Questo sito contribuisce alla audience di
Vai al contenuto

Lifestyle

Claudia Pandolfi, hairstyle e colore da manuale: che bella che è

Claudia Pandolfi è una donna dalle mille sfaccettature, brillante ne suo lavoro, completa e anche bellissima. Ricca dentro e fuori ha voluto fare dell’arte la sua vita e c’è riuscita benissimo. A 17 anni ha cominciato con la recitazione, entrando a piè pari nella storia televisiva e cinematografica contemporanea. Ora tutto di lei ci affascina, dalla sua carriera alla sua vita privata e al suo gusto in fatto di look e capelli.

Partita da Miss Italia, nel 1991, è stata scoperta da Michele Placido, esordendo con “Le amiche del cuore”, da lui diretto: lì nacque la stella. Pochi giorni fa, Claudia Pandolfi si è raccontata a Confidenze, in occasione dell’uscita della sua nuova serie, The Bad Guy, una dark comedy sul mondo della mafia disponibile su Prime Video dall’8 dicembre. “Mi sono divertita tantissimo a girarla”, ha raccontato la Pandolfi, “c’è un superbo Luigi Lo Cascio che interpreta Nino Scotellaro, un Pubblico Ministero combattivo sul quale pende l’accusa di collusione”.

Julia Roberts, l’acconciatura che ispira le Feste 2022: “Raccolti sì, ma solo così”

Non solo questo, perché è stata anche ospite del salotto di Rai 1 Oggi è un altro giorno. Districatarsi magistralmente tra le domande, ha ammesso di non essere una persona dedita all’arte della seduzione, e nonostante l’incredulità della conduttrice e lo sgomento generale, noi a Claudia crediamo, perché la sua natura, delicata e all’apparenza composta, lascia trapelare una personalità genuina, che sa di casa. Ma veniamo a noi, e cioè ai suoi capelli. Claudia Pandolfi si è mostrata in tv con un liscio extra lucido, una scalatura appena accennata e un colore davvero glamour, che abbiamo capito essere in testa ai trend di questo dicembre appena iniziato. 

Il broux di Claudia Pandolfi

Il colore broux è uno dei colori più caldi – in tutti i sensi! – della stagione, e il risultato della combinazione dei due colori base di cui sopra può effettivamente donarvi delle incredibili soddisfazioni: l’obiettivo è infatti quello di ottenere un colore piuttosto caldo, partendo da una base di partenza scura (un castano) da intensificare e illuminare attraverso le note sfumature verso il rouge. A differenza del bronde – del quale abbiamo parlato più a lungo negli ultimi mesi – il broux sembra essere maggiormente spendibile da parte di tutte le donne e, dunque, più in grado di valorizzare tutti gli incarnati.

Carol Alt sempre divina, come il suo hairlook a 62 anni

Hai scelto di non accettare i cookie

Tuttavia, la pubblicità mirata è un modo per sostenere il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirvi ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, sarai in grado di accedere ai contenuti e alle funzioni gratuite offerte dal nostro sito.

oppure