sfumature di capelli biondi
credit: stock.adobe.com/alexandrumusuc

Di sfumature di capelli biondi ne esistono tantissime, ed ognuna può stare bene con delle tonalità di carnagione piuttosto che altre. A volte il biondo può anche sottolineare il carattere e la personalità di una donna: l’importante è scegliere il tono di sfumature capelli biondi che meglio ci si adattano al proprio incarnato e alla propria personalità.

Per chi non ama stravolgimenti netti, la scelta del colore dovrebbe contenersi nei due toni sopra o sotto rispetto al proprio colore naturale.

Ma questa che potremmo definire una regola generale, un po’ accademica, come tutte le regole prima o poi bisogna provare a infrangerle. Ecco che allora è il buon senso a determinare la scelta del colore, il tono di biondo e, di controparte, la nostra voglia di eccesso.

Sarà poi il parrucchiere di fiducia a convincerci in questa o quella soluzione, questo o quel tono. Non possiamo dire quindi che il biondo dominante della stagione prossima sarà il platino piuttosto che il biondo cenere. Possiamo semplicemente affermare che il biondo, nelle sue infinite combinazioni di tono, sicuramente sarà il colore dominante a cui giovani ragazze e donne mature vorranno aspirare per la colorazione dei propri capelli.

Non dimentichiamo poi che solo il 2% delle donne è naturalmente bionda, a fronte di una colorazione dei capelli maggiormente diffusa. E possiamo stare certi anche per la prossima stagione, avremo sicuramente il biondonelle sue innumerevoli declinazioni, a farla da padrone.

Rimane il problema della cura del capello biondo e del mantenimento delle sue caratteristiche di brillantezza. In tal senso potrebbe venirci incontro il nostro parrucchiere che, a fronte della conoscenza tecnica e chimica del prodotto utilizzato per la tintura, saprà consigliarci il migliore prodotto da utilizzare.

Avanti tutta verso i capelli biondi!

Le foto che abbiamo scelto di proporvi, ci presentano oltre 20 scatti che mostrano tagli di capelli biondi, che potrebbero costituire ottimi spunti di riflessione. Dei veri e propri punti di riferimento per le vostre revisioni di stile, e per le vostre propensioni a sfoggiare un look nuovo particolarmente accattivante!

Naturalmente, come sempre abbiamo modo di sottolineare quando parliamo di cambiamenti di look, il punto di partenza è sempre sentirsi a proprio agio. Cercate cioè di “sentire” vostro il look. Cercate inoltre di comprendere se possa essere o meno il caso di indossarlo nel corso delle prossime settimane, e se quello stile sia effettivamente in grado di valorizzare i vostri punti di forza e nascondere qualche debolezza.

Nel far ciò, vi ricordiamo la necessità di essere quanto più “oggettive” possibili. È infatti fondamentale cercare di essere molto severe con se stesse quando si tratta di individuare i punti di vantaggio che un colore è in grado di garantirvi.

Sulla base di questa valutazione preliminare, sarà molto più semplice cercare di individuare il giusto stile: considerato che le possibilità sono praticamente infinite, sarà sufficiente allungare o accorciare alcune lunghezze, o variare un po’ di volumi sui lati o sulla sommità, per poter rivoluzionare semplicemente il vostro approccio stilistico senza particolari stravolgimenti dal parrucchiere.

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli ricci biondi
capelli ricci biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi

capelli-biondi