Forse non avrà la stessa fortuna che ha avuto due anni fa, o un anno fa. Eppure, guai a sottovalutare l’appeal che il biondo platino potrebbe riservarsi nell’imminente estate, quando questa tonalità potrebbe essere preferita da tantissime donne che vedono in questo colore sgargiante e appariscente la propria soluzione di stile. Ma a quali acconciature e tagli si adatta maggiormente il biondo platino?

In linea di massima, il biondo platino sembra adattarsi piuttosto bene sia ai capelli corti (anche ai cortissimi pixie), sia ai capelli lunghi. E sia che si tratti di tagli lisci o con delle onde, movimentati o riccissimi, il biondo platino è una garanzia di successo. Tuttavia, fate attenzione a curare i capelli biondi con prodotti appositi: se infatti è pur vero che questo colore può riservare grandi soddisfazioni alle donne che decidono di dargli la giusta fiducia, è anche vero che si tratta di un tono che necessita di una buona attenzione, soprattutto in fase di ricrescita.

In aggiunta a quanto sopra ricordate che il colore biondo platino è un colore che necessita di una forte personalità, e che non tutte le donne si sentono a proprio agio con un tono così “estremo”.

Detto ciò, la consueta regola per poter approcciare con fiducia e successo al biondo platino non può che iniziare con la condivisione dei vostri intenti con il vostro parrucchiere di fiducia, andando a raccogliere da lui (o da lei) le migliori impressioni sulle tonalità e sulle pettinature più adatte per esprimere il colore.

È probabile che l’hairstylist potrà fornirvi utili indicazioni, sottoponendovi eventualmente delle buone alternative: il biondo platino non è infatti una colorazione adatta a tutte le donne, e a volte è sufficiente una piccola variazione sul tema per poter comunque arrivare a risultati estremamente graditi.

Tagli di capelli biondo platino, scelta al top ma… non per tutte!