barbiere

Foto: © Jacob Lund / Shutterstock

Riapertura attività commerciali Regione per Regione

Il 18 maggio è ormai alle porte e sancisce la vera e propria data di ripresa di tantissime attività del nostro Paese; dopo mesi di lockdown finalmente si intravede la luce. Giuseppe Conte ha lasciato carta bianca ad ogni regione per decidere cosa e quando riaprire dal prossimo lunedì.

L’Emilia Romagna e il Veneto vogliono riaprire tutto, mentre il Piemonte procede ancora con cautela. A dare la conferma saranno le pagelle regionali del monitoraggio dei contagi avviato dal Ministero della Salute. 

Le linee guida per la riapertura saranno comuni a tutti: si parla di mascherina obbligatoria nei posti chiusi o negli esercizi commerciali, guanti sui mezzi pubblici e kit monouso per i parrucchieri, che però potranno rimanere aperti anche domenica e lunedì. Quel che è certo, però, è che prima di giugno non ci si potrà ancora spostare fra una regione e l’altra.

Ma ecco il dettaglio di apertura delle attività commerciali, parrucchieri ed estetisti compresi, diviso per regione.

Lombardia

La Lombardia è la regione più colpita, ma i dati sembrano migliorare, seppur non in maniera drastica. Fontana sta aspettando ancora prima di dare una risposta definitiva, ma l’ipotesi è quella di consentire dal 18 maggio la riapertura di bar, ristoranti, parrucchieri ed estetisti che rispettano le nuove regole emanate dal Governo.

Piemonte

Il Piemonte, come dicevamo, procede con estrema cautela per paura che possano nascere nuovi focolai. Dal 18 maggio potranno riaprire solamente i negozi, mentre bar, ristoranti e parrucchieri dovranno attendere ancora.

Liguria

In Liguria la situazione sembra invece diversa: è prevista dal 18 la riapertura di bar e ristoranti, spiagge e stabilimenti balneari. Nel fine settimana la lista completa delle attività che torneranno a lavorare.

Veneto

Il Veneto segue la Liguria e intende riaprire tutto. Parrucchieri, estetisti, bar, negozi, ristoranti, ma anche palestre, centri sportivi e piscine.

Valle D’Aosta

In Valle D’Aosta sono già consentiti gli sport da montagna e quelli individuali come tiro con l’arco o tennis. Da lunedì 18 potrebbero riaprire bar, ristoranti, estetisti e parrucchieri.

Fiuli

Dal 18 maggio il Friuli dà il via libera ad amici e parenti di incontrarsi, rispettando comunque le regole di distanziamento sociale e protezione individuale. Probabile riapertura anche di palestre, parrucchieri ed estetiste.

Trentino

Ancora saracinesca alzata per bar, ristoranti, estetiste e parrucchieri.

Emilia Romagna

Tatuatori, bar, ristoranti, parrucchieri, estetisti e negozi potranno ricominciare le loro normali attività dal prossimo lunedì 18. All’ingresso di ogni esercizio verrà fornito gel igienizzante e rimane il divieto assoluto di creare assembramenti.

Toscana

La Toscana segue il modello Piemonte e ci va cauta sulle riaperture dal 18 maggio. Le riaperture di bar, ristoranti, estetisti e parrucchieri saranno dunque graduali.

Marche

Anche le Marche sono pronte a riaprire la maggior parte delle attività lunedì 18. Fra cui ovviamente bar, ristoranti, parrucchieri, mercati, campeggi e negozi.

Abruzzo, Umbria, Molise e Basilicata

Queste regioni stanno invece aspettando le linee guida di Palazzo Chigi per poter dare inizio alla ripresa delle proprie attività.

Lazio

Il Lazio riapre tutto, ma con estrema prudenza. Negozi al dettaglio, bar e ristoranti hanno il via libera. Estetisti e parrucchieri aspettano le prossime direttive in arrivo entro il weekend.

Campania

Dal 18 maggio in Campania riaprono tutte le attività regolate dai protocolli del Ministero della Salute e Inail. Rimane comunque l’obbligo di mascherina anche all’aperto. Jogging solo in determinate fasce orarie.

Puglia

La Puglia sfida le linee guida Inail e decide di riaprire tutto, compresi barbieri, centri estetici e di bellezza.

Calabria

Attività commerciali e di ristorazione hanno il via libera anche in Calabria, favorendo per questi ultimi il consumo all’aperto.

Sardegna

In Sardegna i parrucchieri e i centri estetici hanno riaperto il 14 maggio, insieme a negozi di abbigliamento, calzature, profumerie e gioiellerie.

Sicilia

La Sicilia aspetta le linee guida per poter definire correttamente la riapertura delle attività ancora chiuse. Ma il 18 maggio potranno riaprire barbieri, parrucchieri, centri estetici e negozi con vendita al dettaglio.

Non ci resta che attendere il weekend per conoscere le linee guida definitive regione per regione.

Anno 1992, ama nel profondo la bellezza. Grazie alla fusione del diploma all'Accademia di trucco cinematografico e la laurea in Cinema e Produzione Multimediale è riuscita a fare ciò che più ama: scrivere di makeup e tendenze