Foto: @browsandbubbles.nl [IG]

Filo arabo per sopracciglia: vantaggi, costi, controindicazioni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se amate prendervi cura di voi stesse, saprete certamente che le sopracciglia sono la chiave dello sguardo. Averle definite, sempre perfette e regolari ci fa sentire meglio. Al contrario, la fastidiosa ricrescita può essere un problema vissuto con disagio e i segni rossi lasciati dalla ceretta non sono un bello spettacolo. C’è un’alternativa a tutto ciò! Oltre alla tecnica del microblading di cui ve ne abbiamo già parlato qui, esiste la tecnica di epilazione del filo arabo che sta conquistando davvero tutte.

Cos’è?

La tecnica del filo arabo è millenaria e di origine indiana, diffusasi poi nei Paesi Arabi interessando tutte le popolazioni femminili con maggiore necessità di tenere a bada la peluria sul viso. Questa tecnica ha la particolare peculiarità di essere sicura, efficace e priva di controindicazioni. Ciò vuol dire che potrete sottoporvi al trattamento più volte nello stesso mese senza che questo possa nuocere alla vostra pelle o alla vostra salute.

Come si fa?

La tecnica del filo arabo non è facilissima da imparare; ovviamente mani esperte fanno in modo che risulti semplice, ma per noi comuni mortali resta quasi un mistero come un semplice filo possa farci apparire bellissime in un solo tocco. Come suggerisce il nome, infatti, l’unico oggetto di cui bisogna munirsi è per l’appunto un filo. Dopodiché, arrotolandolo fra le dita, crea una specie di spirale che poi andrà a incastrare il vostro pelo all’interno di essa, tirandolo via dalla radice e lasciando la vostra pelle liscia. 

sopracciglia

Foto: @nailsby_conny [IG]

Pro e contro

Ecco cosa ci dice Andreea, skin coach per il centro factorydailyspa: «Rispetto ad altri metodi più comuni, il filo orientale ha diversi vantaggi: è in assoluto il meno invasivo, non irrita ed è pertanto adatto anche su pelli molto sensibili, perché elimina il pelo, estirpandolo direttamente alla radice, senza far presa diretta sulla pelle. È meno doloroso rispetto a qualunque altra tecnica di epilazione, perché non applica la cera calda sulla pelle e non avviene nessun tipo di strappo. Il filo attorciglia il pelo ma non viene a contatto con la pelle, quindi non si avverte altro che un leggero pizzicore. Niente strappi dolorosi, microlesioni, né irritazioni»

sopracciglia

Foto: @_browsnbeauty [IG]

Ma quanto dura?

«Rispetto all’uso delle pinzette, il filo è molto più veloce e consente di eliminare anche la peluria sottile presente sulla palpebra superiore, nel caso delle sopracciglia, o sui baffetti. La grande precisione legata all’uso del filo orientale permette di eseguire una delineatura molto più netta e precisa del sopracciglio, il che rende questa tecnica adatta a realizzare forme particolari, come quella “ad ali di gabbiano”. Questa tecnica di depilazione estirpa il pelo alla radice, che impiega più tempo per ricrescere e si indebolisce, quindi ha la stessa durata di una ceretta»

sopracciglia

Foto: @miss_mesmerized_salon [IG]

Se ho la pelle ultra sensibile posso fare il filo arabo?

«La risposta è assolutamente sì. Appoggiando delicatamente il filo di cotone sulla zona da trattare e massaggiandola si stimola la microcircolazione, senza irritare la cute e, non essendoci strappo, non crea microtraumi. Inoltre non spezza il pelo e non è invasivo. Per la sua delicatezza è particolarmente indicata per le aree del viso quali sopracciglia, baffetti e mento. Meno per altre aree del corpo dove richiederebbe molto tempo. Come trattamento è l’ideale per l’estate perché dopo la depilazione con il filo orientale non è necessario aspettare 12-24 ore prima di esporsi al sole perché la pelle non è sottoposta a stress, non si arrossa e resta morbida»

Quanto costa?

Il prezzo del trattamento varia in base al centro estetico. Mediamente ha un costo fra i 10 e i 20 euro.

Allora, vi ho già convinte?!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Anno 1992, ama nel profondo la bellezza. Grazie alla fusione del diploma all'Accademia di trucco cinematografico e la laurea in Cinema e Produzione Multimediale è riuscita a fare ciò che più ama: scrivere di makeup e tendenze