Guide

Aceto di mele per capelli: Funziona? Ecco come prepararlo!

Cosa è l’aceto di mele e in che modo si può utilizzare per poter donare ai vostri capelli un ritrovato benessere e nutrimento!

aceto-di-mele-capelli

Non perdere i nostri aggiornamenti, iscriviti gratis alla newsletter!

* indicates required

Avete mai sentito parlare dell’aceto di mele per i capelli? Si tratta di un vero e proprio portento per la salute della vostra chioma, in grado – se diluito in acqua nelle giuste dosi, e utilizzato secondo le indicazioni degli esperti – di potervi condurre in una situazione ideale per poter detergente in maniera naturale i capelli, e poterli far risplendere in modo semplice e immediato. Ma quali sono i vantaggi dell’aceto di mele? E quali sono i migliori consigli di utilizzo? Andiamo alla scoperta di tutti i segreti di questo prodotto, con il nostro approfondimento odierno!

Perché usare l’aceto di mele

L’aceto di mele per capelli, come sopra introdotto, è un elemento di grandissimo valore aggiunto per la chioma di tutte le donne. Innanzitutto, se utilizzato correttamente, può agire come supporto rinforzante per la chioma, ritarda e diminuendo il c.d. “decadimento organico”, come avviene nel caso di caduta dei capelli in seguito alla mancanza di sali minerali come l’acido silicico, il fosfato di calcio e il cloruro di sodio. Sarà sufficiente berne un cucchiaio diluito in un bicchiere d’acqua al giorno, per poter ottenere una buona quantità di sali e, pertanto, supportare i propri capelli con un effetto anti-caduta.

Heidi-Montag-Hairstyles

Se invece l’aceto di mele viene utilizzato direttamente sui capelli, nell’ultimo risciacquo, saprà certamente donarvi una maggiore brillantezza. Tenete conto che, per poter dosare le giuste quantità, sono numerosi i prodotti in commercio che già inglobano l’aceto di mele tra i vari ingredienti, ponendovi così al riparo da tutte le controindicazioni conseguenti. Sempre in ambito di applicazioni topiche, l’aceto di mele è sicuramente un fantastico detergente, elevandosi a rimedio naturale per diversi problemi ai capelli e al cuoio capelluto. Grazie alle sue proprietà antibatteriche, e in virtù di una delicatezza che permette di preservare l’equilibrio naturale dei capelli, l’aceto di mele può essere utilizzato con discreta serenità per poter rimuovere le “tossine” che impediscono alla nostra chioma di splendere di salute! Infine, l’aceto di mele è un ottimo prodotto sgrassante e neutralizzante, e possiede importanti proprietà antiforfora, rimuovendo questa sgradita presenza e alleviando il prurito conseguente.

Un buon aiuto per un sostegno naturale ai propri capelli

Con le caratteristiche di cui sopra, l’aceto di mele è certamente l’ideale per tutte quelle donne che sentono di avere dei capelli che appaiono opachi, spenti, ruvidi al tatto e per niente luminosi, e che desiderano invertire la tendenza attraverso la fruizione di un prodotto naturale e sano. Se pertanto non avete dei particolari problemi (ad esempio, capelli eccessivamente sfibrati a causa di un utilizzo eccessivamente intenso del phone e della piastra), potete ottenere un’immediata e ritrovata lucentezza grazie proprio all’aceto di mele.

Sunglass Hut and Rachel Bilson Host "Full Time Fabulous" Announcement

L’aceto di mele, se utilizzato con coerenza, permette infatti di agire positivamente sul fusto dei capelli, ricoperto da una serie di squame che, se non coese, si aprono rendendo il capello ruvido al tatto e opaco alla vista di chi ha la fortuna di ammirarvi. Per fortuna, l’aceto di mele può arrivare in vostro soccorso, considerato che ha un pH (grado di acidità o basicità) acido, che si aggira tra il 4 e il 5. Proprio grazie a tale caratteristica acidità dell’aceto, il prodotto può essere efficacemente utilizzato come ultimo risciacquo sui capelli, abbassando e facendo chiudere le già ricordate squame del fusto del capello, e facendolo pertanto risultare immediatamente più lucido e liscio al tatto. In aggiunta a ciò, si tenga conto che l’aceto è di aiuto anche per poter contrastare l’effetto e il peso del calcare che è contenuto naturalmente nell’acqua che utilizziamo per lavare i capelli, visto e valutato che l’acidità di tale prodotto potrà sciogliere i residui di calcare.

Come utilizzare l’aceto di mele

Veniamo ora alle modalità più concrete di utilizzo dell’aceto di mele. Per prima cosa, ancor prima di immergervi nella doccia, prendete una bottiglia vuota e riempitela con dell’acqua fredda demineralizzata, senza calcare, e con qualche cucchiaio di aceto di mele (in linea di massima, un cucchiaio ogni mezzo litro di acqua; pertanto, se utilizzate una bottiglia da un litro, mettete due cucchiai di aceto di mele al suo interno, aiutandovi magari con un imbuto). Nel dubbio, non esagerate, ma rimanete al di sotto delle dosi consigliate, visto e considerato che eccedere con l’aceto di mele avrà la sgradita conseguenza di “bruciare” i capelli a causa della troppa acidità, e renderli dunque più stopposi che mai.

Layers-for-Extra-Long-Hair-450x700

Una volta fatto ciò, prendete la bottiglia e mettetela all’interno della doccia. Terminata la fase dello shampoo e del balsamo, apritela e versate il prodotto sulle lunghezze, facendola colare, partendo dalla cute.

E se l’odore non vi piace?

Uno dei pochi problemi inerenti l’aceto di mele – l’altro problema lo abbiamo già affrontato, ed è relativo alla necessità di non esagerare con la sua applicazione – è relativo all’odore di questo prodotto. L’odore dell’aceto non piace infatti a tutte le donne, e molte pertanto sono particolarmente scettiche dalla fruizione di questo elemento. In realtà, si tratta di una piccola sopportazione momentanea, visto e considerato che l’odore intenso dell’aceto sparirà dopo breve tempo e, in ogni caso, non è certamente così forte e persistente come il tradizionale aceto di vino.

Comunque, se proprio non sopportate l’odore dell’aceto, potete cercare di rimediare utilizzando, per le stesse finalità, il succo di limone quale sostituto. Se però non vi piace nemmeno l’idea di utilizzare del succo di limone sui vostri capelli, potete aggiungere alla soluzione sopra ricreata qualche goccia di olio essenziale delle profumazioni che preferite. In commercio esistono tantissime boccette con degli oli essenziali davvero fantastici, lasciando a voi la libertà individuazione di quello che sembra essere il migliore per le vostre esigenze di stile.

A questo punto, non possiamo che concludere invitandovi a parlare con il vostro parrucchiere e con il vostro erborista di fiducia dei vantaggi che riuscirete ad ottenere con l’aceto di mele. Un prodotto naturale, semplice da ottenere e da utilizzare, che siamo certi diventerà un vostro fidato alleato nella ricerca delle ricette bio più utili per il vostro benessere!

Previous ArticleNext Article
Informazioni biografiche