parrucchieri ambulanti

Foto: pinterest.com

Parrucchieri ambulanti: è possibile aprirne uno? Vi fidereste?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non avete letto male: gli hair truck esistono e sono dei furgoncini adibiti a piccoli saloni per parrucchieri; la loro particolarità è quella di spostarsi per le città e offrire taglio, colore e messa in piega a chiunque si trovi nei paraggi e – ovviamente – in tempi record. Per il momento questa sorta di attività ha attecchito per lo più all’estero, ma in Italia sarebbe possibile? Che ti0po di autorizzazioni ci vorrebbero?

Leggi anche: Parrucchieri abusivi: il “business” che rischia di mettere in ginocchio quelli in regola

Furgoncini-parrucchieri in Italia: è possibile?

Arriva una brutta notizia per chiunque stesse pensando di lanciarsi in questa nuova attività: purtroppo in Italia la professione di parrucchiere ambulante non può essere esercitata poiché vietata per legge. Il motivo è in realtà molto semplice: un furgoncino non garantirebbe la pulizia e l’asetticità dell’ambiente, di conseguenza non tutelerebbe la sanità pubblica e la protezione dei clienti.

parrucchieri ambulanti

Foto: lovekevinmurphy.com

Dunque, in Italia, per poter svolgere la professione di barbiere, parrucchiere o acconciatore resta la necessità di operare in un locale fisso, soggetto a tutte le autorizzazioni del caso e all’iscrizione alla Camera di Commercio. Un furgoncino ambulante non sarebbe conforme alle norme di legge e il titolare andrebbe incontro a diverse sanzioni.

parrucchieri ambulanti

Foto: usedvending.com

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laurea in Economia e commercio, da sempre appassionato di scrittura online e di mondo femminile in particolare: moda, capelli, bellezza.