare un momento di rivoluzione o di evoluzione, e volete accompagnare il tutto con un nuovo stile di capelli, il periodo è certamente quello più adatto: prendete il coraggio a due mani e non indugiate!

Pixiecut

pixiecut
Instagram: @karapylka

Detto ciò, è indubbio che uno dei principali stili di capelli in grado di rivoluzionare in meglio il vostro aspetto, regalandovi dei tocchi di personalità aggiuntiva, sia certamente il pixie cut. Sposabile in maniera più o meno corta, e più o meno sbarazzina, potrà esservi utile ricordare come una delle tendenze di maggiore successo negli ultimi giorni è il pixie cut abbinato con un undercut delicato, che possa accompagnare pertanto i contrasti di lunghezza con potenziali contrasti di tono. Ne abbiamo parlato recentemente anche in altri approfondimenti, su queste pagine: provate a darci un’occhiata!

Stili di capelli corti per donne dalla carnagione scura

corti scuri
Instagram: @elletaitunefois

Quando date uno sguardo alle acconciature delle donne che hanno la pelle nera o molto scura, si danno generalmente delle occhiate a delle acconciature estremamente alla moda, che sembrano essere state fatte appositamente fatte per queste ragazze. E spesso di fornisce un’occhiata alle acconciature corte, considerato che questa lunghezza è di gran lunga quella più gettonata. Ma quali sono gli stili più trendy del momento? Cerchiamo di saperne un po’ di più, prima di procedere alla consultazione della nostra consueta gallery di oggi!

Di norma – e questa stagione sembra confermarlo – le acconciature corte sembrano semplicemente migliori nel momento in cui rimangono naturali o molto semplici. È anche vero che quando si tratta di tagli molto corti, non è sempre possibile variare con facilità i propri stili di capelli, e le donne hanno pertanto bisogno di un hairstylist professionale per poterlo fare.

Ma come scegliere la migliore acconciatura? Siamo sicuri che il bob sia lo stile più versatile? O è meglio un’acconciatura tipica africana?

[elfsight_instagram_feed id=”41″]