È ovvio che una maschera non basta, è anche necessario capire perché i capelli sono stressati e porvi rimedio. Ad ogni modo una maschera una volta alla settimana può di certo aiutare: essa si può acquistare in negozio oppure anche crearla a casa in modo naturale e fai da te.

I capelli secchi sono un problema perché sono difficili da gestire, ruvidi e crespi, insomma stressati. Come si può fare? Ci sono soluzioni naturali come una maschera per capelli secchi, acquistabile già pronta in negozio oppure fatta a casa con i rimedi naturali che sono ormai tramandati da generazioni. Una maschera di certo può aiutare, non dimenticate però che è bene prendersi cura dei propri capelli. Le cause dei capelli secchi sono diverse: sole, salsedine, sale, cloro sono i nemici per eccellenza, così come shampoo o prodotti sbagliati o aggressivi, asciugature aggressive, piastre, o anche tinte, decolorazioni e permanenti.

Per tutte queste cause, ma anche per coccolare i nostri capelli, possiamo fare una buona maschera per i capelli. Non dimentichiamo che una maschera non può comunque fare i miracoli, quindi è importante ricordare di prendersi cura dei propri capelli: usando prodotti sani, biologici o naturali, mettendo il balsamo sulle lunghezze, massaggiando la cute per favorire la circolazione, bere molto. Una maschera per capelli secchi una volta alla settimana comunque può fare la differenza.

Abbiamo già sottolineato che la maschera per capelli non è sufficiente, quindi se volete una chioma sana cercate di regolare alimentazione e lo stile di vita: evitate abbuffate e cibi spazzatura, adottate un’alimentazione sana con proteine, vitamine e tutte le sostanze nutritive necessarie. Per i capelli è importante la vitamina B9 e la vitamina H. Adottate uno stile di vita sano perché i capelli riflettono anche il vostro stato di salute: riposate e cercate di rilassarvi.

Maschera capelli secchi: che cos’è e come agisce?

La maschera capelli secchi è un’emulsione cosmetica studiata specificatamente per essere applicata sul cuoio capelluto e sui capelli, in tutta la loro lunghezza. Si tratta di agenti condizionanti che sono in grado di dare alla chioma maggiore lucentezza, una più agevole pettinabilità, un effetto antistatico, volume, vigore e bellezza. Di solito ci ricordiamo delle maschere quando i capelli sono particolarmente spenti, sciupati, troppo secchi o grassi o quando sono stressati dai colori, quando sarebbe invece sempre opportuno prenderci cura di loro. Le maschere per i capelli, come quelle per il viso, possono essere fatte in tantissimi modi differenti: la composizione del prodotto dipende dal tipo di disturbo o dal tipo di cuoio capelluto su cui si andrà ad applicare la maschera.

La maschera per capelli non è una sostituta del balsamo come molti credono, questo è bene sottolinearlo. La maschera infatti richiede un certo tempo di posa e può esercitare un’azione molto più nutriente, intensa e benefica rispetto ad un semplice balsamo. Le maschere sono realizzate per nutrire ed andare a ristrutturare i capelli in profondità, dando alla chioma volume e forza. Per questo scopo molte maschere sono indicate per l’estate, per ovviare alla debolezza data dai raggi solari, dall’acqua salata, dal cloro e dall’umidità; quelle nutrienti e ristrutturanti per riparare il capello, quelle per capelli grassi per riequilibrare la produzione di sebo e così via: le maschere per capelli secchi servono a nutrire il capello in profondità.

Maschere capelli secchi: fai da te

Le maschere capelli secchi fatte in casa sono un rimedio valido e come si definisce “d’urto” per ridare energia, vigore, forza e lucentezza alla capigliatura quando è visibilmente indebolita e stressata, dallo smog, dai raggi UV, da trattamenti aggressivi dal parrucchiere, dal sale. Per un trattamento per i capelli che funzioni non serve necessariamente acquistare infatti prodotti costosissimi in posti specializzati, va benissimo, anzi forse è meglio, usare i prodotti che ci sono nella dispensa e nel frigorifero. Frutta e verdura, yogurt, olio, uova sono tutti prodotti perfetti per realizzare maschere per capelli di qualità, semplici da preparare, naturali, efficaci e davvero economiche, cosa che non guasta mai. Cosa fare per realizzare una maschera per capelli fai da te? La preparazione è molto semplice, la cosa importante però è fare un’analisi allo specchio dei vostri capelli e della vostra cute, perché certe sostanze possono far più male che bene sui capelli sbagliati: ogni caso richiede i suoi ingredienti.

