Ricci e scalati: ecco la pettinatura anni ’80 che sta conquistando il jet system

Lo stile vintage sta conquistando il dorato mondo di Hollywood e si propone come una fonte di ispirazione eccellente per chi desidera rendere speciali le proprie acconciature.

ricci ricci1

Dobbiamo affermare che le ispirazioni più amate per questo inizio anno 2015 vengono dai fabolous anni ’60 e ’70, ma non mancano richiami spiccatamente ’80, come questa proposta di capelli ricci e scalati, che richiama un po’ la figura di Jennifer Beals nel mitico film FlashDance.

Questo taglio si rivela ideale per chi ha capelli naturalmente ricci e, quotidianamente, litiga con la chioma perché non sa come acconciarla, finendo per raccoglierla inevitabilmente in strettissimi chignon. Gli anni ’80 possono essere considerati come anni di stile eccessivo, ma su una cosa si deve dare loro ragione: la comodità e la semplicità degli stili e dei tagli di capelli. In questi anni i tagli di capelli e le acconciature, così come i vestiti, miravano ad impreziosire, colorare e rendere scenografica la figura, ma il tutto avveniva nel massimo del comfort.

I corsetti stringivita degli anni ’70 erano un ricordo ben lontano, il quale aveva lasciato spazio a comodi leggings e maglie ampie, fermate da super cinturoni in vita.

Non stupisce che questa acconciatura sia figlia degli anni ’80, in quanto offre tanta comodità, facilità nello styling e possibilità di tenere i capelli sciolti per tutta la giornata. Il taglio richiede un piccolo sforzo all’inizio, ovvero che si lascino crescere i capelli ad una lunghezza pari e che possano raggiungere almeno le scapole. Una volta che i capelli sono tutti pari, può essere eseguita una bella scalatura che parte dalla parte frontale e che si dirama dolcemente fino alle estremità. Grazie al gioco del taglio, i capelli diventano facili da portare, cadono con grazia sulle spalle e incorniciano in modo equilibrato il volto.

E se i capelli sono dritti? Una permanente può sicuramente aiutare, ma l’effetto non potrà mai risultare vaporoso e piacevole come nel caso di ricci naturali. Attenzione, inoltre, alla fibra del capello, in quanto questo taglio supporta chiome strutturate e non si adatta ai capelli particolarmente sottili. Il taglio dona moltissimo a chi ha capelli ricci e rossi naturali, nonché alle castane e alle more. Basta un pizzico di voglia di sperimentare e l’arte di sdrammatizzare la propria capigliatura riccia con un taglio fresco quanto ormai entrato a far parte dell’immaginario collettivo.

E per quanto riguarda lo styling? Niente di più facile, in quanto basta procedere con la normale detersione, applicare dei prodotti nutrienti dopo il lavaggio e, se vogliamo, dare vita allo styling applicando una noce di schiuma. L’asciugatura può avvenire a testa in giù se si desidera ottenere volume, oppure normalmente per enfatizzare i ricci e permettere che la scalatura li lasci scorrere dolcemente sulle spalle.

Vista la lunghezza, il taglio permette sia un raccolto con coda e chignon, sia l’applicazione di accessori mirati, quali fasce di tessuto, di lana, oppure l’impiego di forcine per creare sezioni fermate in contrasto con l’effetto vaporoso del resto della capigliatura. Che dire, buon divertimento con gli scintillanti anni ’80!