Estetica: migliorarsi in modo sicuro con il trucco permanente

In un mondo sempre più attento all’estetica, sentirsi maggiormente a proprio agio può certamente aiutare la propria autostima e le relazioni con gli altri, in ambienti privati o professionali.

trucco permanente

Ma è possibile farlo ricorrendo al trucco permanente? E, soprattutto, è sicuro il trucco permanente?

Per saperlo non possiamo far altro che ricorrere ad uno dei team maggiormente esperti in materia, quale quello del sito internet www.truccopermanente.it: ecco che cosa abbiamo saputo!

Il trucco permanente: la via privilegiata per un miglioramento estetico

Delle belle labbra rosse, due sopracciglia perfette e un eyeliner affascinante? È il sogno di tutte le donne e, effettivamente, il trucco permanente aiuta a ottenerlo senza dover necessariamente intervenire ogni giorno nel sistemare il proprio make up. Ma quanto sono sicure le procedure di trucco permanente o semipermanente?

Ammesso che vi mettiate nelle mani di una persona esperta, le procedure di make up permanente sono assolutamente sicure. Tali interventi vengono infatti considerati alla stregua delle micropigmentazioni, e dunque in maniera molto simile ai tatuaggi. D’altronde, si tratta di procedure che implicano l’uso di un ago per posizionare i granuli pigmentati sotto gli strati superiori della pelle, e favorire così la correzione delle imperfezioni in maniera poco invasiva.

Le opportunità di sviluppo estetico sono peraltro numerose. Il trucco permanente per l’eyeliner è sicuramente il miglioramento cosmetico più popolare, seguito dalle sopracciglia e dal colore delle labbra, ma non mancano gli altri interventi più o meno circoscritti sul viso, in maniera pienamente condivisa con la clientela.

Come ridurre ogni possibile fastidio con qualche semplice accorgimento

Come ridurre ogni possibile fastidio con qualche semplice accorgimento

Chiarito quanto sopra, e rammentato che attraverso il trucco permanente è dunque possibile ricorrere a un perfetto sviluppo della propria esteticità in condizioni di massima sicurezza, e chiarito altresì che diventa fondamentale ricorrere solamente a specialisti esperti e autorizzati, c’è comunque qualcosa che potete fare per poter ottenere i risultati desiderati con il minimo dispendio di disagi.

In primo luogo, è opportuno considerare che l’effetto pregiudizievole più grave che si celi dietro ogni intervento è la reazione allergica. Fortunatamente, solo poche persone sono allergiche ai pigmenti utilizzati nel make up permanente, ma non è certo possibile escludere a priori che voi non siate tra quelle. Per poter prevenire ogni complicazione generalmente l’operatore effettuerà un piccolo test preventivo su una zona molto circoscritta, capendo in che modo reagisce la vostra pelle al contatto con l’inchiostro utilizzato nella micropigmentazione.

Per quanto invece riguarda dolori e fastidi della procedura, è bene sottolineare come la maggior parte delle procedure venga eseguita dopo l’applicazione di un anestetico sulla pelle. Una cautela che permette di contenere ogni barriera psicologica nell’affrontare l’intervento, soprattutto in quelle persone particolarmente sensibili al dolore fisico.

Quanto è permanente?

Ma quanto è permanente… il trucco permanente? Tendenzialmente, la procedura è – come suggerisce il nome – definitiva, e dunque bisognerebbe essere certi delle proprie convinzioni prima di andare avanti. È anche vero che molti esperti parlano piuttosto di trucco semi permanente, considerato che non sono rari gli sbiadimenti che richiedono successivi ritocchi.

Molto dipenderà intuibilmente dal tipo di inchiostro che viene utilizzato e dagli strumenti fruiti dal professionista: provate a farvi mostrare delle foto “prima e dopo” per poterne sapere di più e comprendere quale sarà la reazione estetica a distanza di mesi o di anni!

Short hair, le migliori tendenze per questa parte d’estate!

15 tagli di capelli biondo cenere che vi entusiasmeranno!

biondo cenere