massaggio

Foto: © verona studio / Shutterstock

Quarantena? No problem! Ecco come farsi degli automassaggi rigeneranti!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Stare a casa è dura, ce ne stiamo accorgendo tutti. Chi in questo periodo sta sfruttando lo smart-working sa quanto è difficile mantenere una posizione eretta e comoda per diverse ore e sicuramente sta riscontrando qualche dolore alle gambe, alla schiena o al collo. Stesso problema, inoltre, per chi, anche non lavorando, assume posizioni sbagliate durante la giornata o durante la notte. Oggi raggiungere un’estetista per farsi fare un massaggio decontratturante o rigenerante è impossibile e per questo motivo, grazie a una breve guida di Treatwell, vi elencheremo in che modo potrete massaggiarvi da soli ottenendo gli stessi risultati di un professionista!

Automassaggi rigeneranti

I massaggi sono un ottimo metodo per rilassarsi, ritrovare la calma, la concentrazione e l’energia. In questo periodo potremmo averne un disperato bisogno, ma purtroppo dobbiamo ricorrere alle nostre abilità in vista di quando sarà possibile tornare nuovamente da un’estetista o un massaggiatore esperto.

Automassaggio al viso

Iniziate risvegliando la pelle con dei leggeri pizzichi, partendo dal mento verso gli zigomi e successivamente dalle narici alle tempie. Passate poi dal centro della fronte verso l’esterno e picchiettate delicatamente il vostro volto con movimenti ascendenti. A questo punto applicate un olio o una crema idratante ed effettuate movimenti circolari dal basso verso l’alto e poi verso le tempie e i lati del viso.

Automassaggio alla testa

Lavorare da casa e stare tutto il giorno davanti a un computer può favorire la nascita di mal di testa ed emicranie. Per farvi passare il dolore basterà muovere la punta delle dita sul cuoio capelluto con movimenti circolari. In alternativa, con i polpastrelli del dito indice e del medio di entrambe le mani, esercitate una leggera pressione creando un numero 8 all’altezza delle tempie, accentuando la spinta delle dita verso l’alto.

Automassaggio al collo

Stando al computer o al telefono per diverso tempo, è facile riscontrare dolori al collo e alle spalle. Ricordatevi pertanto di rilassare queste zone massaggiando il collo con movimenti circolari dalla nuca verso il basso e successivamente dalla parte centrale verso l’esterno.

Automassaggio su gambe e glutei

Come abbiamo detto, sedere in posizioni sbagliate può farvi avvertire dei dolori alle gambe e di conseguenza ai glutei. Questo è anche favorito dal rimanere per diverso tempo seduti con le gambe accavallate. Per contrastare la ritenzione idrica che si viene a creare in queste situazioni, con le vostre mani iniziate a fare dei movimenti dal basso delle vostre gambe verso l’alto, in questo modo riattiverete il microcircolo e avvertirete meno dolore e pesantezza.

Automassaggio alle mani

Anche le mani vogliono la loro parte, perciò con il vostro pollice premete sull’altra mano aperta, mentre sul dorso esercitate una pressione con le restanti quattro dita. Con il pollice eseguite piccoli movimenti rotatori sulle giunture delle dita e successivamente tiratele in modo delicato, allungandole verso l’alto. In questo modo distenderete la muscolatura i tessuti della mano. Ancora con il pollice passate poi a massaggiare i tendini sul dorso della mano, esercitando una leggera pressione anche sul polso con leggeri movimenti rotatori. Tornando all’interno della vostra mano ricominciate il massaggio dalle dita al polso. È consigliato l’uso di un olio per facilitare la frizione.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Anno 1992, ama nel profondo la bellezza. Grazie alla fusione del diploma all'Accademia di trucco cinematografico e la laurea in Cinema e Produzione Multimediale è riuscita a fare ciò che più ama: scrivere di makeup e tendenze