Bigodini, come usarli al meglio per ottenere perfette onde anni ’90

Le tendenze di bellezza degli anni ’90 hanno visto un’enorme rinascita negli ultimi tempi.
Nel 2022 i giganteschi set di bigodini ispirati agli anni ’90 saranno ovunque. Proprio quando finalmente abbiamo iniziato a sentirci come se avessimo imparato l’arte della perfetta beach wave, pieghe lisce e punte pazzerelle hanno deciso di fare un grande ritorno.

Impossibile scorrere i social senza vedere un tutorial che promette capelli da top model degli anni ’90. L’unico strumento che sembra che tutti abbiano iniziato a utilizzare per raggiungere questo stile iconico? I bigodini. I bigodini di tutti i tipi hanno ufficialmente fatto una rinascita e gli hairstylist si stanno appoggiando alla tendenza per il 2022. Più grandi sono, meglio è. I set di rulli giganti degli anni ’90 saranno ovunque all’inizio del 2022. Sono un cenno al passato ma con un tocco moderno. Questo stile è classico, divertente e un enorme allontanamento da quegli chignon disordinati degli scorsi anni. Se hai i capelli fini e sottili, adorerai dare ai tuoi capelli un volume extra.

Bigodini come si usano per ottenere onde perfette anni ’90

Per testare questo stile anni ’90 basterà iniziare lavando i capelli e lasciandoli asciugare all’aria per circa 20 minuti. Per preparare i capelli prima dell’asciugatura è sarà necessario usare un buon termoprotettore e olio per capelli. Procedere dunque asciugando i capelli fino a raggiungere circa l’85% di asciugatura. Per prima cosa attaccare il beccuccio piatto al phon e iniziare ad asciugare le parti anteriori dei capelli. Asciugarli in avanti e poi indietro, fino a renderli completamente asciutti. Lasciare che i capelli si raffreddino mentre sono avvolti nel bigodino è in definitiva ciò che mantiene lo style, quindi mentre i capelli sono ancora roventi, arrotolare le ciocche anteriori nei bigodini e bloccare i capelli attorcigliati con una molletta.

Per asciugare il resto dei capelli, separarli in tre sezioni: inferiore, centrale e superiore. Anche lì medesima tecnica. Servirsi di una spazzola rotonda per modellarli verso l’alto e verso il basso con in phon puntato su di essi, arrotolarli ai bigodini verso “sotto” (nella stessa direzione in cui si rivolta la spazzola rotonda). Fissando anch’essi con una molletta. Operazione da ripetere fino a quando tutti i capelli non sono stati raccolti in bigodini. Lasciare riposare i bigodini per circa 15 minuti fino a quando i capelli non si sono completamente raffreddati e la messa in piega stabilizzata. Prima di togliere i bigodini, sprizzarli con uno spray texturizzante per una tenuta extra. E adesso tutti sul divano a guardare Friends!

Strappare un capello bianco, cosa succede quando lo facciamo?