I tagli di capelli che non dovete fare per non apparire più vecchie ( e anche quelli consigliati )

Alla scoperta dei tagli di capelli che NON dovete adottare, e quelli che invece potreste scegliere per sembrare pù giovani!

1 di 60

Più volte sul nostro sito abbiamo rammentato quanto sia importante cercare di individuare un buon taglio di capelli che ci faccia sembrare più giovani. Tuttavia, altrettante volte abbiamo ricordato come un taglio di capelli sbagliato (poiché magari non abbiamo accettato i suggerimenti dei professionisti!) sia il peggior biglietto da visita, e sia altresì una situazione che può condurci ad istantaneo invecchiamento.

Quanto basta, insomma, per poter fare i conti con la necessità – che più volte abbiamo ribadito anche negli ultimi giorni – di doversi necessariamente affidare alle cure di un parrucchiere bravo, capace e che si aggiorni con le ultime tendenze. Se tuttavia partite già con le idee chiare, magari dopo aver condiviso interiormente quelli che potrebbero essere, a vostro giudizio, i migliori tagli di capelli (e quelli da evitare), il risultato sarà ancora più convincente!

Occhio agli eccessi…

In primo luogo, quel che vi consigliamo di fare è stare lontane dagli eccessi. Sebbene ci siano numerose donne a cui stanno benissimo i capelli molto corti o molto lunghi, bene è cercare di cadere nella facile tentazione di ritenere che dopo una certa età i capelli debbano essere necessariamente tenuti corti. In particolare, se le caratteristiche del vostro viso (il vostro hairstylist potrà certamente darvi una importante mano in tal senso!) non è adatto allo stile pixie o garconne, il risultato potrebbe essere addirittura disastroso. Se invece ritenete che il corto possa andar bene, puntate dritte verso tagli sfilati, piuttosto che quelli troppo geometrici e troppo netti.

Peraltro, lo stesso discorso (inverso) può farsi sui capelli troppo lunghi. In questo caso, infatti, soprattutto se la vostra chioma è composta da capelli tendenzialmente molto sottili, il risultato non potrà che essere un nocivo appiattimento alla radice che vi darà un aspetto trasandato e più vecchio.

… anche di colore!

Le stesse regole devono valere anche nei confronti della scelta del giusto colore di capelli. Alcune donne pensano erroneamente, ad esempio, che dopo una certa età inscurire il colore di qualche tonalità possa aiutare a sembrare più giovani. In realtà, se avete i capelli chiari dovreste cercare di lasciarli di tonalità affini alla vostra, mentre se avete i capelli scuri, per evitare continui ritocchi di colore, potreste cercare di schiarrli leggermente, magari di 2-3 toni. Nell’ipotesi in cui puntiate con troppa decisione allo scuro o allo scurissimo, infatti, il rischio è che la ricrescita si faccia vedere in tempi troppo celeri, facendovi apparire anche poco curate.

Sempre in materia di colore, tenete in considerazione che per poter apparire un po’ più giovani è molto importante che la tintura non sia troppo omogenea, bensì sostenuta da sfumature di colore differenti, che possano mitigare l’effetto dei capelli bianchi e possano donare maggiore dinamicità alla pettinatura. Se si opta per una tinta piatta, invece, l’immagine potrebbe risultarne molto meno fresca di quanto sia in realtà.

E i capelli grigi?

Un breve cenno deve essere attribuito ai capelli grigi, una naturale evoluzione della propria capigliatura. In primo luogo, tenete conto che tenere i capelli grigi, o tingerli per ravvivare tale tono, da diversi anni è una crescente moda che, però, alcune donne potrebbero fruire in maniera controproducente, invecchiando il proprio aspetto. Insomma, valutate di “indossare” un colore omogeneo e argentato con particolare attenzione, prendendovi comunque cura della chioma attraverso l’uso di prodotti di cura antiossidanti per capelli.

Naturalmente, i consigli per poter cercare di evitare di incappare nei più spiacevoli errori stilistici sulla moda capelli sono ancora numerosi. Per esempio, un problema molto comune è quello di ritenere che possa bastare seguire i trend capelli più estrosi e giovanili per poter guadagnare qualche anno di età rispetto a quanto appare sulla vostra carta d’identità. In realtà, non è affatto vero: un taglio di capelli “estremo” potrebbe infatti sembrare inadatto per un viso maturo, esasperando i segni del tempo. Meglio dunque condividere ogni mossa con il proprio parrucchiere di fiducia, stabilendo che cosa possa star bene, e cosa no.

Per invogliarvi a qualche ragionamento più attento, di seguito trovate 60 diversi modelli fotografici che vi permetteranno di capire se, effettivamente, valga la pena rivedere il vostro look in queste chiari più moderne e contemporanee, o se sia invece meglio mantenere la propria attuale rotta!

1 di 60