Che cosa sono le fossette di Venere, quale è il loro significato, e perchè molte persone le trovano irresistibilmente seduttive!

Avete mai sentito parlare delle fossette di Venere (o buchi di Venere)? Probabilmente si! Si tratta di una particolare caratteristica anatomica, a quanto pare molto sexy sul corpo femminile, rappresentata da due piccoli incavi simmetrici posti nella parte inferiore della schiena. Ma che cosa vogliono dire le fossette di Venere? Quali sono le sue caratteristiche? E in che modo valorizzarle, visto che ci siamo? Cerchiamo di rispondere a queste e ad altre domande sulle fossette di Venere, in questo approfondimento davvero da non perdere (e a beneficio di femminucce e maschietti curiosi!).

Che cosa sono le fossette di Venere

Su che cosa siano le fossette di Venere abbiamo in parte già detto nelle righe che precedono. Si tratta infatti di piccole “fosse”, o buchi, che si trovano nella parte inferiore della schiena. Si tratta di caratteristiche congenite, e niente hanno a che vedere con il fatto che una donna sia più o meno magra o grassa. Dipende invece dalla conformazione fisica e genetica della donna. Il che, in fin dei conti, dovrebbe condurvi rapidamente a una semplice riflessione: se non avete le fossette di Venere, non vi è esercizio fisico o “segreto” che ve le farà comparire!

Più precisamente, le fossette rappresentano pertanto delle rientranze lombari laterlai, che si creano in caso di particolare conformazione anatomica, all’altezza della spina iliaca posteriore superiore, solo se sono posizionate in un determinato modo. L’epidermide aderirà al tessuto sottostante della zona lombare quando quest’ultima presenta delle rientranze a causa della mancanza del muscolo in tale area, generando così dei buchi su entrambi i lati del bacino, che in questo approfondimento abbiamo definito – appunto – come fossette di Venere.

Fossette di Venere come arma di seduzione

Ma perchè le fossette di Venere sono una vera e propria arma di seduzione, tanto che alcuni uomini le trovano come assolutamente irresistibili? Sebbene molte persone abbiamo pudore nel ricordarlo, probabilmente la ragione dell’incredibile seduzione che le fossette esercitano nell’immaginario maschile è legato alla loro presunta funzionalità al rapporto sessuale, considerato che costituiscono l’ideale incavo in cui il partner posiziona i pollici delle proprie mani (che sfioreranno le maniglie dell’amore), in una delle posizioni più note dell’immaginario erotico.

Quel che molte persone non sanno è che le fossette di Venere rappresentano una “imperfezione”… “positiva”. Così come gli altri difetti di Venere, si tratta infatti di particolari anomalie che tuttavia pare possano esercitare una forza aggiuntiva in termini di sensualità. Oltre alle fossette, sono generalmente individuate come difetti di Venere anche i capelli biondi con un colore diverso sull’attaccatura, il dito medio della mano più lungo del palmo, le rughe a circonferenza sul collo, il piede alla greca (cioè, con il secondo dito più lungo dell’alluce), lo strabismo di Venere, le linee addominali oblique.

Esaltare le fossette con la giusta ginnastica

Sancito che non esiste un modo per “creare” le fossette di Venere se Madre Natura non ve le ha fornite in dotazione, vi è comunque qualche esercizio fisico che potete fare per poterle valorizzare, se le avete. Gli esercizi sono, in tal proposito, quelli utili per poter rafforzare la parte inferiore della schiena, come il c.d. “esercizio di Superman” (che consiste nel mettersi sdraiate, prone con le braccia distese dinanzi a voi, usando i muscoli della schiena per poter sollevare petto, braccia e gambe dal pavimento), o ancora il sollevamento del braccio e della gamba opposti, o il tradizionale ponte. Il tutto, naturalmente, abbinato alla necessaria correzione dell’alimentazione, più sana ed equilibrata.

E voi avete le fossette di Venere? Cosa ne pensate? Avete mai avuto modo di valorizzarle o non le avete mai ritenute come un elemento di seduzione importante?