Salute e Bellezza

I capelli biondi si spengono facilmente, perché? Soluzioni al biondo spento

L’estate dovrebbe essere idealmente il periodo nel quale chi ha i capelli biondi li vorrebbe vedere schiarire ancora di più. Invece non è affatto così, invece di riempirsi di capelli più chiari illuminati dal sole, si ha un biondo spento. Perché?

biondo spento

L’estate dovrebbe essere idealmente il periodo nel quale chi ha i capelli biondi li vorrebbe vedere schiarire ancora di più. Invece non è affatto così, invece di riempirsi di capelli più chiari illuminati dal sole, si ha un biondo spento. Perché?

La natura dei capelli biondi

I capelli sono una parte importante della bellezza di una donna, un segno distintivo di bellezza. Se però non vengono trattati come si deve tendono a rovinarsi, a spegnersi e a sfibrarsi. I capelli biondi a volte non si schiariscono al sole come vorremmo e non sempre dipende dal biondo alla base. I capelli biondi infatti sono più delicati dei castani e hanno meno melanina. La struttura più piccola, cioè la feomelanina, dà loro quella trasparenza luminosa, ma che di fatto li rende soggetti ad opacizzarsi, se troppo strapazzati. I capelli biondi sono di natura più sensibili, ma le cause che portano ai capelli spenti sono in comune con le altre nuance.

I capelli biondi di loro natura sono maggiormente esposti a tutto quello che li circonda, anche il cloro della piscina, il sole per esempio. Di norma essi tendono a essere più fini e quindi più delicati e sensibili alle aggressioni esterne. Anche se non sono particolarmente secchi, i biondi hanno necessità di trattamenti idratanti periodici. Questo perché quando la lunghezza arriva alle spalle, quando le punte sono soggette a sfregamento, più di altri tendono a sfibrarsi e ad affinarsi. Le punte vanno nutrite, in modo da evitare l’effetto sfibrato o delle cosiddette “punte morte”.

Perché si opacizzano

Gli esperti hanno messo in evidenza che i capelli biondi possono perdere la loro lucentezza  e brillantezza in determinate situazioni. A causa dell’inquinamento, dello sporco dei residui di prodotti, per il troppo sebo, o calcare e cloro dell’acqua, i capelli possono diventare spenti e anche più scuri. Accade quindi che i capelli naturalmente biondi o decolorati siano spenti. Nel caso di questi ultimi, con mèches e schiariture, la percentuale di melanina è ancora minore. Se oltretutto si espongono i capelli al sole, senza proteggerli dai raggi UV, si rischia davvero di bruciare le fibre capillari. La chioma può quindi risultare molto opaca davvero.

Insomma le abitudini della persona, una cura dei capelli errata, un ambiente sfavorevole, possono essere la causa dei capelli spenti. Anche nel caso dei capelli “mens sana in corpore sano”, quindi la causa e la soluzione del problema è da ricercare innanzitutto nello stile di vita. Le colorazioni di oggi sono di solito eccellenti e durevoli nel tempo, ma non è sufficiente andare una volta al mese a fare le mèches per avere capelli luminosi, infatti è necessaria una cura costante, soprattutto se i capelli sono decolorati. Se i capelli biondi sono naturali e risultano spenti invece vuol dire che le scaglie del capello non sono lisce. Una cuticola non liscia, non può riflettere la luce e quindi il risultato è un biondo spento.

Soluzioni: come ridare luce al capello

Il brand inglese John Frieda ha studiato una linea di prodotti specifica per i capelli biondi, la Sheer Blonde Go Blonder. Con questo prodotto i capelli biondi naturali o colorati schiariscono in maniera graduale di tre toni e hanno la capacità di accendere la chioma. Il prodotto è senza perossido e senza ammoniaca, ma è base di acido lattico. Questa sostanza è una naturale componente dei capelli. Unita a limone e camomilla da risultati eccellenti, appositamente a scopo illuminante, per un effetto Lightening complex.

La luminosità è evidente già dalla terza applicazione: la capigliatura appare più brillante e chiara e le cuticole dei fusti vengono richiuse. La superficie del capello è liscia e compatta, perfetta per riflettere la luce. In abbinamento c’è anche una maschera della linea, per ridare con un solo trattamento intensivo: lucentezza, brillantezza, idratazione. É una maschera che si utilizza come sempre applicandola dopo lo shampoo e tenendola in posa 5 minuti, per poi risciacquare bene il tutto.

La maschera per capelli è da scegliere in base alla natura del capello se non se ne prende una specifica per il biondo. Essa serve per riempire i buchi che si sono creati sui capelli e che non fanno riflettere la luce. Una soluzione per risolvere il problema all’apparenza intanto è quella di utilizzare prodotti per lo styling. Una volta gli hair stylist utilizzavano le brillantine, oggi ci sono ottimi prodotti spray per dare subito luce. Per esempio Design Spray di Jean Louis David, Spray Gliss Seta fluida di Testanera, l’olio illuminante Blu Orange, Marylin di Lush. Questi prodotti applicati dopo la piega sui capelli asciutti, danno una luminosità al biondo spento garantita in un tocco, in pochi minuti.

Rimedi naturali contro il biondo spento

In alternativa ai prodotti già pronti si può ridare luce al biondo spento con una maschera nutriente fai da te, per idratare la cute e le fibre capillari. Questa maschera è fatta con il tuorlo di un uovo, olio di mandorle dolci, miele, avocado, burro di karité. Pare che applicata una volta alla settimana abbia un effetto illuminante eccellente. Altre soluzioni? Un impacco all’olio di oliva, una maschera pre-shampoo all’aceto e limone, le capsule al lievito di birra, un impacco all’olio di argan, un impacco alla birra. Un metodo naturale molto conosciuto sono anche i semi di lino.

Previous ArticleNext Article