Acqua ossigenata capelli, come si usa, benefici e controindicazioni

donna-bionda

L’acqua ossigenata è stata prodotta nel 1818 per la prima volta, è un composto chimico e nasce dall’unione di due atomi di ossigeno e uno di idrogeno. Quando è a temperatura ambiente è un liquido incolore, poco stabile e viscoso. La possiamo trovare in commercio in soluzione acquosa a diversi volumi, a partire da 10-12 volumi, fino a 130 volumi.

Viene utilizzata ampiamente per schiarire i capelli e decolorarli. Permette di dare un tocco di luce e di ravvivare la testa in modo brillante. Alcune persone la utilizzano per schiarire solo alcune ciocche, altre per schiarire tutta la capigliatura.

capelli-2

Questo effetto così radicale ed efficace però fa storcere il naso a qualcuno e si riflette sul fatto se per caso l’acqua ossigenata faccia male ai capelli. Effettivamente ha un potere corrosivo, anche quando è diluita in acqua. E’ proprio questa cosa però che permette di togliere il colore ai capelli.

In realtà l’acqua ossigenata non fa più male di molti altri prodotti chimici, la cosa importante è usarla per il giusto tempo e nelle giuste dosi, prendendo tutte le precauzioni necessarie. Ricordatevi che più scuri sono i vostri capelli, più volumi deve avere l’acqua ossigenata.

Acqua ossigenata capelli: come utilizzarla

Se deisderate schiarire i capelli con l’acqua ossigenata, avete bisogno dei classici prodotti per le tinte fai-da-te. Munitevi di guanti in lattice, ciotola, pennello, decolorante e ovviamente acqua ossigenata.

Dovete mescolare 70 ml di acqua ossigenata all’interno di una bustina di decolorante. Questa è un indicazione, ovviamente dovete seguire le dosi consigliate nelle istruzioni. Dovete poi passare la soluzione sulla lunghezza dei capelli, non toccate il cuoio capelluto perché altrimenti si irrita.

Chiaramente dovete stendere velocemente il prodotto sulla testa perché i tempi di posa non possono essere troppo diversi. Se non avete molta pratica, dividete la testa in zona e lavate man a mano che passa il tempo. Non dovete superare i 30-40 minuti di applicazione per non danneggiare i capelli.

A questo punto lavate bene con acqua fredda, fate lo shampoo per due volte e dopo, applicate una bella maschera nutriente. Ricordatevi poi di non decolorare i capelli più di una volta al mese, anzi, sarebbe meglio una volta ogni due mese. Non decolorarli subito dopo aver fatto una tinta, ma attendete almeno 10 giorni.

Molti parrucchieri consigliano anche di togliere le punte dopo la colorazione, in modo tale da rimuovere il vecchio e rinforzare il nuovo.

bionds

Controindicazioni e precauzioni

L’acqua ossigenata capelli deve essere usata con precauzione. Un uso improprio può causare danni. Sia per la pelle, sia per i capelli, va acquistato il prodotto diluito. Per i capelli appunto va usato con attenzione, perché può interferire negativamente sulla sua salute. Quando lo usate per altri scopi e magari avete bisogno di concentrazioni più alte, come ad esempio per la pulizia del marmo, è fondamentale usare sempre i guanti e la mascherina. I guanti comunque vanno usati anche per l’applicazione sulla cute.

Dove comprarla

L’acqua ossigenata per capelli potete acquistarla senza problemi nei supermercati e nelle farmacie. Di solito in commercio si trovano concentrazioni che vanno dal 3% fino al 6%. Le concentrazioni superiori invece vanno diluite prima del loro utilizzo. Nelle farmacie potete anche acquistare già l’acqua ossigenata unita ad altri elementi, come ad esempio le creme schiarenti per capelli o sbiancanti per i denti. In base al formato ed al volume, il prezzo varia da 1,50€ a 10€.

capelli

Benefici dell’acqua ossigenata

Potete usarla per sbiancare i denti. Bastano 1-2 cucchiai di acqua ossigenata a 10 volumi come colluttorio. Prima di lavarvi identi, teneteli in bocca per 1-2 minuti, poi gettateli e risciacquate bene con l’acqua. Trattandosi poi di un disinfettante, vi aiuta ad uccidere i microrganismi dannosi in bocca. E’ utile infatti anche in caso di gengivite.

Disinfetta la pelle, sempre grazie alla sua azione battericida. Alcune volte viene consigliato per disinfettare le ferite e le escoriazioni. Questo perché quando viene messa sulla pelle, l’acqua ossigenata libera l’ossigeno gassoso. Questo permette che dalla ferita esca lo sporco, come batteri e frammenti di terra. Innesca anche un processo ossidativo che permette di uccidere i batteri. E’ infatti utile anche per curare la micosi. E’ utile anche contro i brufoli e l’acne, perché uccide i germi e fa si che vi sia una miglior ossigenazione dei pori.

Trattamenti cutanei di acqua ossigenata aiutano anche a schiarire le macchie cutanee, può essere applicata localmente usando un batuffolo di cotone. Servono diverse operazioni prima di vedere effetti positivi, alcune volte la macchia si attenua, altre volte sparisce. Serve l’acqua ossigenata a 20 volumi diluita in acqua. Sospendete il trattamento se notate un rossore locale.

viso

Se soffrite di micosi ai piedi o le unghie dei piedi, un pediluvio con acqua ossigenata può aiutarvi a risolvere il problema. Se soffrite di onicomicosi, unite acqua ossigenata e bicarbonato. Sapevate inoltre che aiuta anche a sbiancarle? Le unghie ingiallite migliorano se vengono immerse in acqua ossigenata e sapone. Devono agire solo per 10 minuti. Le applicazioni vanno ripetute giorno dopo giorno fino a quando il colore giallo non è scomparso.

Un altro rimedio ormai tradizionale è quello di usare poche gocce di acqua ossigenata nel naso per contrastare raffreddore e naso chiuso. Il prodotto deve essere diluito in acqua e usato poi con il contagocce. In questo caso in particolar modo vi consiglio di chiedere maggiori informazioni in farmacia.

Nicoletta Orsomando: una vita in televisione

Primer viso: tutto quello che c’è da sapere

primer viso