Giorgio Armani e la favolosa borsa con un colore che mette tutti d’accordo

È tornata ed è semplicemente favolosa. La Prima, il nome è programmatico, è stata la prima borsa disegnata personalmente da Giorgio Armani nel 1995, e oggi è tornata per la Primavera-Estate 2021, in un azzurro carta da zucchero così puro e limpido che è un incanto per gli occhi.

Leggi anche: Giorgio Armani Crossroads: il progetto che dà voce alle donne moderne

La Prima: tra ragione e sentimento

Nata dal tipico connubio tra ragione e sentimento che è tipico di tutte le creazioni del designer milanese, questa borsa nasce dall’empatia che Re Giorgio stabilisce con le donne che veste, e incarna il loro desiderio di essere moderne ma chic, tra l’eleganza disinvolta della morbidezza e il rigore androgino delle linee pulite.

Proprio come l’originale pioniera degli anni ’90, La Prima dell’edizione SS21 è perfetta per essere indossata sia di giorno che si sera, a mano o a tracolla, abbinata a un serioso completo o a una camicia svolazzante dal sapore di bella stagione. Creata in collaborazione con i migliori mastri pellettieri italiani, il suo design ricorda nelle sue rotondità e con le pinces sugli angoli dettagli il capo simbolo della casa di moda: la giacca. È un nuovo giorno per la moda all’italiana e per il Made in Italy.

borsa giorgio armani

@giorgioarmani [IG]