Bimba di 11 dona i capelli ai malati di cancro, ma diventa vittima di bullismo

La storia che stiamo per raccontarvi riguarda una bimba di soli 11 anni che ha compiuto un grande gesto, purtroppo non capito fino in fondo dalle persone che aveva attorno. Mavì Borrelli, questo il nome della protagonista, ha deciso di tagliare i suoi capelli per farli diventare delle parrucche per i pazienti oncologici, ma qualcosa è andato storto…

Leggi anche:  Pomezia: una bambina di 10 anni ha tagliato i suoi capelli per donarli ai pazienti oncologici

Bimba di 11 anni dona i suoi capelli

Come si poteva immaginare che il gesto filantropico di una bimba di soli 11 anni diventasse motivo di prese in giro? Eppure è successo: Mavì Borrelli ha donato i suoi lunghi capelli affinché divenissero parrucche per pazienti oncologici, ma è stata presa di mira dai suoi compagni di scuola e anche dai loro genitori.

Lo scorso anno la bimba è stata nominata Alfiere della Repubblica da Sergio Mattarella per “la solidarietà mostrata ai ragazzi e alle persone con malattia oncologica, rinunciando ai suoi lunghi capelli”, eppure questo non è bastato a far scatenare l’ira dei bulli. Dopo l’onoreficienza ricevuta, infatti, sono stati diversi gli episodi contro di lei; ecco le parole della bimba:

C’erano persone tra i miei compagni e anche sul web che mi prendevano spesso di mira. Molti pensavano che io me la tirassi e altri compagni mi prendevano in giro, anche signore molto adulte che commentavano i post di mia mamma su Facebook dicendo che non erano i miei veri capelli ma una parrucca, ma queste accuse dicono il falso.

La bimba ha inizialmente reagito con rabbia ai commenti disdicevoli nei suoi confronti, ma oggi ha deciso di reagire:

La mia ex migliore amica mi prendeva spesso di mira. Mi chiamava mocciosa e mi ripeteva che non si sarebbe fatta mettere i piedi in testa da me. Da un lato, sono un po’ triste, dall’altro invece dico “no”, quella persona non merita la mia amicizia.

Mavì Borrelli non si è lasciata intimidire dai bulli e con orgoglio dichiara che rifarebbe tutto senza pensarci due volte:

Li ritaglierei… prima però voglio aspettare che mi crescano ancora. Almeno fino ai piedi.