tatuaggio geco

Tatuaggio geco: significato e foto da cui trarre ispirazione

Anche se per molte persone il geco rappresenta un animale non particolarmente apprezzato, in realtà questa “lucertola” porta con sé un significato e un simbolismo davvero curioso, che sarebbe opportuno approfondire in questa sede. Anche perché – come ben potrete facilmente verificare con un pizzico di attenzione e guardando intorno a voi – non è raro trovare uomini e donne che hanno scelto il geco come oggetto di un tatuaggio.

Ma quali sono i significati di questo tatuaggio? Quali sono i simbolismi che possono essere ricollegati a questa scelta?

Significati diversi a seconda delle culture

Per poter compiere un pur breve approfondimento su questo tema, non possiamo non premettere il fatto che il tatuaggio del geco rappresenti significati diversi in differenti culture. Può infatti trasmettere paura e potere, voglia di spostarsi e flessibilità, o protezione contro la sfortuna e contro i cattivi presagi. E non solo!

Il geco fa la sua apparizione principale nell’arte polinesiana dei tatuaggi. In questa cultura, peraltro, si pensa che lucertole e gechi rappresentino gli dei e gli antenati dell’uomo. Si ritiene dunque che siano in grado di comunicare con le divinità e di portare fortuna al proprietario, così come la sfortuna ai suoi nemici. In un noto segmento della cultura polinesiana, quello Maori, il geco protegge dalle malattie e da altre forze negative. In un approccio meno positivo, il geco può invece rappresentare sfortuna e cattivi presagi, specialmente nelle altre culture del Pacifico.

Simboli comuni del tatuaggio del geco

In generale, e a titolo universale, il geco può simboleggiare la longevità, perché la loro specie esiste da tempo ed ha resistito davvero a lungo nella storia, contro ogni avversità.

Sempre per le sue caratteristiche specifiche, il geco può anche simboleggiare mobilità, flessibilità, agilità, intelligenza e fertilità. Può altresì rappresentare autonomia e rinnovamento, perché in situazioni di emergenza il geco è in grado di tagliarsi la coda per evitare di essere catturato vivo dai predatori. Poco male: la coda è infatti in grado di ricrescere!

Dove tatuarsi il geco?

I tatuaggi della lucertola possono essere posizionati su molte parti del corpo. Per le donne, di solito questo genere di tattoo tende ad apparire sulla parte bassa della schiena, sul ventre o sulle caviglie. Per gli uomini, c’è la tendenza nel ricrearli più grandi sulle braccia o sulla schiena.

In ogni caso, non ci sono delle regole rigide nei loro confronti: il tattoo con il geco è infatti riproducibile in modo più o meno esteso e dettagliato. È dunque possibile farsi un tatuaggio piuttosto ristretto e minimale anche sul polso o nel collo, o dietro l’orecchio. In alternativa, si può optare per un tatuaggio più grande e più dettagliato, sul petto, sulla schiena o sulle gambe.

Un tatuaggio a colori o bianco e nero?

Un altro grande bivio che spesso riguarda tutte le persone che stanno valutando se convenga o meno farsi un bel tatuaggio con il geco, è legato alle tonalità di colore da utilizzare.

Di norma questo tattoo viene ricreato utilizzando un solo tono di colore, con sfumature peraltro piuttosto limitate. Il motivo è semplice: quando si parla di un tatuaggio con il geco, difficilmente ci si riferisce a un tatuaggio ultra dettagliato, considerato che si preferisce puntare su un tattoo stilizzato. Il geco è d’altronde un animale facilmente riconoscibile, e si presta molto bene ad essere integrato in un disegno tribale.

Nel caso in cui invece si voglia optare per un tatuaggio più “realistico”, nulla vieta naturalmente di puntare su un multitono, che faciliterà la realizzazione di contrasti e sfumature.

tatuaggio geco tatuaggio geco tatuaggio geco tatuaggio geco tatuaggio geco

Capelli Style, il magazine online di riferimento su tagli di capelli, acconciature, mode e colori!