State perdendo i capelli? Ebbene, si tratta di un comportamento del tutto normale, che in alcune donne subisce un vero e proprio aggravio durante la stagione estiva. Oltre al ricambio del periodo dell’anno, possono essere numerose, comunque, le determinanti per cui si può verificare la caduta. E saper riconoscere prontamente l’origine del problema, come intuibile, diviene fondamentale per poter trovare la soluzione più appropriata in tempi rapidi e con la possibilità di fronteggiare efficacemente la fattispecie. Ma quali sono le cause più comuni di perdita dei capelli?

Siete stressate?

Uno dei principali motivi per cui le donne subiscono la perdita dei capelli è lo stress. Qualche periodo di tensione generalmente non produce alcun cambiamento in tale ambito, ma se siete stressate e ansiose da un pò di tempo, è possibile che tra le conseguenze possa esservi anche la perdita dei capelli. Dunque, provate a pensare che cosa vi è capitato negli ultimi tempi: avete cambiato o perso il lavoro? Vi siete lasciate con ilf idanzato? Avete subito qualche altro trauma? Se avete risposto positivamente a queste domande, è possibile che stiate attraversando una fase di stress, con conseguenti scelte nutrizionali non particolarmente appropriate e, di conseguenza, deficit di sostanze nutritive.

Altre cause della caduta dei capelli

Come anticipavamo, sono comunque molto numerose le cause della caduta dei capelli. Si pensi a un periodo di ciclo abbondante, che può generare una flessione nei valori di ferro. O ancora all’assunzione di farmaci per il reflusso acido. Un’altra causa molto frequentemente legata alla caduta dei capelli è l’abuso di dispositivi a calore: ferro arricciacapelli, il phon o la piastra, possono danneggiare la chioma se utilizzate a temperature troppo elevate. Cercate pertanto di non esagerare con tali prodotti, e utilizzate sempre un termo protettore che possa permettervi di tutelare – per quanto possibile – la pelle. Un occhio di attenzione anche ai trattamenti chimici, come la permanente o la stiratura, che a lungo andare possono rovinare la chioma e favorire la caduta dei capelli.

Parlate con il medico

La caduta dei capelli è un processo del tutto normale nella donna (e nell’uomo) considerata la necessità di fornire un ricambio alla propria chioma. Se tuttavia vi rendete conto che questo processo è estremamente persistente o radicale, è meglio parlarne con il proprio medico di fiducia. Potrebbe infatti trattarsi non più di un semplice processo fisiologico e ordinario, quanto della spia di qualche altro problema che sarebbe bene accertare e risolvere con la guida del vostro medico curante.