Come si applica una maschera per capelli

I tipi di maschere per capelli sono davvero diversi e tanti, la modalità di applicazione comunque è sostanzialmente la stessa ed è la seguente:

  • Applicare la maschera dopo lo shampoo, dopo averlo accuratamente risciacquato bene, sui capelli ancora umidi. Mettere una noce circa di prodotto, per capelli medi, dosare a seconda del volume della chioma, facendo attenzione a non eccedere con il quantitativo, per non appesantire i capelli.
  • Applicato il prodotto agevolare la distribuzione con un pettine a denti larghi, pettinando dalle radici alle punte.
  • Effettuate un massaggio della cute con la maschera applicata di alcuni minuti.
  • Rilassatevi 15 minuti in modo da permettere al prodotto di stare in posa sui capelli e andare a penetrare nel capello, così facendo le sostanze nutritive avranno il tempo di agire.
  • Risciacquate i capelli bene con acqua tiepida, effettuando più risciacqui se necessario al fine di rimuovere tutti i rimasugli di prodotto.
  • Procedete con la normale asciugatura e messa in piega.

Le maschere fai da te casalinghe se sono preparate con uovo, yogurt e succo di limone è meglio applicarle prima dello shampoo sui capelli. Se comunque avete scelto una maschera già pronta, leggete le istruzioni, a volte il processo può essere differente: quelle ultrarapide per esempio non hanno bisogno di posa. Un consiglio? Se potete, una volta applicata la maschera capelli secchi avvolgete i capelli in un asciugamano caldo e inumidito o nella pellicola trasparente: questo agevolerà la penetrazione dei nutrienti nel capello. La maschera per capelli va applicata una volta alla settimana o ogni due a seconda dello stato dei capelli. Casi in cui i capelli sono davvero danneggiati possono anche richiedere due applicazioni alla settimana.

Qualche idea per maschera capelli secchi

I capelli secchi richiedono di usare shampoo delicati e di evitare lavaggi troppo frequenti. Una chioma crespa, arida e disidratata richiede, se decidete di acquistare prodotti pronti, lozioni a base di cheratina o prodotti orali a base di vitamina B9 e vitamina H. Se decidete di fare una versione low cost, naturale ed efficace, ecco l’idea a seguire. Per preparare la maschera per capelli secchi e sciupati di oggi è necessario:

  • olio di oliva
  • olio di mandorle dolci
  • una banana (schiacciatela per bene con una forchetta) vitaminizzante

Mescolate questi tre ingredienti e avrete ottenuto una buonissima e profumata maschera capelli secchi di qualità. Applicatela come detto sopra, ma prima dello shampoo. Una volta trascorsi 10 minuti potete lavare i capelli con shampoo e balsamo come sempre e procedere con la solita asciugatura e messa in piega. Un’altra idea? Ecco altri ingredienti ottimi per una maschera per capelli secchi:

  • polvere di foglie di betulla (astringente)
  • polvere di semi di psillio (ricca di mucillagini)
  • acqua q.b.

Vuoi una soluzione con ingredienti che hai già in dispensa? Fai un composto con questi ingredienti:

  • 1 uovo (un ingrediente tradizionale per i capelli)
  • yogurt bianco intero 4 cucchiai
  • succo di limone o aceto (per donare lucentezza)

La ricetta può essere fatta anche solamente con il tuorlo dell’uovo, che è la parte più ricca di sostanze nutrienti. Oppure

  • Yogurt 4 cucchiai
  • Olio di oliva 2 cucchiai
  • Miele 3 cucchiai

Lavare e asciugare come sempre.

Altri ingredienti perfetti per qualche maschera capelli secchi:

  • Burro di karitè
  • Burro di cocco, da applicare in particolare sulle punte dei capelli
  • Olio di camelia, metterne poco
  • Gel di aloe
  • Menta piperita, da usare nella ricetta in forma di essenza, oppure da usare per fare una tisana con la quale risciacquare in finale i capelli.
  • Argilla bianca, 6 cucchiai massimo per maschera (facendo conto di avere una chioma media), da usare diluita magari con olio di cocco
  • Avocado, schiacciato o frullato
  • Olio di jojoba
  • Burro di argan
  • Olio essenziale di calendula
  • Olio di lavanda, anche in questo caso si può fare una tisana per risciacquare i capelli
  • Pitaya
  • Papaya
  • Pera
  • Miele
  • Germe di grano